Occhiali Anti Luce Blu Nowave: filtrano gli effetti negativi della luce. Recensione

Recensione Occhiali Anti Luce Blu Nowave

Sicuramente avete già sentito dire che una esposizione alla luce blu durante la notte può potare difficoltà nel prendere sonno e molti di voi useranno la funzione filtra luce blu o la modalità notte quando utilizza il proprio smartphone di sera.

Gli occhiali anti luce blu di Nowave sembrano essere una soluzione efficace contro questo tipo di problema, ma vediamo più nel dettaglio che cosa sono e a che cosa servono gli occhiali con filtro anti luce blu.

Recensione Occhiali Anti Luce Blu Nowave

Nowave s.r.l. è una azienda italiana con sede a Genova che distribuisce occhiali neutri anti luce blu, si tratta di un dispositivo di protezione individuale (DPI) di categoria I rivolto a tutte quelle persone che passano diverso tempo davanti un monitor LCD.

Nowave s.r.l. commercializza veramente molti modelli di occhiali anti luce blu, in genere sono unisex, poi ci sono modelli più adatti alla donna e modelli più da uomo.

Personalmente passo molte ore al PC scrivendo articoli per TopDiGamma.it e molto spesso lavoro anche di notte. Come monitor principale uso un LG 38UC99 LCD IPS curvo da 38″ con aspetto di forma 21:9 UltraWide, risoluzione 3840 x 1600 pixel e con una luminosità massima che può arrivare a fino a 300 cd/m2.

Mi è successo diverse volte di andarmi a letto con gli occhi molto arrossati, irritati e secchi, specialmente dopo dopo aver passato diverse ore davanti al PC durante le ore notturne, ho quindi ritenuto interessante provare gli occhiali anti luce blu Nowave per ridurre questi problemi agli occhi, in particolare ho provato il modello Nowave Yoga.

Occhiali Anti Luce Blu Nowave modello Yoga

Che cos’è la luce Blu – Aspetti negativi e positivi

La luce che penetra all’interno dell’occhio umano è un insieme di radiazioni elettromagnetiche in grado di stimolare la retina dell’occhi umano. È composta da una parte (spettro) visibile con lunghezze d’onda comprese tra 380 e 780 nm, e uno spettro non visibile che include la luce UV (utlravioletto) e luce IR (infrarosso). La luce ultravioletta è filtrata dal cristallino è solo il 4% circa arriva alla retina.

spettro luce blue frequenza onde elettromagnetiche HEV

La luce blu è un intervallo dello spettro di luce visibile con lunghezza d’onda compresa tra 400 e 495 e arriva fino alla retina, viene definita anche luce HEV (high-energy visible light), luce visibile ad alta energia.

La luce è molto importante perché durante il giorno stimola il nostro organismo a secernere serotonina (ormone della felicità) e cortisolo (ormone dello stress), due ormoni importanti che ci aiutano a tenerci attivi e “felici” durante la giornata.

Di sera invece viene prodotta melatonina (ormone del sonno) che è quella che regola il ritmo circadiano sonno-veglia.

Diversi studi hanno dimostrato come la luce sia in grado di influenzare il ritmo circadiano sonno-veglia, e altri esperimenti hanno mostrato che la luce, nel lungo periodo, può causare anche danni ai fotorecettori della retina (degenerazione maculare) e danni al cristallino (tipo cataratta).

I Light-emitting diodes, i LED, hanno rivoluzionato la nostra vita, infatti vengono utilizzati nella maggior parte dei display per smartphone, TV, tablet, le vecchie lampadine a incandescenza sono state sostituite prima da quelle a fluorescenza che a loro volta sono state sostituite dalla lampadine a LED. Anche se la luce emessa dai LED sembra essere bianca in realtà i LED hanno un picco di emissione nell’intervallo della luce blu (400-490 nm).

È bene ricordare che la quantità luce blu emessa da questi dispositivi è minima rispetto a quella emessa dalla luce del sole, solo che molti passano decisamente più tempo davanti ad un monitor che fuori in giardino.

Nel breve periodo dopo aver trascorso 6-8 ore davanti a un monitor il 91% delle persone presenta almeno uno di questi disturbi:

Secchezza degli occhi, questo è dovuto principalmente perché davanti a un monitor viene naturale battere meno volte le palpebre (ammiccamento), con conseguente alterazione nella distribuzione del film lacrimale sulla superficie oculare.

Rossore degli occhi, causato dal fatto che per molto tempo fissiamo il monitor.

Astenopia, ovvero affaticamento oculare, dovuto ad un eccessivo sforzo intrinsechi ed estrinsechi del bulbo oculare, eccessivo sforzo che è dovuto alla scarsa risoluzione dei monitor, eccessiva distanza dal monitor, caratteri troppo piccoli, luce blu che riducendo il contrasto può contribuire all’aumento dell’affaticamento oculare.

Insonnia, causata dell’utilizzo di smartphone e tablet durante le ore notturne senza attivare la protezione filtro luce blu. L’esposizione alla luce riduce la secrezione di melatonina, un ormone che influenza il ritmo circadiano sonno-veglia, in particolare la luce blu ha un effetto ancora maggiore nel ridurre la secrezione di melatonina, Blue light has a dark side.

Mal di testa, questo dovuto all’eccessivo affaticamento degli occhi.

Quali rimedi puoi adottare contro gli effetti negativi della luce blu di notte

Durante le ore notturne utilizza luci di colore rosso, sono quelle che influiscono in modo minore sul ritmo circadiano sonno-veglia.

Evitare di guardare schermi particolarmente luminosi due o tre ore prime di andare a letto, oppure utilizzare device che tra le impostazioni offrono la possibilità di filtrare la luce blu. Regolare la luminosità del display in base alla luce presente nella stanza, non tenere la luminosità al massimo in una stanza buia.

Se per lavoro passi molte ore davanti a un monitor, specialmente di notte, oppure se lavori di notte in un ambiente fortemente illuminato da luci a LED, cerca di indossare DPI come occhiali in grado di filtrare la luce blu.

Durante il giorno bisognerebbe cercare di passare più tempo all’aperto, ma guardando quello che ci circonda e non lo schermo di uno smartphone tenuto 20 cm dal naso.

Occhiali Anti Luce Blu Nowave – Unboxing e Qualità costruttiva

Gli occhiali Nowave in grado di filtrare la luce blu si trovano in vendita su Amazon a un prezzo che varia tra i 40 e 75 euro per quelli con lente con filtro luce blu e fotocromatica. A me sono stati inviati direttamente da Nowave per provarli in cambio di una recensione.

Nowave mi ha spedito il modello yoga square flex insieme allo spray per la pulizia delle lenti che può essere utilizzato anche per pulizia dello schermo del proprio smartphone.

La confezione in cartone rigido di colore bianco è molto minimal, all’interno troviamo la custodia per gli occhiali, nera con la scritta nowave. Si tratta di una custodia molto elegante con chiusura a calamita.

Occhiali Anti Luce Blu Nowave modello Yoga custodia elegante

Appena ho tirato fuori gli occhiali dalla custodia ho trovato le lenti piene di peli neri che si erano staccati dall’interno della custodia.

Occhiali Anti Luce Blu Nowave modello Yoga appena estratti dalla custodia presentavano peli neri sulle lenti

Questo problema però si è verificato solo la prima volta, una volta pulite le lenti, non mi sono più ritrovato questi peli attaccati alle lenti.

All’interno della confezione troviamo anche un biglietto con una scritta “Bee Smart Look Good” in grande e con il manuale d’uso e manutenzione degli occhiali, con indicazioni su come utilizzarli in modo corretto e su come pulirli.

Occhiali Anti Luce Blu Nowave modello Yoga scritta be smart look good

Sempre all’interno della confezione c’è anche una custodia in tessuto sinteico di colore nero con la scritta “nowave” e un panno in microfibra per pulire gli occhiali.

Occhiali Anti Luce Blu Nowave modello Yoga custodia in microfibra

 

Occhiali Anti Luce Blu Nowave panno per pulire gli occhiali in microfibra

Appena presi in mano gli occhiali Nowave mi sono sorpreso per la loro leggerezza e mi hanno trasmesso una sensazione di estrema fragilità. Tuttavia durante l’uso ho mi sono poi dovuto ricredere, sono leggeri ma non fragili.

È vero che sono occhiali con telaio molto leggero, ma con una montatura realizzata in TR90 (una speciale combinazione tra nylon e fibra di carbonio) e metallo di colore nero.

Le cerniere scricchiolano un po’ quando apriamo e chiudiamo le aste.

Occhiali Anti Luce Blu Nowave modello Yoga particolare particolare cerniere

Le aste sono molto sottili realizzate in acciaio inox.

Occhiali Anti Luce Blu Nowave aste realizzate in acciaio inox

I terminali sono rivestiti da un plastica morbida per un comfort migliore.

Occhiali Anti Luce Blu Nowave modello Yoga terminali rivesti per migliorae il comfort

Le lenti sono realizzate in CR39, si tratta di un polimero con proprietà ottiche vantaggiose rispetto al vetro, hanno un indice di rifrazione (1,59) molto simile al vetro (1,5), bassa dispersione cromatica, sono meno pesanti, hanno una resistenza fino a 4 volte superiore a quella del vetro e  sono anche meno pericolose in caso di rottura.

Le lenti sono UV400 ( garantisce il 99–100 per cento di protezione dai raggi UVA e UVB) e filtrano il 40% della luce blu a 430nm. Hanno un trattamento antiriflesso HMC e un discreto trattamento oleofobico.

Gli occhiali anti luce blu Nowave sono disegnati in Italia e realizzati in Cina.

Occhiali Anti Luce Blu Nowave modello Yoga indossati mentre lavoro al computer

Recensione Occhiali Anti Luce Blu Nowave – Portano realmente beneficio ai tuoi occhi?

La prima cosa che ho fatto prima di scrivere questa recensione è stata quella di provare gli occhiali anti luce blu Nowave senza fare ricerche di alcun tipo sulla loro reale efficacia, senza chiedermi se sono consigliati o sconsigliati dagli oculisti, li ho indossati e basta.

Premetto che io non indosso occhiali da vista e non sono abituato a portare gli occhiali da sole. Appena indossati i Nowave ho avuto una sensazione di fastidio, che però mi è passata quasi subito.

Avendo un monitor con una risoluzione piuttosto alta, 3840 x 1600 pixel, i caratteri sono un po’ piccoli, indossando gli occhiali mi sembra di vedere i caratteri in modo più nitido e questo mi porta a sforzare meno gli occhi.

Durante il giorno con una buona illuminazione della stanza dove lavoro al PC non ho riscontrato particolari benefici utilizzando questo tipo di occhiali, mentre lavorando di notte in una stanza buia gli occhiali mi sono sono stati d’aiuto nel non affaticare troppo gli occhi.

Per quanto riguarda gli eventuali benefici sul ritmo circadiano sonno-veglia, non posso scrivere di aver avuto miglioramenti , questo perché non ho una vita non molto regolare, vado a letto sempre ad orari differenti, quindi il mio ciclo sonno-veglia è decisamente “sballato”.

In generale l’utilizzo di occhiali che filtrano la luce blu è sconsigliato quando si utilizzano programmi di foto e video editing, dato che vanno ad alternare i colori, anche se di poco.

Occhiali Anti Luce Blu Nowave come vengono alterati i colori

Occhiali Anti Luce Blu Nowave modello Yoga differenza colori

Nonostante il trattamento antiriflesso in stante con molte finestre posizionate frontalmente, dietro a monitor, potreste  avere un po’ di  problemi con riflessi che si formano ai lati delle lenti.

Occhiali Anti Luce Blu Nowave modello Yoga riflessi sulle lenti

Dopo queste prime impressioni mi sono documentato e sono andato a studiarmi alcuni articoli in inglese dove si discute il reale vantaggio nell’utilizzo di questo tipo di occhiali.
Ho trovato l’articolo “Computer glasses that claim to protect your eyes from screens are selling like crazy, but they probably aren’t doing you much good” su businessinsider.com molto interessante.

Non solo, ho deciso di acquistare anche altri occhiali con lenti in grado di filtrare la luce blu, in particolare ho acquistato su Amazon degli occhiali Cyxus, più economici e con lenti più chiare. Gli occhiali Cyxus che filtrano la luce blu costano la metà, ma sono anche di qualità inferiore e decisamente meno eleganti in termini di design, anche una volta indossati sono meno confortevoli dei Nowave.

La lente più trasparente dei Cyxus produce meno riflessi e altera meno i colori, ma è meno efficace nel filtrare la luce blu.

Recensione Occhiali Anti Luce Blu Nowave – Conclusioni

Chi passa molte ore al PC di notte dovrebbero indossare occhiali che offrono una maggiore protezione contro la luce BLU, quindi con lente color ambra, in questo caso gli occhiali Nowave potrebbero essere la scelta migliore. Gli occhiali dovrebbero essere indossati almeno due ore prima di coricarsi.

Ricordo che la notte è fatta per dormire (dovrei ricordalo più spesso anche a me stesso), questo per non alterare i ritmi circadiani che sono talmente importanti che il premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia è stato assegnato ai tre scienziati statunitensi Jeffrey C. Hall, Michael Rosbash e Michael W. Young per la scoperta dei meccanismi molecolari che controllano i ritmi circadiani, Scientific Background Discoveries of Molecular Mechanisms Controlling the Circadian Rhythm.

The circadian clock has an impact on many aspects of our physiology

Durante il giorno la luce in generale e quindi anche la luce blu è importante per il nostro organismo e per regolare il ritmo circadiano sonno-veglia. Chi passa molte ore al chiuso, in casa o in ufficio, dovrebbe rendere l’ambiente luminoso con luce naturale e non indossare occhiali.

Durante il giorno, chi passa molte ore davanti a un PC la prima cosa che dovrebbe fare è assicurarsi se la sua postazione di lavoro sia impostata in modo corretto, per questo potrebbe essere utile una ricerca su Google con “Linee guida d’uso dei videoterminali”.

Non ci sono prove scientifiche sul fatto che la luce blu emessa da monitor, smartphone, tablet, luci LED ecc… possa causare danni permanenti agli occhi.

In conclusione ritengo che gli occhiali anti luce blu della Nowave siano un buon acquisto per tutti coloro che sono abituati a passare diverse ore al PC di notte e più in generale a utilizzare smartphone, tablet nelle ore notturne. Mentre ritengo che di giorno non sia necessario indossare occhiali con lenti in grado di filtrare la luce blu.