Elephone P7000, flagship killer? o uno dei tanti Mtk 6752?

Come sempre,in questi ultimi mesi sono stato alla ricerca del miglior smartphone cinese dual sim 4G/LTE che mi potesse offrire ottime performance a prezzo contenuto, meno di 200euro con spedizione espressa ed eventuali dazi doganali annessi..

Decido quindi di orientarmi verso uno smartphone svelato ad inizio 2015, la cui azienda costruttrice è riuscita tramite varie news e dichiarazioni riguardanti un fantomatico supporto multirom, nel creare un hype elevato attorno al dispositivo, soprattutto a tutti quelli che vedono con un occhio di riguardo quello che il panorama tecnologico cinese riesce ad offrire in termini di hardware/qualità/prezzo.

Quindi approfittando di uno dei mercoledì di flash sale a 159 $+17$ di spedizione espressa, riesco ad effettuare l’ordine in data 27/05/2015 su Gearbest per un ELEPHONE P7000 nella colorazione Champagne/Gold ,il cosiddetto “Flagship Killer” come pubblicizzato dalla Elephone stessa.

Purtroppo ho dovuto aspettare circa un mese prima che avvenisse la spedizione giorno 25/06, e mi venisse recapitato lo smartphone a casa il 30/06 con 37 euro di dazi doganali. Lo smartphone mi è costato quindi 198 euro, ma tengo a sottolineare che non è più possibile prenderlo a 159$+s.sp. , ma sono necessari circa 200 $ + s.sp.

 

Unboxing

Come sempre l’imballaggio effettuato da GearBest è buono. Aperto il tutto, trovo il classico Box della Elephone, ben curato, con numerosi accessori che normalmente non si trovano nelle confezioni degli smartphone. Si trovano quindi lo smartphone, la batteria, cavo usb-micro usb, alimentatore da 5V con uscita da 1° con presa Europea, una flip cover con finestra attiva, una pellicola protettiva in plastica, una in vetro temperato ed un ricco manuale utente in inglese.

 

Specifiche Hardware

L’Elephone P7000  è dotato di display 5,5 pollici FHD con risoluzione 1920 x 1080 pixel con 401ppi, coperto da un vetro Gorilla Glass 3, SoC Mediatek MTK 6752 Octacore Cortex A53 con architettura a 64-bit e frequenza max di 1.69 Ghz , supporto alla connettività 4G LTE, GPU Mali T760 mp2 con frequeza di 700Mhz, 3GB di RAM ad 800Mhz, 16GB di memoria interna espandibile tramite micro SD fino a 64GB, fotocamera posteriore da 13 mega-pixel  Sony IMX214 f/2.0 ed anteriore da 5 mega-pixel, WiFi 802.11 b/g/n, GPS, dual SIM, dual standby (1 sim standard+ 1 micro sim), GSM/WCDMA/FDD LTE,con compatibilità per le seguenti frequenze 2G: GSM 850/900/1800/1900MHz   3G: WCDMA 850/900/1900/2100MHz 4G: FDD-LTE 800/1800/2100/2600MHz,A-GPS, batteria da 3450mAh, ed una lettore di impronte digitali a 360° in prossimità della fotocamera posteriore. A ciò si viene associato un sistema operativo Android Lollipop 5.0 con interfaccia utente stock, simil Google Experience, dal quale si differenzia solo per alcune personalizzazioni tipiche dei dispositivi mediatek.

Dal punto di vista delle dimensioni, non possiamo dire che in Elephone si siano impegnati, il device infatti pur essendo un 5,5” è più grande di un Meizu M1 note con la medesima diagonale di schermo.. abbiamo quindi una lunghezza di 155mm x 76.3 di larghezza ed 8.9mm di spessore per un peso di circa 180 grammi.

Design e Qualità costruttiva

Il design del P7000 non è originalissimo, e forse un po’ anonimo, in genere riprende un po’ quelle che sono i tratti stilistici del Huawei Mate 7. L’assemblaggio del p7000 in mio possesso è abbastanza buono, nessuno scricchiolio o altro, il perimetro è in metallo che conferisce un aspetto premium. La back cover è in plastica con finitura simil metallo spazzolato ( in stile Lg G3) che offre una discreta impugnatura. L’ergonomia viste le dimensioni generose non è il massimo, e l’utilizzo di due mani è d’obbligo considerando anche l’assenza di feature particolari dell’interfaccia che possano aiutare nell’uso con una mano.

 

Lato destro : bilanciere volume

IMG_20150701_112426 P50708-162415

 

Lato sinistro: tasto power

P50708-142558

Superiormente: jack cuffie 3,5mm e micro usb

P50708-142623

Inferiormente: Monospeaker sulla destra, i “buchi” sulla sinistra sono solo a fini estetici

IMG_20150701_112400

Posteriormente: fotocamera + flash Led e Finger print ID

P50708-142720 IMG_20150701_112248

Frontalmente: Fotocamera da 5mpx, sensori prossimità e luminosità, in basso il tasto Home tondo, leggermente squadrato con funzione da led di sistema, multicolore, affiancato dai tasti back e menù praticamente invisibili.
IMG_20150701_112330

 

Analisi del Display

P50701-112732 P50707-233105

Il Display è ottimo IPS/OGS (on glass solution) con risoluzione FullHd e 401ppi, discretamente luminoso (un pò troppo a livello minimo), con ottimi colori ed un  eccellente angolo di visione. Il sensore di luminosià funziona bene, ed il display rimane ben visibile alla luce diretta del sole.

Oltretutto è possibile andare a settare a piacimento la saturazione dei colori ed impostare il contrasto dinamico per migliorare sensibilmente la qualità delle immagini attraverso il menù “Miravision”. Touch buono, con  5 punti multitouch.

Lato software troviamo l’ultima distribuzione di Android, Lollipop nella versione 5.0, praticamente stock, simile in tutto e per tutto ai dispositivi Nexus.

S.O. ed Impressioni di utilizzo

Il fw trovato preinstallato è datato 21/05/2015, e subito mi ha segnalato la possibilità di aggiornarlo, ma essendo l’OTA disponibile solo a partire da build successive al 27/05 sono stato costretto ad effettuare l’aggiornamento manuale, tramite Spflashtool alla versione del 17/06/2015.

Il dispositivo è generalmente veloce in qualsiasi condizione di utilizzo, gli unici appunti da fare riguardano il riconoscimento del touch della tastiera, specie quella stock, che non sempre “recepisce” tutti i tocchi e il calore generato dal SoC anche nell’uso non particolarmente intenso. Dai miei test e confronti con il Meizu M1 Note, che monta la stessa accoppiata SoC/Schermo, la temperatura della cpu dell’Elephone P7000 è in generale 10°C in più rispetto al meizu ed in pari condizioni di stress e luminosità. Il calore purtroppo va a limitare le prestazioni, causa thermal throttling, oltre alle prestazioni il calore va a rendere quasi “incandescente” il sensore delle impronte, e la zona della capsula auricolare, rendendo rispettivamente fastidiosi l’uso del fingerprint ID e l’uso come telefono dello smartphone. Ad oggi, questo è il più grosso limite che riscontro nel P7000 ed in tutti gli smartphone  con i nuovi Mtk a 64bit basati su Lollipop, eccetto il Meizu M1 Note, segno che una adeguata “ricerca” nell’ottimizzazione del sistema è ormai d’obbligo, facendo da vero e proprio ago della bilancia tra un ottimo smartphone sulla “carta” ad un ottimo smartphone nell’uso reale.

I 3gb di ram consentono un ottimo multitasking, e lo switch tra le applicazioni, anche fra quelle più pesanti(come i giochi) è fulmineo.

La memoria interna vede una singola partizione da circa 12,5gb.

Il suono offerto dal monospeaker è qualitativamente buono, diciamo nella media, considerando anche il costo del prodotto, e presenta un volume massimo non altissimo.

La ricezione WiFi non eccelle, sia in “potenza” del segnale che nella stabilità dello stesso, penso sia attribuibile al software poco ottimizzato, anche perché ho riscontrato i medesimi comportamenti con il Mlais M4.

Eccellenti invece la ricezione di rete (dual LTE compatibile con tutte le frequenze utilizzate in Italia, compresa la 800Mhz) ed il gps, veramente ottimi. Lo switch tra una sim e l’altra avviene “a caldo”, via software in circa 10 secondi.

L’audio in capsula durante le chiamate è ottimo, mai sentiti fruscii o rumori vari, anche il microfono in chiamata funziona bene, con la voce che risulta sempre chiaramente udibile e distinguibile dal vostro interlocutore. L’audio in Vivavoce è abbastanza potente, ma comunque insufficiente qualora lo usaste prevalentemente in ambienti rumorosi, come avviene in auto.

La batteria da circa 3450mAh riesce a garantire un’ottima autonomia, restituendo a fine giornata uno screen time di oltre 5h in configurazione dual sim, 4G sempre attivo e poco WiFi.

Elephone-P7000-ScreenOnTime Elephone-P7000-Battery-Life Elephone-P7000-Durata-Batteria

La ricarica vede una tempistica media di circa 3h 30min/4h con caricabatteria e cavo inclusi, provando altri caricabatterie e cavi in mio possesso, non ho riscontrato miglioramenti nella velocità di ricarica. In particolare ho notato che usando un caricatore da 2.4A nei primi 10 min la carica è effettivamente più veloce, ma dopo tende a rallentare sensibilmente per probabile e verosimile surriscaldamento del circuito di carica. Quindi consiglio di usare il caricatore in dotazione.

Le performance nei giochi sono buone, come ogni altro Mtk a 64bit fin qui provato, tuttavia dopo qualche minuto di gioco tendono a presentarsi dei rallentamenti dovuti al thermal throttling.

Ottimo il funzionamento del lettore di impronte digitali, ed una volta capito che per il corretto riconoscimento bisogna poggiare la parte centrale del polpastrello sullo “scanner” il riconoscimento è immediato. Il software inoltre permette lo “storage” di 5 impronte.

Elephone-P7000-Fingerprint Id-Storage.menù Elephone-P7000-FingerprintID-Menù

Sotto alcuni  screenshoot dei benchmark effettuati:

Elephone-P7000-geekbench3 Elephone-P7000-Antutu P7000-3D-Mark

 

Reparto Fotocamere

Il sensore posteriore come già detto è rappresentato dal Sony IMX214 da 13mpx e apertura F/2.0 che è risultato ottimo e quasi sempre all’altezza delle aspettative, almeno per quanto riguarda gli scatti effettuati in condizioni di ottima luminosità. Infatti nonostante i vari miglioramenti nei changelog dei nuovi fw rilasciati da Elephone, in condizioni di scarsa luminosità permane una tendenza al “rosso”.

Di seguito alcuni scatti:

Elephone-P7000-SonyIMX214-Calarossa Elephone-P7000-camera posteriore-calarossa Elephone-P7000-Scogli-Calarossa Elephone-P7000-Panorama-Notturno-Condizioni-luce-assente

 

Il sensore anteriore da 5mpx è risultato sotto le aspettative, in quanto i corrispettivi 5mpx del Meizu M1 Note e dello Zte Blade S6 restituiscono scatti e selfies migliori.

Conclusioni

Alla domanda se l’Elephone P7000 è davvero un cosiddetto “flagship killer”, posso rispondere con un semplice: no, e nemmeno lo considero il top tra i vari mediatek mtk6752, perchè al di là della scheda tecnica completa e degna di nota, l’esperienza d’uso è al di sotto delle aspettative a causa di un firmware poco ottimizzato, che causa un surriscaldamento che inficia l’esperienza generale. Tra l’altro parliamo di un dispositivo i cui primi sample si vedevano girare ad inizio 2015…e non sono riusciti ancora a creare una Rom che sia degna di uno smartphone il cui obiettivo era sbaragliare la concorrenza nella medesima fascia di prezzo ed impensierire altri smartphone più costosi e blasonati.

Al netto degli ultimi firmware stock del 17 e 29 giugno, il P7000 è sicuramente un buon terminale,che può diventare ancora migliore con il tempo, ed è da tenere in considerazione soprattutto se si riesce a spendere meno di 200 (spedizione ed eventuale dogana), anche perché i concorrenti rappresentati fra tutti dal Meizu M1 Note, costano uguale e sono praticamente esenti da Macrobug.

Pro & Contro

Pro

  • Ottima durata batteria
  • Ottima ricezione di rete
  • Segnale Gps e navigazione correlata
  • Fingerprint ID perfettamente funzionante
  • Buon Display, buona riproduzione dei colori
  • Fluidità del sistema, specie quando non si utilizzano i dati di rete..

Contro

  • Firmware poco ottimizzato
  • Calore eccessivo soprattutto con i dati di rete attivati
  • Calore che rende fastidioso l’utilizzo del lettore d’impronte digitale e l’uso in chiamata
  • Design anonimo, con un po’ troppe cornici perimetralmente al display
  • Qualità costruttiva leggermente sotto la media dei competitor

 

Modding e Custom Rom

Ai tempi della presentazione di questo P7000 erano state promesse varie custom rom, tra le quali la CyanogenMod 12.1 , la MIUI V6, la Flyme Os, Color OS, EMUI ecc…tra queste solo la Cm12.1, la Flyme OS e laVibeUI sono disponibili all’installazione, ma tutte e tre sono in beta stage e presentano dei bug che ne pregiudicano l’usabilità quotidiana. Andremo adesso ad analizzare come effettuare il flash delle suddette.

Iniziamo con l’ottenere i permessi di ROOT ed Installare la Recovery TWRP:

  • Scaricate questo pacchetto zip del supersu https://mega.co.nz/#!lwBjVS7Q!mrRgunCcatyLxocI3KCY43t_da4siOZtiR3ydHVu6kc e posizionatelo nella memoria del vostro telefono
  • Questa recovery TWRP https://yadi.sk/d/eCKPx8uvhdsvg ; NB. sono contenute 2 recovery, scompattare il file in una cartella… bisogna scegliere al momento quella per android 5.0
  • Prima di procedere al flash del nuovo firmware bisogna accertarsi che di aver installato i driver Mediatek Vcom correttamente, li trovate qui http://www.mediafire.com/download/cypm22rgs2k83ji/MT6577+USB+VCOM+drivers.rar .Di seguito un ottima guida su come installare correttamente i driver su Windows http://thebroodle.com/microsoft/windows/how-to-install-mtk65xx-preloader-usb-vcom-drivers-in-windows/  Se sul tuo computer hai installato Windows 8.1 puoi seguire la procedura di installazione dei driver Mediatek Vcom su Pc con Windows 8/8.1/10 che necessita di un passaggio preliminare atto a disabilitare la verifica della “firma dei driver”
  • Scaricare il nuovo Spflashtool http://www.needrom.com/download/sp-flash-tool-v5-1424-00/ ed avviarlo con “permessi di amministratore”
  • Quindi selezionate e caricate lo scatterfile contenuto nella cartella della recovery,  premete download e collegate il p7000 da spento con batteria inserita tramite il cavo usb, in pochi istanti vedrete il completamento della procedura.
    Flash recovery TWRP P7000
  • Quindi avviate la recovery tenendo premuti il tasto power e tasto volume + , una volta visto il logo Elephone, bisogna rilasciare il tasto power e continuare a tenere premuto quello volume +. Una volta in recovery, fate Install, selezionate il pacchetto zip con il supersu e flashatelo. Al riavvio avrete i permessi di root.

FLYME OS 4.5.3A Beta 1 07/07/15

Download Link https://mega.co.nz/#!P9lGiaKC!K9tyvk1R_F02ekzdu_9fqZ3Z81JX0LVEYjCzrV75WU4

Si tratta di un semplice file zip da flashare da recovery, quindi una volta in recovery Twrp passiamo dal menù “Wipe” e successivamente fare lo “Swipe to factory reset “.
twrpp7000

Quindi dal menù “Install” selezioniamo la nostra flyme in formato zip e la flashiamo. Al termine della procedura, riavviamo il sistema ed aspettiamo una decina di minuti per il primo avvio.

La Flyme in se in questo P7000 gira davvero bene a livello di fluidità, ed è del tutto paragonabile a quella del M1 Note,oltretutto sembra anche riscaldare di meno. Ma ci sono diversi ed importanti BUG:

P7000-Flyme-No-Focus
Da notare oltre alla mancata messa a fuoco, l’alone rosso di cui parlavo nella sezione dedicata all’analisi delle fotocamereEle P7000-FlymeOS-bug

 

Allo stato attuale non la ritengo pronta per l’uso quotidiano.Cosi come non sono utilizzabili al 100% le altre custom Rom pubblicate ad oggi 08/07/15.

 

 

ELEPHONE DXP Beta 2 basata su Android 5.1

Si tratta di una rom Porting dall’Iocean X9, basata su Android 5.1 che sfrutta il kernel stock Elephone.. Funziona abbastanza bene, fluidissima rispetto a tutte le rom a disposizione (stock, flyme, cm12.1, vibeUI), mostra tutto il potenziale del SoC Mtk6752.. Ha la particolarità di avere preimpostata la eventuale microSD come memoria principale(ne consiglio una di qualità e di classe 10).

Ma presenta alcuni bug/missing feature:

  • Non funziona lo scanner delle impronte
  • Nessuna gesture per riattivare lo schermo
  • Scalda tanto(esattamente come tutte le altre rom…)
  • Per far funzionare correttamente la fotocamera e Youtube bisogna flaggare nel “menù sviluppatore” –> “Disabilita overlay HW”

Se lo sviluppatore riuscisse ad implementare almeno le gesture di riattivazione dello schermo,  il fingerprint ID e limitare il calore generato sarebbe la ROM “perfetta”… Speriamo che in ELEPHONE si sveglino, anche perchè anche il nuovo P8000 sembra soffrire di surriscadamenti, non riuscendo a chiudere la giornata lavorativa pur avendo una batteria da oltre 4000mAh…..

 

Alla ricerca di un Workaround per il surriscaldamento… WIP

Sto provando varie mod e tweaks, ma nessuna riesce nel tentativo di far funzionare meglio il sistema di questo Elephone.

Ho letto di come utilizzare il Governor Userspace potesse migliorare la gestione “energetica” e generare meno calore…provo, ma la situazione non cambia…

Quindi sempre più convinto che il Governor stock Interactive sia quello più appropriato a disposizione, decido di “smanettare” con i valori, dopo aver settato e bloccato la CPU a 1.4ghz come freq massima…il risultato è stato un abbassamento di 4-5°C rispetto ai valori standard, che permette una migliore usabilità sia del fingerprint id che del telefono in chiamata. Vi lascio gli screenshot dei settaggi. Fatemi sapere se notate anche voi un miglioramento.

Screenshot_2015-07-11-10-46-01 Screenshot_2015-07-11-10-45-47 Screenshot_2015-07-11-10-45-02 Screenshot_2015-07-11-10-44-42

In aggiornamento…..

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.