Samsung Galaxy Note 10+ (Plus) e Note 10 – Recensione Fotocamera

Note 10+ (Plus) e Note  10 di Samsung sono tra i migliori camera phone in commercio.

In quest’articolo parliamo delle fotocamere e di come scattano le foto questi due smartphone, tra i migliori top di gamma del 2019.

Fare un confronto tra due cellulari che hanno gli stessi sensori, stesse ottiche, stesso software non avrebbe portato grosse sorprese, quindi quest’articolo è più una recensione sulla qualità delle foto e video catturati con il Samsung Galaxy Note 10+.

Recensione Samsung Galaxy Note 10+ vs Note 10 – Qualità della fotocamera

Sia il Note 10+ che il Note 10 montano una fotocamera principale da 12MP posta al centro, con doppia apertura, f/1.5-2.4, con pixel da 1.4µm, stabilizzato otticamente (OIS) e con messa a fuoco PDAF e Dual Pixel. Le foto catturate con questa fotocamera hanno una risoluzione di 4032×3024 pixel.

Una fotocamera da 12MP teleobiettivo, quella sotto alla principale, con zoom ottico 2X, apertura f/2.1, pixel da 1.0µm, messa a fuoco PDAF e anche questo ha la stabilizzazione ottica dell’immagine. Le foto scattate con questa fotocamera sono di 4032×3024 pixel.

Una terza fotocamera da 16MP con obiettivo ultra-grandangolare, apertura f/2.2, dimensione dei pixel di 1.0µm e OIS. Le foto catturate con questa fotocamera hanno una risoluzione di 4608×3456 pixel.

Solo sul Galaxy Note 10+ troviamo anche una fotocamera 3D ToF che viene utilizzata principalmente con le applicazioni di realtà aumentata (AR), come Scanner 3D e Misurazione Rapida, due applicazioni che vedremo nel dettaglio all’interno di quest’articolo.

La fotocamera si può avviare in modo rapido premendo due volte il tasto power e nella schermata di blocco trascinando l’icona fotocamera fuori dal cerchio.

Come scattano le foto con buone condizioni di luminosità

Le foto scattate con ottime condizioni di luminosità sono molto belle, ricche di dettagli, con un’ampia gamma dinamica e una discreta fedeltà cromatica.

Nelle foto scattate in giardino trovo che i colori siamo un po’ troppo saturi, personalmente preferisco foto con colori più naturali, anche se di minor effetto “wow”, quando vengono visualizzate sul display del Galaxy Note 10+.

Le foto sono state scattate tutte con HDR in modalità automatica, anche perché per attivare/disattivare l’HDR bisogna andare nel menù impostazioni dell’app fotocamera stock, quindi risulta essere molto scomodo.

Ritengo che  l’HDR si possa lasciare attivo in modalità automatica praticamente in tutte le situazioni, verrà usato solo quando serve.

Dove si può intervenire per ogni foto è nll’attivazione/disattivazione del riconoscimento delle scene, infatti abbiamo il tasto in prima scelta nella schermata principale dell’applicazione fotocamera stock.

Disattivando l’intelligenza artificiale nel riconoscimento della scena si possono ottenere, in molti casi, colori leggermente meno saturi.

Samsung Galaxy Note 10+ foto ulivo giardino
Samsung Galaxy Note 10+
Samsung Galaxy Note 10 foto ulivo giardino
Samsung Galaxy Note 10
Xiaomi Mi 9T foto ulivo giardino con fotocamera stock
Xiaomi Mi 9T con fotocamera stock
Xiaomi Mi 9T Foto giardino con fotocamera Google
Xiaomi Mi 9T con Fotocamera Google
Samsung Galaxy S8 foto ulivo giardino
Samsung Galaxy S8
Galaxy Note 10+ Foto Cibo - Pizza
Galaxy Note 10+ Foto Cibo – Pizza

Le foto scattate sfruttando il sensore teleobiettivo da 12MP ZOOM 2X ottico sono di buona qualità. Tuttavia non sempre le foto vengono meglio di quelle scattate con uno smartphone di fascia media, tipo Xiaomi Mi 9T.

Nelle foto sotto, scattate in controluce, si nota un effetto arcobaleno sul lato destro in quella scattata con il Galaxy Note 10+

Un ingrandimento dell’antenna di Eolo mostra comunque una migliore definizione nella foto scattata con il Note 10. Ma in altre zone, camino e listelli di legno, fa meglio Xiaomi Mi 9T

Samsung Galaxy Note 10+ foto scattata con zoom ottico 2X. Notare effetto arcobaleno
Samsung Galaxy Note 10+ foto scattata con zoom ottico 2X. Notare l’effetto arcobaleno
Xiaomi Mi 9T foto scattata con zoom ottico 2X
Xiaomi Mi 9T foto scattata con zoom ottico 2X

Comunque la fotocamera zoom è utile e  i dettagli che riesce a catturare sono decisamente maggiori rispetto ad un ingrandimento di una foto catturata con la fotocamera principale.

Galaxy Note 10+ crop foto zoom 2x vs crop foto sensore principale
Galaxy Note 10+ crop foto zoom 2x vs crop foto sensore principale

La fotocamera zoom con poca luce non si attiva e la foto verrà scattata dalla fotocamera principale con un zoom solo digitale.

Come ho già scritto, nella schermata principale dell’applicazione fotocamera stock c’è il pulsante AI, per sfruttare l’intelligenza artificiale nel riconoscimento di scenari e di oggetti.

Quando è attivo il risultato è quello di scattare foto con colori solo leggermente più saturi, per fortuna non è così invadente come su altri smartphone. Bene anche le macro.

Samsung Galaxy Note 10+ Macro Fiori con AI attivata
Samsung Galaxy Note 10+ Macro Fiori con AI attivata
Samsung Galaxy Note 10+ Macro Fiori con AI disattivata
Samsung Galaxy Note 10+ Macro Fiori con AI disattivata

La fotocamera grandangolare da 16 MP scatta foto di qualità solo discreta. Inoltre bisogna andare nelle impostazioni dell’applicazione fotocamera, opzioni di salvataggio e attivare la funzione “Correzione forma grand. ultra”.

Se non viene attivata questa funzione, le foto grandangolari, avranno tutte una distorsione ai lati, l’effetto “fish eye”. Con la correzione attiva le foto grandangolari risultano essere un po’ sfocate ai lati.

Galaxy Note 10 Foto scattata con la fotocamera grandangolare si nota la sfocatura ai lati
Galaxy Note 10 Foto scattata con la fotocamera grandangolare si nota la sfocatura ai lati

Bene l’effetto bokeh che  si ottiene  andando nella modalità di scatto “Fuoco Live”.

In questa modalità viene utilizzata la fotocamera da 12MP teleobiettivo per l’effetto bokeh su soggetti in primo piano.

Come si vede dalla foto sotto i contorni sono ben delineati.

Samsung Galaxy Note 10+ effetto bokeh
Samsung Galaxy Note 10+ effetto bokeh
Samsung Galaxy Note 10 effetto bokeh
Samsung Galaxy Note 10 effetto bokeh

Per scattare una foto fon sfondo sfuocato ad un soggetto intero si dovrà semplicemente fare tap sull’icona con i due alberi. In questo caso verrà sfruttata la fotocamera principale.

In questa modalità gli scatti vengono meno bene, perché è più difficile distinguere il soggetto principale dallo sfondo.

Galaxy Note 10+ effetto bokeh a soggetti interi con la fotocamera principale
Galaxy Note 10+ effetto bokeh a soggetti interi con la fotocamera principale

Ovviamente è possibile intervenire sul livello di sfocatura, sia prima di scattare la foto, sia in post produzione. Inoltre c’è anche la possibilità di attivare/disattivare l’effetto bellezza e regolarne il livello d’intensità.

Nella modalità “Fuoco live” è possibile scegliere tra altri 4 effetti oltre al bokeh. Anche per questi effetti è possibile regolare l’intensità trascinando la barra che compare nell’app fotocamera.

Cerchio grande, uno degli effetti che preferisco, se il volto viene individuato correttamente l’effetto è veramente molto bello.

Ruota

Samsung Galaxy Note 10+ foto modalità fuoco live effetto ruota
Samsung Galaxy Note 10+ foto modalità fuoco live effetto ruota

Zoom

Samsung Galaxy Note 10+ scatto fuoco live zoom
Samsung Galaxy Note 10+ scatto fuoco live zoom

Punto colore, anche questo trovo che sia bello, mantiene il soggetto principale a colori, mentre lo sfondo diventa bianco e nero.

Samsung Galaxy Note 10+ scatto fuoco live punto colore con sfondo in bianco e nero
Samsung Galaxy Note 10+ scatto fuoco live punto colore con sfondo in bianco e nero

Questi effetti possono essere applicati anche usando la selfie camera e alcuni li troviamo anche nella modalità “Video fuoco live”.

Per ottenere un risultato migliore con l’utilizzo di questi effetti sarebbe bene seguire queste indicazioni:

  • lo smartphone e il soggetto non dovrebbero muoversi;
  • il soggetto non dev’essere di colore molto simile a quello dello sfondo;
  • il soggetto o lo sfondo non devono essere bianchi.

Gli effetti nelle foto scattate nella modalità “Fuoco live” possono essere modificati in post-produzione, basta accedere alla galleria, selezionare la foto da modificare, fare tap su “Modifica effetto sfondo” quindi selezionare l’effetto desiderato e la sua intensità.

In post-produzione c’è un effetto in più che si chiama “Arte”, il risultato che si ottiene applicando questo effetto lo vedi nella foto sotto.

Quest’effetto non è sempre disponibile, dipende da come è stata scattata la foto.

Note 10+ foto scattata in modalità Fuoco Live con Effetto Arte Cuoricini applicato in post-produzione
Note 10+ foto scattata in modalità Fuoco Live con Effetto Arte Cuoricini applicato in post-produzione. Al posto dei cuoricini si possono selezionare altri motivi, come aerei, farfalle, cristallo di neve, stelle, fiori, note musicali, coniglietti ecc.

Samsung Galaxy Note 10+ e Note 10 – Come scattano le foto al tramonto e di notte

Quando si guardano le foto scattate al tramonto sul display del Note 10+ e del Note 10 sembrano essere molto belle, ben definite e ricche di dettagli.

Ma quando, le stesse foto, si vanno ad esaminare su un monitor per PC da 32″, le cose cambiano e non poco.

Comunque Note 10+ e Note 10 fanno meglio di molti altri smartphone top di gamma del 2019.

Galaxy Note 10 foto scattata al tramonto
Galaxy Note 10 foto scattata al tramonto

Quando la luce cala ancora ci viene in aiuto la modalità notte che è in grado di darci belle foto anche con pochissima luce.

Di seguito mostro tre foto, la prima scattata normalmente con AI attiva, la seconda con la modalità notte e la terza con la modalità pro.

Note 10+ Modalità standard con AI attiva
Note 10+ Modalità standard con AI attiva foto scattata su treppiedi.
Note 10+ Modalità Notte Casa
Note 10+ Modalità Notte Foto ad una casa scattata su treppiedi. F/1.5, ISO-250, tempo di esposizione 1/2 secondi, dimensioni del file 4,32 MB

Con la modalità notte i tempi di scatto si allungano molto, quindi sarebbe meglio utilizzare un treppiedi.

Purtroppo gli ottimi risultati che si ottengono con la modalità notte, non si riescono a ottenere scattando foto con la modalità Pro.

Samsung Galaxy Note 10 Foto Scattata di Notte con la modalita PRO f1.5 ISO 200 tempo di esposizione 1 secondo
Samsung Galaxy Note 10 Foto Scattata di Notte con la modalità PRO f/1.5 ISO 200 tempo di esposizione 1 secondo

Il singolo flash led illumina bene la scena.

Samsung Galaxy Note 10+ Foto scattata in una stanza completamente buia usando il flash
Samsung Galaxy Note 10+ Foto scattata in una stanza completamente buia usando il flash

La selfie camera ha un sensore da 10 MP, f/2.2, pixel da 1.22µm, messa a fuoco di tipo Dual Pixel + PDAF e hanno una dimensione di 2208 x 2944 pixel.

Le foto scattate con la fotocamera anteriore  sono belle ricche di dettagli, una buona fedeltà cromatica e una buona gamma dinamica.

Samsung Galaxy Note 10 Ritratto con la Selfie Camera
Selfie scattato con il Samsung Galaxy Note 10

Anche con la selfie camera si possono avere gli effetti che abbiamo visto nella modalità “Fuoco live” con la fotocamera posteriore.

Samsung Galaxy S10 Selfie Camera Modalita Fuoco Live
Samsung Galaxy S10 Selfie Camera Modalità Fuoco Live

Ovviamente anche per la selfie camera abbiamo l’HDR automatico e l’intelligenza artificiale (AI) con la possibilità di riconoscere le scene.

Samsung Galaxy Note 10+ e Note 10 possono registrare video fino alla risoluzione massima 4K a 60 fps, con queste impostazioni il file video salvato utilizzando il codec AVC ha un bit rate di 69,1 Mb/s, la traccia audio stereo AAC è registrata a 48 kHz.

All’interno dell’app fotocamera stock, andando in Impostazioni -> Opzioni di registrazione avanzate è possibile attivare il salvataggio dei video in formato HEVC.

Con il codec HEVC  i video registrati in 4K a 60 fps hanno una bit rate di 40,4 Mb/s e la traccia audio è sempre AAC a 48 kHz.

Sempre in Impostazioni -> Opzioni di registrazione avanzate  c’è anche la possibilità di attivare la funzione HDR10+ (solo se il salvataggio in formato HEVC è disabilitato) e l’audio Zoom.

L’Audio Zoom è una funzione che permette di catturare un audio migliore quando si fa lo zoom sulla sorgente audio. Questa funzione è stata introdotta anche su iPhone 11 Pro.

Audio Zoom che funziona abbastanza bene anche se verrà leggermente amplificato il rumore di fondo.

Oltre alla stabilizzazione ottica dell’immagine c’è la possibilità di attivare una sorta di super stabilizzazione elettronica dell’immagine,  questo facendo tap sull’icona con la manina tremolante nella schermata principale dell’app fotocamera.

L’attivazione della stabilizzazione elettronica comporta la registrazione di video in Full HD a 30 fps indipendentemente dalla risoluzione da noi impostata.

Inoltre verranno usate la fotocamera zoom, oppure quella ultra-grandangolare, anche se  l’angolo di campo sarà solo leggermente più ampio di quello della fotocamera principale.

Durante la registrazione di video è possibile passare dalla fotocamera principale, a quella zoom a quella grandangolare senza interrompere la registrazione.  Questo è possibile a tutte le risoluzioni tranne per  la registrazione  4K a 60 fps e Full HD sempre a 60 fps.

Consiglio di registrare i video nella modalità 4K a 30 fps se si vuole fare il passaggio tra le varie fotocamere durante la registrazione e una migliore stabilizzazione, oppure nella modalità 4K a 60 fps per scene dove si registrano soggetti in movimento.

I video sono sono veramente belli, ricchi di dettagli, i colori sono vivaci e l’audio è molto buono, i migliori video che ho visto registrati con uno smartphone.

Anche nella registrazione di video non c’è differenza tra il Note 10+ e il Note 10.

Con la selfie camera è possibile registrare video fino alla risoluzione massima 4K, ma a questa risoluzione non si possono applicare effetti, inoltre i video non sono molto differenti da quelli registrati alla risoluzione Full HD.

Anche con la selfie camera i video vengono bene.

Samsung Galaxy Note 10+ – Applicazione Fotocamera Stock e Impostazioni

Samsung Galaxy Note 10+ Schermata Principale Applicazione Fotocamera Stock
Samsung Galaxy Note 10+ Schermata Principale Applicazione Fotocamera Stock

Nella schermata principale dell’applicazione fotocamera stock troviamo questi pulsanti in prima scelta:

  • scattare  foto,
  • accedere alla galleria,
  • passare alla selfie camera;
  • accedere alle impostazioni;
  • impostare il flash;
  • impostare il timer;
  • cambiare il formato della foto;
  • attivare la modalità bellezza e i vari filtri;
  • Bixby Vision;
  • Emoji AR;
  • selezione tipo di obiettivo;
  • AI riconoscimento della scena e relativa ottimizzazione dello scatto;
  • barra a scorrimento con le modalità di scatto dove troviamo Instagram, cibo, notte, panorama, pro, fuoco live, fotografia, video, video fuoco live, super slow-motion, rallentatore, hyperlapse;
  • modifica permette di visualizzare o non visualizzare alcune voci nella barra di scorrimento e di ordinarle.

Nella modalità pro è possibile agire sul bilanciamento del bianco, messa a fuoco,  tempi di scatto fino a 10 secondi, ISO fino a 800, esposizione, tasto per modificare opzioni riguardanti il colore. Nella modalità PRO c’è anche il tasto per modificare il metodo di misurazione e l’area di messa fuoco.

Samsung Galaxy Note 10+ Schermata Principale Applicazione Fotocamera Stock Modalita Video
Samsung Galaxy Note 10+ Schermata Principale Applicazione Fotocamera Stock Modalità Video

Nella modalità video, in prima scelta, troviamo anche il tasto per il Disegno AR.

Impostazioni della fotocamera

  • Ottimizzatore scena: consente di utilizzare Bixby per ottimizzare automaticamente gli scatti in base alla scena.
  • Suggerimenti scatti: consente di ricevere dal dispositivo i suggerimenti sulla composizione
    ideale per la foto, attraverso il riconoscimento della posizione e dell’angolazione del soggetto.
  • Esegui scansione dei codici QR.
  • Foto in movimento: registra una breve clip video per pochi secondi prima di ogni foto.
  • Tenete premuto Otturatore per: scatta una foto, scatto continuo, crea GIF.
  • Opzioni di salvataggio: da qui è possibile selezionare di salvare le immagini in HEIF, per risparmiare spazio, attivare il salvataggio di copie in formato RAW quando si usa la modalità PRO e attivare la correzione forma ultra-grandangolare per evitare l’effetto fish-eye.
  • Dimensioni video posteriore: è possibile scegliere tra t re formati, 16:9 UHD 3840×2160 pixel a 60 fps, UHD 30 fps, FHD 1920×1080 pixel a 60 fps, FHD a 30 fps, HD 1280×720 pixel, Intero 2288×1080 pixel e 1:1 1440×1440 pixel
  • Dimensioni video anteriore: è possibile scegliere tra t re formati, 16:9 UHD 3840×2160 pixel a 30 fps, FHD 1920×1080 pixel a 30 fps, HD 1280×720 pixel, Intero 2288×1080 pixel e 1:1 1440×1440 pixel.
  • Opzioni di registrazione avanzate: da qui è possibile attivare il salvataggio dei video in formato HEVC, attivare/disattivare la funzione video HDR10+ e attivare/disattivare l’audio zoom.
  • Stabilizzazione video: per attivare la stabilizzazione digitale, ricordo che è possibile attivare anche una super-stabilizzazione direttamente dalla schermata principale dell’app fotocamera nella modalità video.
  • HDR colore ricco: c’è la possibilità di scegliere se applicarlo se è necessario, se applicarlo sempre oppure se non applicarlo.
  • Monitoraggio della messa a fuoco: consente di seguire e mantenere a fuoco automaticamente
    un soggetto selezionato. Si può attivare solo con video in Full HD a 30 fps e se la funzione stabilizzazione video è disattivata.
  • Foto come in anteprima: salva i selvi così come li vedi nell’anteprima sullo schermo, senza ribaltarli.
  • Griglia: consente di visualizzare nel mirino una griglia.
  • Tag posizione.
  • Modalità fotocamera: consente di selezionare gli elementi da mostrare nell’elenco a scorrimento delle modalità di scatto e consente anche di ordinarli.
  • Metodi di scatto: controlla la funzionalità del tasto volume, può essere scelto per scattare foto o girare un video, fare lo zoom o volume sistema. Controllo vocale per scattare una foto pronunciando alcune parole tipo “sorriso”. Pulsante mobile dell’otturatore aggiunge un pulsante mobile otturatore da poter spostare in qualsiasi area dello schermo. Mostra palmo, permette di scattare un selfie mostrando il palmo della mano.
  • Ripristina impostazioni.
  • Contattateci
  • Informazioni su camera.

Come scattano le foto il Samsung Galaxy Note 10+ e il Note 10 – Conclusioni

Secondo DxOMark il Samsung Galaxy Note 10+ 5G è il migliore camera phone tra quelli da loro recensiti, al secondo posto troviamo Huawei P30 Pro e al terzo posto il Samsung Galaxy S10 5G. Chissà se il Note 10 Plus rimarrà al primo posto anche dopo la recensione di iPhone 11 Pro Max.

Abbiamo visto che le foto scattate dai due smartphone top di gamma di Samsung sono molto belle quando le condizioni di luce sono ottimali, ma questo accade anche con quasi tutti i migliori smartphone di fascia media.

Anche la fotocamera zoom e quella ultra-grandangolare sono in grado di restituire foto di buona qualità, ma anche in questo caso non differiscono più di tanto da quelle scattate con un buon smartphone di fascia media, come potrebbe essere uno Xiaomi Mi 9T.

Fino a qui grossissime differenze con smartphone di fascia medio/alta non ci sono, le differenze maggiori le troviamo nelle foto scattate di notte e nella registrazione di video 4K, molto belli e in tutti gli effetti che si possono applicare quando scattiamo foto e registriamo video.

Mi riferisco alle modalità fuoco live e video fuoco live, che possono restituire foto e video molto interessanti.

La modalità notte devo dire che stupisce abbastanza per la qualità degli scatti che è in grado di restituire, mentre la modalità PRO, negli scatti notturni, mi ha deluso.

In conclusione sul Samsung Galaxy Note 10+ e Galaxy Note 10 troviamo un reparto fotografico al TOP con la possibilità di applicare tanti effetti alle nostre foto e ai nostri video.

Per quanto riguarda la recensione dell fotocamera 3D ToF, l’uso delle applicazioni “Scanner 3D” e “Misurazione Rapida”, pensavo di scrivere un’articolo a parte. La fotocamera 3D ToF l’ho utilizzata abbastanza e la scansione di oggetti 3D non porta risultati così interessanti.

Potrebbe interessanti anche l’articolo: Samsung Galaxy Note 10+: Miglior Smartphone del 2019?

Se sei alla ricerca di un nuovo smartphone ti consiglio di leggere anche l’articolo sui migliori smartphone del 2019.