Utenti Android vi è venuta voglia di passare a iOS grazie a iPhone X?

Utenti Android vi è venuta voglia di passare a iOS grazie a iPhone X

Io sono da sempre un utente Android che non ha mai pensato di passare ad Apple iPhone con iOS, in parte per il prezzo, in parte perché non ho mai trovato all’interno di device Apple caratteristiche e funzioni talmente innovative da spingermi all’acquisto di un iPhone. Tuttavia l’arrivo del nuovo iPhone X ha suscitato in me una certa curiosità e allora mi sono chiesto: “quante altre persone abituate a utilizzare smartphone top di gamma Android stanno pensando di acquistare iPhone X?”.

Da utilizzatore di Samsung Galaxy S8 ho cercato di individuare i PRO e i CONTRO di iPhone X per capire se è il momento giusto per passare a iOS acquistando iPhone X.

Se Apple avesse presentato solo iPhone 8 e iPhone 8 Plus quest’articolo non l’avrei mai scritto, ma iPhone X suscita in me un certo interesse.

Utente Android ecco perché dovresti acquistare un iPhone X e NON dovresti acquistare iPhone X

Nelle mie considerazioni inserisco sia i PRO e i CONTRO di iPhone X, questo perché alcune caratteristiche sono sia PRO che CONTRO, per esempio un display edge-to-edge è più soggetto a rotture in caso di cadute accidentali, ma è anche esteticamente più bello da vedere.

Il futuro più prossimo vedrà come protagonista la Realtà aumentata

iPhone-X-Augmented-Reality

Grazie al potente chip Apple A11 Bionic e alla GPU iPhone X sarà in grado di gestire al meglio le applicazioni e giochi con realtà aumentata, Apple inoltre ha messo a disposizione per gli sviluppatori ARKit, il kit di sviluppo per l’agumented reality, il software Metal 2 per creare giochi e Core ML per l’integrazione dell’apprendimento automatico all’interno delle applicazioni.

Anche Google si sta muovendo in questa direzione con i nuovi Pixel 2 e Pixel XL ha parlato di realtà aumentata, tuttavia sembra che gli sviluppatori Android siano un po’ più lenti nell’implementare funzioni di realtà aumentata all’interno delle proprio applicazioni, questo perché le app Android sono destinate ad un gran numero di device. Con ARCore, l’SDK per la realtà aumentata di Big G le cose dovrebbero migliorare.

Google con Project Tango era partita abbastanza bene, nel corso del 2017 è stato presentato Asus ZenFone AR (ZS571KL) il secondo smartphone compatibile con Tago e con installate diverse applicazioni divertenti, ma poi è arrivata Apple con ARKit in grado di inserire la realtà aumentata all’interno del suo sistema operativo iOS 11, questo significa che tutti i possessori di dispositivi con SoC Apple A9 o superiore possono provare la realtà aumentata, di quanti smartphone stiamo parlando? Sicuramente gli sviluppatori di app saranno più propensi a sviluppare applicazioni AR per iOS.

Google è subito corsa ai ripari con ARCore in modo da poter inserire la realtà aumentata all’interno della maggior parte dei dispositivi Android non compatibili con Tango.

Al momento le migliori applicazioni con realtà aumentata sono per iOS.

Schermo OLED,  un vantaggio oppure uno svantaggio?

iPhone X display OLED

Stiamo parlando di uno schermo OLED Super Retina da 5,8 pollici con risoluzione 1125×2436 pixel (458ppi) formato 18:9 realizzato da Samsung, le caratteristiche principali di questo display sono:

  • Display edge-to-edge;
  • HDR display;
  • Supporto per Dolby Vision, e HDR 10, presto arriverà anche la compatibilità con Netflix;
  • 3D Touch;
  • True Tone display, tecnologia che utilizza il sensore di luminosità per il bilanciamento del bianco e della temperatura colore in base alla luce ambientale.

I vantaggi degli schermi OLED rispetto ai classici TFT sono noti, meno noti sono gli svantaggi:

  • tempo di vita inferiore specialmente per quanto riguarda i sub-pixel blu questo porta nel tempo ad un errato bilanciamento dei colori;
  • costi di produzione più alti, si pensa che Samsung guadagnerà più dai display venduti ad Apple per iPhone X che dalla vendita di Galaxy Note 8;
  • eventuali infiltrazioni di acqua possono danneggiare facilmente il materiale organico;
  • è vero che un display OLED consuma meno di un display LCD ma solo se vengono visualizzati sfondi prevalentemente neri, con sfondi dove prevale il colore bianco consumeranno di più di un LCD;
  • Burn-in o Image Retention, si tratta dell’effetto immagini o scritte stampate sullo schermo del device dovuto alla visualizzazione della stessa immagine per lungo tempo, in realtà difficilmente il display OLED di uno smartphone potrebbe incorrere in questo problema, tuttavia Apple sembra aver applicato soluzioni all’interno di iOS 11 per evitare che si presenti questo problema.

A protezione del display di iPhone X c’è un vetro molto resistente, ma non lo sarà mai abbastanza, in caso di caduta accidentale preparatevi alla rottura del vetro che ricopre lo schermo.

Face ID, più e veloce e più sicuro di Touch ID? siamo sicuri?

Apple iPhone X selfie camera TrueDepth Face ID

Face ID sfrutta la tecnologia della fotocamera TrueDepth in grado di proiettare e analizzare più di 30.000 punti per creare una mappa del proprio volto.

Grazie all’apprendimento automatico Face ID si adatta ai cambiamenti del volto nel tempo.

Face ID può essere utilizzato in abbinamento ad Apple Pay.

Face ID viene pubblicizzato come sblocco più sicuro del sensore d’impronte digitali, possibilità di sbocco anche al buio.

Mentre Touch ID funziona bene Face ID deve ancora essere provato a fondo.

Miglior Selfie Camera

iPhone X sensori presenti sul lato anteriore sopra al display

Apple iPhone X dispone di una selfie camera con tecnologia TrueDepth, in grado anche di realizzare ritratti con effetto bokeh (portrait mode selfies), in modalità ritratto sarà possibile produrre effetti di luce come se fossimo in uno studio fotografico, quindi ci sarà anche possibilità di cambiare lo sfondo (portrait lighting).

Possibilità di inviare emojis animate con la propria espressione del volto e che parlano con utilizzando la nostra voce (Animoji), non sarà una funzione utilissima ma sicuramente divertente.

Apple iPhone X Animoji gatto

Il sistema TrueDepth è composto da più fotocamere e da diversi sensori, tutte queste informazioni raccolte vengono inviate al potente processore Apple A11 Bionic per essere elaborate in tempo reale.

Credo che l’utilizzo di questa tecnologia potrebbe causare un rapido consumo della batteria.

Doppia Fotocamera posteriore con entrambi i sensori stabilizzati otticamente

iPhone X ha una doppia fotocamera posteriore, una con obiettivo grandangolare da 12MP, f/1.8 a sei elementi e una teleobiettivo con apertura f/2.4, entrambe dotate di OIS.

iPhone 8 ha la stabilizzazione ottica (OIS) solo sulle lenti grandangolari mentre iPhone X anche sul teleobiettivo, questo dovrebbe garantire foto migliori in condizioni di scarsa luminosità.

iPhone 8 Plus è già stato definito da DxOMark uno dei migliori camera phone al mondo, insieme al Samsung Galaxy Note 8 e dopo Google Pixel 2 e Pixel 2 XL, si presume che iPhone X sia in grado di fare ancora meglio.

iPhone X è il primo device al mondo in grado di registrare video in 4K 60 fps, per comprimere i video utilizza il codec HEVC.

Più attenzione dedicata ad iPhone X e minore svalutazione

Alcuni esperti di marketing pensano che iPhone X sia solo uno “specchietto per le allodole”, proposto ad un prezzo esagerato per far sembrare più conveniente l’acquisto di iPhone 8 e iPhone 8 Plus.

In realtà le vendite di iPhone 8 e iPhone Plus sono inferiori rispetto a quelle per iPhone 7 e iPhone 7 Plus nello stesso periodo dello scorso anno, sembra proprio che in molti stiano aspettando di leggere le prime recensioni di iPhone X.

Tuttavia se iPhone X non dovesse risultare un vero “salto nel futuro” e se la disponibilità dovesse essere scarsa è possibile che molti fan di Apple ripieghino su iPhone 8 o iPhone 8 Plus, mentre gli utenti Android resteranno fedeli al robottino verde, magari acquistando a Natale 2017 un Samsung Galaxy S8 pagandolo circa 1/3 rispetto a iPhoneX.

Se però iPhone X non dovesse deludere le aspettative dei possibili acquirenti allora iPhone X sarà il futuro per Apple, i suoi sforzi maggiori si concentreranno nel rendere il più “entusiasmante possibile” l’esperienza utente con iPhone X. I futuri iPhone saranno un’evoluzione di iPhone X, questo si dovrebbe tradurre in una maggiore longevità e minore svalutazione di iPhone X rispetto iPhone 8 e iPhone 8 Plus.

Chipset Apple A11 Bionic e GPU Three-core

Apple A11 Bionic esa-core

Apple A11 Bionic con i suoi 4,3 miliardi di transistor è il più prestante chipset oggi in commercio, questo fino all’uscita di Huawei Mate 10 con il Kirin 970, inoltre a bordo di iPhone X troviamo anche il coprocessore M11.

Apple A11 Bionic è un esa-core, con 4 core ad alta efficienza e 2 core ad altre prestazioni, inoltre è dotato di un motore neurale (neural engine) dual-core in grado di svolgere fino a 600 miliardi di operazioni al secondo, di riconoscere persone, luoghi, oggetti e di apprendere in modo automatico (machine learning). Il motore neurale è utilizzato anche da Face ID e Animoji.

La GPU è a tre core molto potente serve anche per sfruttare al massimo le funzioni di realtà aumentata.

L’hardware che troviamo a bordo di iPhone X potrebbe essere uno dei motivi per acquistare iPhone X, anche perché probabilmente sarà realmente sfruttato dalle applicazioni sviluppate per iOS 11.

iPhone X miglior autonomia rispetto a iPhone 8 Plus e altri smartphone top di gamma Android

iPhone X batteria dura 2 ore in piu di iPhone 7

L’autonomia di iphone X dovrebbe essere migliore rispetto a quella di iPhone 8 Plus e degli altri top di gamma Android del 2017, tuttavia ci sono alcuni dubbi sul consumo dei sensori a raggi infrarossi richiesti per la tecnologia TrueDepth, utilizzata per lo sblocco attraverso il riconoscimento del viso (FaceID) e per le Animoji.

Questi sensori richiedono più energia, ma questa maggiore richiesta potrebbe essere in parte compensata dalla presenza del display OLED e dall’efficienza del SoC A11 Bionic.

iPhone X grazie al pannello posteriore in vetro supporta la ricarica wireless, su Amazon è possibile acquistare la base per la ricarica Wireless Qi rapida fino a 7,5W compatibile con iPhone 8, iPhone 8 Plus e iPhone X.

Difficoltà nel reperire iPhone X

Probabilmente sarà difficile riuscire ad avere un iPhone X nelle prime settimane di commercializzazione, questo a causa della forte richiesta abbinata alla scarsa disponibilità, staremo a vedere.

Prezzo iPhone X rispetto a iPhone 8 Plus ed altri top di gamma Android

iPhone X 64GB 256GB prezzi

Sul prezzo c’è poco da discutere iPhone X costa veramente un “botto”, ma rispetto a iPhone 8 Plus costa “solo” 240 euro in più. Il confronto l’ho fatto con iPhone 8 pus perché un utente abituato ad avere i migliori smartphone android Top Di Gamma non sarà sicuramente attratto da iPhone 8 con schermo da 4,7 pollici. Confrontando il prezzo di iPhone X con i top di gamma Android il divario aumenta notevolmente, come meno della metà dei soldi acquisti un Samsung Galaxy S8, HTC U11, Sony Xperia XZ1.

iPhone 8 Plus 64GB 256GB prezzi

Potrebbe interessarti l’articolo sui migliori smartphone del 2017.

Tuttavia ci sono persone che spendono 5.000 euro per un orologio, più di 1.000 euro per una borsa di Louis Vuitton, 5.000 euro per un abito da matrimonio, oltre 1000 euro all’anno per le sigarette, insomma tutti noi bene o male nella vita “sprechiamo o c’è capitato di sprecare soldi” in cose futili. Spendere 1.359 euro per un iPhone X può significare buttar via dei soldi, ma anche fare un “investimento”, dipende sempre da come si utilizza uno smartphone di questo tipo.

Se non sei benestante e acquisti iPhone X solo per fare “il figo” di fronte ai tuoi amici allora avrai buttato 1359 euro nel WC, se invece t’interessi di tecnologia, ti piacerebbe sviluppare applicazioni, vuoi essere tra i primi ad avere una profonda conoscenza della Realtà Aumentata, crearti un lavoro che ruoti attorno al mondo Apple, utilizzi il device anche per lavoro, allora acquistare iPhone X rispetto ad un top di gamma Android più economico può avere un senso.

Sistema operativo iOS 11 per la realtà aumentata e la domotica

Il sistema operativo iOS 11 forse è uno dei motivi principali per passare da smartphone Android a iPhone X, ovviamente è possibile installarlo anche su altri iPhone meno costosi, ma solo con iPhone X sarà possibile sfruttare al massimo le applicazioni presenti e future, dedicate alla realtà aumentata. Per il momento esclusiva di iPhone X sono solo le funzioni legate alla fotocamera true depth,  Animoji ecc.

Se è vero che con Android puoi arrivare a fare determinate cose in modi differenti, con iOS c’è solo un modo per farle, quello che ti indica Apple. Tuttavia il percorso attraverso Android è un po’ più tortuoso, complicato, bisogna ingegnarsi un po’ per arrivarci, mi riferisco per esempio all’utilizzo di Tasker per far comunicare tra loro dispositivi di marche differenti per la casa domotica messo a confronto con SIRI e  Apple HomeKit.

In US le cose vanno diversamente c’è tutto l’ecosistema Google Assistant con Google Home, gli smart speaker Home Mini, Home Max, Google WiFi, i prodotti Nest ecc. Quando arriveranno in Italia allora le cose potrebbero cambiare e Google Pixel 2 XL potrebbe diventare più interessante di iPhone X.

Sicurezza e Privacy meglio Android o iOS?

Mentre su Android Google ci permette di controllare in modo completo tutto quello che riguarda la nostra privacy, la stessa cosa non si può dire di Apple. È vero che Google conosce tutto quello che facciamo, basta andare sul proprio account personale per rendersene conto, tuttavia ti fornisce anche gli strumenti per avere il pieno controllo sulla tua privacy. Inoltre gli smartphone Android possono essere utilizzati anche senza i servizi di Google utilizzando Custom ROM.

Però dobbiamo essere onesti e ammettere che usare uno smartphone senza impostare un account Google per noi italiani è molto limitante, il discorso sarebbe diverso se vivessimo in Cina, inoltre le applicazioni android che installiamo spesso richiedono l’accesso ai nostri dati personali anche se non ne hanno un reale bisogno per poter funzionare.

Apple parla di privacy differenziale, sul sito di Apple si legge che la privacy differenziale aggiunge informazioni casuali ai tuoi dati prima che vengano analizzati da Apple, in questo modo i dati non possono essere collegati al tuo dispositivo.

La mia idea personale è che quando si parla di Privacy sia su dispositivi Android che su dispositivi iOS devi metterci una pietra sopra e rassegnarti all’idea che i tuoi dati personali saranno utilizzati da Google e da Apple per per le proprie ricerche, alcune di queste saranno per migliorare l’esperienza utente altre per i propri fini commerciali.

Se sei un fissato della privacy consiglio di non usare uno smartphone, ma di utilizzare i cellulari senza connessione a internet, tipo questo Brondi pensato per persone anziane e/o non amanti della tecnologia.

Utente Android che hai letto quest’articolo ti è venuta voglia di acquistare un iPhone X e di passare a iOS?

Ho cercato di illustrare alcuni aspetti importati che un utente Android dovrebbe analizzare approfonditamente prima di acquistare un iPhone X.

Credo che la realtà aumentata possa portare grossi benefici in futuro, non solo in termini di divertimento, ma manche in termini di produttività e aumento della conoscenza, sicuramente è tra i fattori da prendere in considerazione per un eventuale passaggio da Android a iOS.

Apple HomeKit vs Google Home, SIRI vs Google Assistant e ARKit vs ARCore saranno sfide interessanti e determinati per scegliere se acquistare un iPhone oppure uno smartphone Android.

Alcuni prodotti compatibili con Apple HomeKit.

Per finire vorrei porre una domanda agli utenti Android che hanno letto questo articolo: se iPhone X al lancio costasse 849 euro passeresti a iOS? Se ti va puoi rispondere a questa domanda lasciando un commento.

  • Giuseppe

    Ma nemmeno per idea cambierei il mio Asus 3 5,5″ 64 GB pagato 249€ con un Apple! Il mio Asus (per ora) è velocissimo, ottimo schermo e foto, durata della batteria incredibile (le prime settimane discrete ora 3 giorni!). Ho sentito ultimamente un detto: “Apple e Ducati soldi sprecati”……. Ottimi prodotti, per carità, ma venduti a prezzi fuori di testa.

    • Stiamo parlando di Asus ZenFone 3 ZE552KL 4GB/64GB che a 249 euro è sicuramente uno dei migliori smartphone come rapporto qualità/prezzo in assoluto, tra i consigliati nell’articolo i migliori smartphone del 2017 https://www.topdigamma.it/smartphone/migliori-smartphone/

      • GiuseppeG

        Una cosa che mi ha molto sorpreso è stata l’improvviso aumento della durata della batteria che senza aggiornamenti di nessun tipo, è almeno raddoppiata….

        • L’ottimizzazione software vuol dire molto, hai fatto degli aggiornamenti? oppure hai disinstallato alcune applicazioni?

          • GiuseppeG

            Aggiornamenti non mi pare (è passato ad Android 7 appena acceso la prima volta) , in effetti ultimamente ho disinstallato un po’ di bloatware….