Motorola Moto G6 Plus Come Scatta le Foto? Focus Fotocamera

Motorola Moto G6 Plus Come Scatta le Foto Focus Fotocamera

Motorola Moto G6 Plus punta molto sul reparto fotografico per questo motivo ritengo che sia utile un focus fotografico per vedere se la qualità della foto scattate è tale da da giustificare i 50 euro in più che occorrono per acquistare Motorola Moto G6 Plus rispetto ai suoi più diretti concorrenti tipo Xiaomi Redmi Note 5.

In quest’articolo confronterò alcuni scatti fatti con Moto G6 Plus con quelli di Xiaomi Redmi Note 5.

Motorola Moto G6 Plus Come Scatta le Foto? Focus Fotocamera

Motorola Moto G6 Plus offre una soluzione Doppia Fotocamera posteriore con un sensore da 12 MP con pixel da 1,4 µm e apertura f/1.7 più una fotocamera da 5 MP f/2.2 che serve per avere profondità di campo e quindi per l’effetto bokeh, effetto con sfondo sfocato.

Da quanto ho acquistato Motorola Moto G6 Plus ho ricevuto un aggiornamento alla versione OPW27.113-45 che portava con se miglioramenti della stabilità, della fotocamera e aggiornamenti si sicurezza fino al 1° aprile 2018. Prima di questo aggiornamento Motorola Moto G6 Plus scattava immagini un po’ troppo morbide ai lati della foto, dopo l’aggiornamento la situazione è migliorata, ma questa sorta di immagine sfocata ai lati della foto è ancora presente.

L’immagine sotto mostra come la parte a sinistra sia sfocata, questa foto è stata scattata prima dell’aggiornamento.

Motorola Moto G6 Plus foto sfocata sul lato sinistro

L’immagine seguente è un ingrandimento di una foto scattata dopo l’aggiornamento, confrontata con una scattata con Xiaomi Redmi note 5, si notano alcune differenze come i colori più spenti sul Redmi Note 5 ma, se scarichi l’originale, noterai che il vaso a sinistra nella foto scattata con Moto G6 Plus è sfocato.

Motorola Moto G6 Plus vs Xiaomi Redmi Note 5 prova fotocamera dettaglio che mostra immagini sfocate ai lati sul Moto G6 Plus
Motorola Moto G6 Plus vs Xiaomi Redmi Note 5 prova fotocamera dettaglio che mostra immagini sfocate ai lati sul Moto G6 Plus

La messa a fuoco è automatica Dual Pixel ed è abbastanza veloce e precisa, solo durante la registrazione di video in 4K a 30 fps e di video in Full HD a 60 fps la messa a fuoco, in alcune occasioni, è stata eccessivamente lenta, specialmente dopo aver registrato scene in controluce.

Le foto scattate da Motorola Moto G6 Plus hanno una risoluzione di 4032 x 3024 pixel in formato 4:3.

Motorola Moto G6 Plus Foto scattate con buone condizioni di luce

Le foto scattate da Motorola Moto G6 Plus sono buone, la fedeltà cromatica è buona, i colori sono vivaci, la gamma dinamica è discreta e l’HDR interviene molto spesso quando impostato nella modalità automatica.

Le foto originali si possono scaricare cliccando sulle immagini.

Bene anche le macro ricche di dettagli.

Motorola Moto G6 Plus Foto macro fiori HDR

Se confrontiamo le macro scattate con Motorola Moto G6 Plus con quelle scattate con Xiaomi Redmi Note 5 è possibile osservare che quelle del Moto G6 Plus hanno un po’ più di dettagli.

Motorola Moto G6 Plus vs Xiaomi Redmi Note 5 prova fotocamera macro fiore aranciore leggermente più dettagli su Moto G6 Plus

Su Motorola Moto G6 Plus come su Xiaomi Redmi Note 5 è possibile attivare la funzione HDR automatico, con Moto G6 Plus l’HDR entra spesso in gioco e fa abbastanza bene il suo lavoro.

Motorola Moto G6 Plus Foto tettoia e cielo NO HDR
Motorola Moto G6 Plus Foto tettoia e cielo NO HDR
Motorola Moto G6 Plus Foto tettoia e cielo CON HDR
Motorola Moto G6 Plus Foto tettoia e cielo CON HDR
Motorola Moto G6 Plus Foto tettoia NO HDR
Motorola Moto G6 Plus Foto tettoia NO HDR
Motorola Moto G6 Plus Foto tettoia con HDR
Motorola Moto G6 Plus Foto tettoia con HDR

Un confronto tra Motorola Moto G6 Plus e Xiaomi Redmi Note 5 evidenza come quest’ultimo sia in grado di scattare foto migliori, più ricche di dettagli, in condizioni difficili con l’HDR impostato su automatico, anche se i colori con il Redmi Note 5 sono più spenti.

Motorola Moto G6 Plus vs Xiaomi Redmi Note 5 prova fotocamera dettaglio come mostra come funziona HDR Note 5 meno rumore e maggiori dettagli
Motorola Moto G6 Plus vs Xiaomi Redmi Note 5 prova fotocamera dettaglio come mostra come funziona la modalità HDR su Note 5 con meno rumore e maggiori dettagli

Le foto scattate con poca luce sono solo sufficienti nonostante l’apertura f/1.4 risultano essere di qualità simile a quelle scattate con Xiaomi Redmi Note 5 che ha un modalità di miglioramento foto scattate di notte con poca luce che aumenta la luminosità nella foto.

Motorola Moto G6 Plus Foto stanza con poca luce
Motorola Moto G6 Plus Foto stanza con poca luce
Motorola Moto G6 Plus vs Xiaomi Redmi Note 5 prova fotocamera foto con pochissima luce redmi note 5 con miglioramento notturno attivato foto quasi si equivalgono
Motorola Moto G6 Plus vs Xiaomi Redmi Note 5 prova fotocamera foto con pochissima luce. Redmi Note 5 con miglioramento notturno attivato, foto che quasi si equivalgono

Motorola Moto G6 Plus Qualità delle Foto scattate di Notte

Di notte Motorola Moto G6 Plus scatta foto solo sufficienti, anche utilizzando la modalità manuale non più di tanto non si può fare, il tempo di esposizione arriva solo fino a 1/3.

Motorola Moto G6 Plus foto scattata di notte
Motorola Moto G6 Plus foto di notte in modalità automatica f/1.7, ISO 1588, tempo di esposizione 1/15 secondi
Motorola Moto G6 Plus vs Xiaomi Redmi Note 5 prova fotocamera di notte foto con piu rumore su Xiaomi Redmi Note 5 ma con qualche dettaglio in piu
Motorola Moto G6 Plus vs Xiaomi Redmi Note 5 prova fotocamera di notte foto con più rumore su Xiaomi Redmi Note 5, ma con qualche dettaglio in più

Motorola Moto G6 Plus qualità delle Foto scattate con il Flash

Il doppio Flash Led Dual Tone lavora bene sul Motorola Moto G6 Plus, nel senso che illumina bene la scena, meglio di quello che troviamo su Xiaomi Redmi Note 5, tuttavia le foto scattate con il flash hanno bianchi un po’ troppo caldi.

Motorola Moto G6 Plus Foto stanza buia con flash

Motorola Moto G6 Plus qualità delle Foto Ritratto con effetto Bokeh (sfondo sfocato)

Le foto scattate in modalità ritratto fon effetto bokeh, quindi con sfondo sfocato sono solo discrete, capita a volte che i contorni non siano ben delineati. Ovviamente è possibile aumentare o diminuire la sfocatura in post produzione con l’Editor Ritratto e la funzione Fuoco Selettivo. Sempre l’editor ritratto contiene anche la funzione B/N Selettivo che permette di trasformare in bianco e nero una delle due parti delle foto, quella sfocata o quella a fuoco.

Motorola Moto G6 Plus Foto con effetto bokeh
Motorola Moto G6 Plus Foto in modalità ritratto con effetto bokeh

Quanto segue non è più possibile farlo con l’ultimo aggiornamento utilizzando l’editor di profondità.

Le foto con profondità di campo possono essere elaborate in post produzione come quelle in modalità ritratto attraverso l’editor profondità (depth editor) che include la funzione fuoco selettivo, B/N selettivo e anche cambia sfondo, con la possibilità di mantenere la parte a fuoco e cambiare lo sfondo sfocato con un altro sfondo.

Motorola Moto G6 Plus Foto Hulk con effetto bokeh DEPTH
Motorola Moto G6 Plus Foto Hulk con profondità di campo il nome del file della foto contiene la parola DEPTH
Motorola Moto G6 Plus foto elaborata con editor profondita depth editor
Motorola Moto G6 Plus foto elaborata con editor profondità depth editor

Purtroppo questa modalità non è più presente con l’ultimo aggiornamento dell’app fotocamera stock anche se lo strumento Editor di Profondità è ancora presente all’interno dell’editor foto Motorola. Per selezionare un soggetto è cambiare lo sfondo ora sarà necessario utilizzare unicamente la modalità ritaglio, il risultato non è proprio lo stesso e alcuni utenti si sono lamentati sul forum Motorola per questo aggiornamento “peggiorativo”.

Motorola Moto G6 Plus qualità delle Foto scattate con la Selfie Camera

Motorola Moto G6 Plus ha una fotocamera anteriore (selfie camera) da 8 megapixel con apertura f/2.2 a fuoco fisso in grado di scattare foto alla risoluzione massima 3264×2448 pixel, è presente anche un Flash LED di discreta potenza.

La qualità delle foto scattate con la selfie camera è discreta, abbastanza ampia la gamma dinamica, buona la fedeltà cromatica e con abbastanza dettagli, tuttavia con la selfie camera non è possibile ottenere l’effetto sfocato via software, c’è però la modalità bellezza e la possibilità di applicare adesivi (sticker) simpatici, modalità viene chiamata filtri volto.

Motorola Moto G6 Plus selfie

Sempre utilizzando la fotocamera frontale c’è la funzione Selfie di Gruppo, una sorta di funzione panorama per poter includere nei selfie diverse persone, sarà sufficiente inquadrare il centro del gruppo, premere il pulsante di scatto e poi muovere un po’ a destra e un po’ a sinistra la fotocamera.

Nella schermata principale della selfie camera in prima scelta ci sono i tasti per:

  • scattare le foto, passare alla fotocamera principale, accedere alla galleria;
  • passare alla modalità manuale, con la possibilità di intervenire sul bilanciamento del bianco, tempi di scatto (da 1/6000 a 1/1,5), ISO (da 100 fino a 3200), esposizione (da -2 a +2);
  • pulsante per attivare la fotostoria, cattura di un breve video;
  • timer da 3 o 10 secondi;
  • modalità bellezza con la possibilità di scegliere tra miglioramento automatico o manuale;
  • flash, attivo, automatico, disattivato o torcia;
  • HDR, automatico, On o OFF.

Motorola Moto G6 Plus schermata principale selfie camera

La selfie camera è in grado di registrare video alla risoluzione massima di 1080p a 30 fps, i video sono discreti come le foto, manca la stabilizzazione digitale, c’è la possibilità di registrare video Time Lapse, Slow Motion e applicando i filtri volto (stikers).

Motorola Moto G6 Plus qualità della foocamera – Come gira i Video

Motorola Moto G6 Plus è in grado di registrare video fino alla risoluzione 4K a 30 fps, i video in 4K con risoluzione 3840×2160 pixel (16:9) vengono salvati con codec AVC con un Bitrate di 51 Mb/s, mentre la traccia audio è stereo 128kb/s a 48 kHz. Durante la registrazione di video in 4K non è possibile attivare la stabilizzazione elettronica.

La qualità dei video in 4K è buona, le immagini sono ricche di dettagli e buona la fedeltà cromatica, tuttavia la mancanza di stabilizzazione mi fa preferire i video alla risoluzione Full HD a 30 fps.

Motorola Moto G6 Plus è in grado di registrare anche video alla risoluzione Full HD 1080p a 60 fps (17Mbps) e audio stereo sempre a 128 kbps, anche in questo caso non è possibile attivare la stabilizzazione elettronica e i video perdono di dettagli, e spesso Moto G6 Plus fatica nella messa a fuoco, preferisco la modalità 1080p a 30 fps.

I video registrati alla risoluzione Full HD a 30 fps (18,7 Mb/s e audio stereo a 128 kbps) invece sono buoni, abbastanza ricchi di dettagli, buona è la fedeltà cromatica, discreta la stabilizzazione elettronica, buona la messa a fuoco che risulta essere precisa e veloce. Anche l’audio catturato all’interno dei video è discreto, forse un po’ basso.

In definitiva i video migliori sono quelli catturati alla risoluzione Full HD a 30 fps con stabilizzazione elettronica attiva.

Confrontando i video girati con Motorola Moto G6 Plus con quelli catturati con Xiaomi Redmi Note 5 Plus, posso dire che su quest’ultimo abbiamo una migliore stabilizzazione elettronica, un volume più alto anche se la riduzione dei rumori ambientali è meno efficace, i video sono più scuri e i colori più “sbiaditi”.

Esempio di video girato con il Motorola Moto G6 Plus alla risoluzione Full HD a 30 fps.

Esempio di video girato con Xiaomi Redmi Note 5 ufficiale Italia alla risoluzione Full HD a 30 fps.

Motorola Moto G6 Plus Applicazione Fotocamera Stock

Durante questi giorni di prova ho ricevuto un aggiornamento di sistema e l’applicazione fotocamera stock è stata aggiornata, come ho già scritto è stata eliminata la modalità “profondità” con la possibilità di editare le foto con l’editor di profondità, ancora presente ma che non viene più attivato.

La schermata principale dell’applicazione fotocamera stock in prima scelta ha i seguenti tasti:

  • i soliti pulsanti di scatto, passaggio alla selfie camera e galleria;
  • registrazione video;
  • modalità di scatto;
  • modalità automatica o manuale;
  • fotostoria;
  • timer, 3 o 10 secondi;
  • flash, auto, On, Off;
  • HDR, automatico, On, Off.

Motorola Moto G6 Plus schermata principale fotocamera stock

Nelle modalità di scatto troviamo:

  • ritratto, per scattare foto con effetto bokeh;
  • ritaglio, per ritagliare il soggetto principale e applicare uno sfondo diverso;
  • colore campione, si scegliere un colore all’interno della foto e tutto il resto viene convertito in scala di grigi;
  • panorama, le foto panorama hanno una altezza di 928 pixel e non sono nulla di speciale, con pochi dettagli, comunque bene lo stitching (cucitura) tra le singole foto:
  • scanner di testo;
  • filtri volto.
  • Mentre tra le modalità video troviamo:
  • rallentatore, slow motion risoluzione 720p a 120 fps;
  • time lapse;
  • filtri volto.
Motorola Moto G6 Plus Foto colore selettivo
Motorola Moto G6 Plus Foto scattata in modalità colore selettivo
Motorola Moto G6 Plus foto panorama
Motorola Moto G6 Plus foto panorama

In impostazioni troviamo:

  • suono otturatore;
  • scatto rapido, ruota due volte per aprire la fotocamera oppure passare da una fotocamera all’altra;
  • tocca ovunque per scattare;
  • salva posizione:
  • dimensioni foto;
  • griglia di riferimento;
  • dimensioni dei video;
  • riconosci oggetti, funzione di intelligenza artificiale di identificare un determinato oggetto e raccogliere informazioni su di esso nel web;
  • riconosci punti d’interesse, simile al precedente ma in questo caso si far riferimento a luoghi famosi.

Nella modalità manuale è possibile agire sulla messa a fuoco, bilanciamento del bianco, tempo di scatto da 1/6000 a 1/3, ISO da 100 a 3200, esposizione da -2 a +2.

Motorola Moto G6 Plus fotocamera stock modalita manuale

Con un tap prolungato in un punto qualsiasi della scena inquadrata puoi intervenire sull’esposizione e tenendo ulteriormente premuto puoi bloccare la messa a fuoco.

Per scattare foto a raffica è sufficiente mantenere premuto il pulsante di scatto, mentre per lo Zoom, fino a 8x, bisogna allontanare avvicinare due dita.

Nella schermata principale della modalità registrazione video in prima scelta, oltre si soliti pulsanti, c’è la possibilità di attivare o disattivare la stabilizzazione elettronica (quando possibile) e attivare disattivare il flash.

Motorola Moto G6 Plus Come Scatta le Foto? Focus Fotocamera – Conclusioni

Dopo tutte queste prove posso sicuramente dire che il Motorola Moto G6 Plus NON è il miglior camera phone che puoi acquistare con meno di 300 euro. Le foto nel punto di messa a fuoco sono anche tra le migliori in questa fascia di prezzo, ricche di dettagli, buona fedeltà cromatica, nitide ma basta spostarsi un po’ a lato del punto di messa a fuoco che spesso diventano morbide, sfocate con perdita di dettagli, questo è un peccato.

I ritratti con lo sfondo sfocato, effetto bokeh è solo discreto, non sempre i contorni sono ben definiti e capita che a volte il Moto G6 Plus non sia in grado di capire qual’è il soggetto principale e mette a fuoco lo sfondo, quindi occorre un tap per sistemare le cose.

Ho notato che l’applicazione fotocamera stock non mi permette di scattare foto contro la luce diretta del sole, tipo al sole leggermente oscurato da un velo di nuvole, se scatto la foto non succede nulla, come mi sposto leggermente e cambio l’inquadratura parte lo scatto.

Un paio di volte l’applicazione fotocamera stock mi è andata in crash.

Comunque tutti questi problemi dovrebbero essere risolvibili lato software.

Trovi tutte le foto inserite in quest’articolo nella cartella Motorola Moto G6 Plus su Google Drive.

Potrebbe anche interessarti l’articolo sui migliori smartphone del 2018.

In attesa della recensione completa del Motorola Moto G6 Plus se hai qualche domanda lascia un commento a quest’articolo, cercherò di risponderti il prima possibile.

Recensione Motorola Moto G6 Plus