TP-Link Archer MR200 – Miglior Modem Router 4G qualità/prezzo?

A casa ho una ADSL 7 Mega estremamente lenta con la quale raggiungo al massimo 3/4 Mb/s in download e 0,4Mb/s in upload, la fibra ottica non arriverà mai e non posso attivare una ADSL 20 Mega perché la centrale TIM è troppo distante, che cosa mi rimane da fare per poter migliorare la velocità di connessione a internet? Provare il 4G con uno dei miglior modem router 4G-LTE come rapporto qualità/prezzo, il TP-Link Archer MR200.

Con lo sviluppo di nuove tecnologie è sempre più importante disporre di una buona connessione a internet, almeno una ADSL 20 Mega anche se l’ideale sarebbe accedere a internet attraverso la fibra ottica, purtroppo in Italia il digital divide è una cosa sottovalutata dalle istituzioni, anche nelle regioni italiane più industrializzate ci sono moltissime are dove a stento è possibile attivare una connessione ADSL a 7 Mega e, qualora fosse possibile, nella maggior parte dei casi si raggiungono velocità massime di 2/3 Mb/s.
E non finisce qui, gli ISP vendono queste connessioni ADSL 7 Mega a prezzi altissimi, solo di poco inferiori a quelli per la fibra ottica, questo perché lo sfortunato utente di una connessione ADSL 7 Mb non ha alternative per poter accedere a internet e riuscire a navigare all’interno dei suoi siti web preferiti, inoltre potrà farlo solo prima delle 18:30, perché dopo quell’orario e fino alle 23 circa la navigazione diventa praticamente impossibile, la connessione a internet diventa così lenta che ci rinunci.

Allora che cosa fa l’utente con un ADSL 7 mega che al massimo va a 2/3 mega? Si affida alla connessione LTE 4G (se disponibile), “donando” altri soldi al provider che gli fornisce anche la connessione ADSL, pagando cifre assurde per pochi GB di traffico mensile.

Perché dove non arriva l’ADSL 20 mega o non arriva la fibra ottica non vengono offerte connessioni 4G Flat a prezzi in linea con quelli della fibra?

Io vivo in una zona rurale, dove ho la possibilità di avere una ADSL 7 MEGA della TIM, il risultato dello speed test alle 7:45 del mattino, quindi un orario dove ho la massima velocità disponibile, è quello mostrato nella figura sotto, ovviamente non ho la possibilità di attivare una ADSL 20 Mega e il costo di questa ADSL 7MB è di €24,90 al mese.

ADSL speed test 7 45 AM

Se voglio raggiungere velocità decenti posso affidarmi alla connessione LTE 4G, dove vivo posso scegliere tra TIM  e Vodafone, ma avendo una connessione ADSL con TIM la scelta di optare per il 4G di TIM  è praticamente obbligatoria dato che posso usufruire del raddoppio di GB mensili, così ho attivato l’offerta 10GB+10GB al mese per un anno a 199 euro, devo anche aggiungere che questa offerta non è più disponibile, adesso c’è internet 100 GB, con 149 euro hai 50GB di traffico in modalità 4G da usare entro un anno (100 se a casa hai una linea fissa TIM), il secondo anno hai a disposizione altri 50GB (100 se hai la linea fissa TIM) al costo di 129 euro, la cosa più incredibile, direi quasi magica, è che hanno il coraggio di chiamarla OFFERTA! Ovviamente sconsiglio di attivare questa “offerta” dato che rischi di consumare i 50 GB in pochi mesi per poi rimanere senza connessione 4G.

In totale tra ADSL e connessione 4G spendo circa 41,5 euro al mese, se vado su sito TIM leggo che per avere TIM SMART FIBRA (100MB  in download e 20 MB in upload)  per i primi 12 mesi spendi €19/mese e poi €39/mese, a Milano raggiungono pure i 300 MB in download e spendono la stessa cifra.

Questo dimostra come la maggior parte della popolazione in Italia finanzia con il proprio denaro l’investimento in infrastrutture che vanno a migliorare le condizioni di poche persone privilegiate, certo nessuno mi vieta di andare a vivere a Milano, Vorrà dire che andremo a vivere tutti nelle grandi città, lasciando disabitati i piccoli paesi.

Oggi giorno disporre di una connessione a internet decente non è un qualcosa in più, che puoi o non puoi avere, è qualcosa di fondamentale, specialmente per chi ha figli piccoli, perché per loro internet sarà ancora più importante, è un po’ come è stato per nostri nonni avere il telefono fisso, l’elettricità ecc..

Dopo questo piccolo sfogo, parliamo di quello che potrebbe essere uno dei migliori modem router 4G LTE come qualità/prezzo il TP-Link Archer MR200 che ho acquistato su Amazon al prezzo di circa 140 euro costi di spedizione inclusi.

All’interno della confezione troviamo il modem router 4G, due antenne 4G, l’alimentatore 12V/1A, un cavo di rete e la Quick Installation Guide solo in lingua inglese.

TP-Link Archer MR200 unboxing

Principali caratteristiche hardware TP-Link Archer MR200

  • Modem 4G Cat.4 fino a 150 Mbps in download e 50Mbps in upload;
  • Supporto reti 4G: FDD-LTE B1/B3/B7/B8/B20 (2100/1800/2600/900/800MHz)
    TDD-LTE B38/B40 (2600/2300MHz)
    3G: DC-HSPA+/HSPA+/HSPA/UMTS B1/B8 (2100/900MHz)
    2G: EDGE/GPRS/GSM Quad Band (850/900/1800/1900MHz)
  • due antenne 4G esterne direzionabili, 3 antenne internet per il wifi;
  • WiFi IEEE 802.11ac/n/a 5GHz, IEEE 802.11b/g/n 2.4GHz;
  • 4 porte LAN di cui una WAN;
  • pulsante per accendere e spegnere il modem/router 4G;
  • pulsante WiFi ON/OFF;
  • pulsante WPS/Reset;
  • slot per SIM Card di tipo standard.

TP-Link Archer MR200 unboxing porte lan retro

Principali caratteristiche software TP-Link Archer MR200

Il firmware del TP-Link Archer MR200 è solo in lingua inglese comunque risulta essere abbastanza intuitivo, utile è anche la guida completa (solo in inglese) che è possibile scaricare dal sito ufficiale www.tp-link.it/download/Archer-MR200.html

  • QoS (Quality of Service), Trafc Control(IP QoS);
  • Modalità operative, 3G/4G Router, Wireless Router;
  • Tipo WAN, Dynamic IP/Static IP/PPPoE/PPTP(Dual Access)/L2TP(Dual Access);
  • Gestione, Access Control, Local Management, Remote Management;
  • DHCP, Server, Client, DHCP Client List, Address Reservation;
  • Port forwarding, Virtual Server, Port Triggering, UPnP, DMZ;
  • Dynamic DNS, DynDns, NO-IP;
  • VPN pass-through, PPTP, L2TP, IPSec;
  • Gestione accessi, Parental Control, Local Management Control, Host List;
  • Access Schedule, Rule Management;
  • Firewall, DoS, SPI Firewall, IP Address Filter/Domain Filter;
  • IP and MAC Address Binding;
  • Protocolli, Supports IPv4 and IPv6
  • Rete ospiti, 2.4GHz guest network x 1, 5GHz guest network x 1;
  • VPN IPsec, Supports up to 10 IPSec VPN tunnels.

TP-Link Archer MR200 prima configurazione

La configurazione iniziale io l’ho fatta con il mio smartphone, ma puoi benissimo utilizzare un pc desktop oppure un portatile, anzi sarebbe anche meglio.

Procedura via WiFi:

  • inserisci la SIM nello slot e accendi il TP-Link Archer MR200, verifica che il led della connessione wifi sia attivo;
  • individua la rete wifi TP-LINK_AFAD o simile;
  • inserisci la password wifi/PIN che trovi sul retro del modem / router e fai tap su connetti;
  • collegati all’indirizzo 192.168.1.1 oppure all’indirizzo http://tplinkmodem.net;
  • ti verrà chiesto di impostare una nuova password, impostata la nuova password, poi effettua il login, ti basterà inserire la password appena creata, non serve un nome utente come per altri modem/router 4G;
  • al primo accesso dopo aver impostato la password parte il Quick Setup, una sorta di guida passo passo all’installazione/configurazione del modem/router 4G;
  • bisogna scegliere la nazione ed il fuso orario, quindi cliccare su Next;
  • dopo è necessario impostare il profilo, seleziona l’operatore di telefonia mobile, in automatico a me rileva TIM e imposta automaticamente l’APN in modo corretto, con vodafone forse devi cambiare APN;
  • nella fase successiva è possibile modificare le impostazioni della rete wifi a 2,4GHz e 5Ghz, cambiare nome della rete (SSID) e password, se cambi il nome della rete wifi devi connetterti alla nuova rete, altrimenti non puoi continuare con al configurazione;
  • procedendo viene mostrata una pagina di riepilogo delle impostazioni, facendo tap su Finish viene creata e salvata la configurazione;
  • tutto qui sei già pronto per navigare su internet.

qual è la prima cosa da fare una volta terminata la configurazione e ottenuto l’accesso a internet? Controllare se è disponibile un firmware più recente.

Procedura aggiornamento firmware TP-Link Archer MR200

Consiglio di fare l’upgrade del firmware attraverso un PC o portatile collegato al TP-Link Archer MR200 tramite cavo di rete.

Effettuato il login al TP-Link Archer MR200, vai in modalità Advanced, nel menù di sinistra seleziona System Tools quindi Firmware Upgrade, in questa pagina è possibile installare un firmware più recente.
TP-Link Archer MR200 upgrade firmware

Purtroppo l’aggiornamento non è automatico, bisogna prima scaricare il firmware dal sito TP-LINK e quindi installarlo su modem – router 4G.
Il firmware più recente  si trova nella pagina di supporto TP-Link in Download Center, tra l’elenco di tutti i dispositivi di rete clicca su Archer MR200, quindi vai su Firmware
http://www.tp-link.it/download/Archer-MR200.html#Firmware

Mentre scrivo è disponibile per il download solo il firmware Archer MR200(EU)_V1_160118 del 18/01/2016, mentre nel mio Archer MR200 ho installata la versione 0.9.1.0.0 v004a.0 del 05/11/2015, ovviamente effettuo l’aggiornamento dato che, con la nuova versione del firmware, sono stati risolti diversi bug.

Le dimensioni del firmware sono di circa 50 mb, il file si chiama Archer MR200_V1_160118.zip

E’ bene sapere che l’upgrade del firmware non cancellerà la vostra configurazione.

Scompatta il file .zip, al suo interno trovi il firmware Archer MR200v1_0.9.1_0.0_up_boot(160118)_full_update_1031_1019.bin
e la guida in PDF su come fare l’upgrade, che va letta prima di procedere.

Prima di fare l’upgrade bisogna assicurarsi che il modem router non venga in alcun modo spento durate il processo di aggiornamento.

Nella pagina di configurazione del TP-LINK Archer MR200 in Advanced, System Tools, Firmware Update clicca su Browse e seleziona il file .bin, quindi clicca su Upgrade.

Durante l’aggiornamento che dura circa 5 minuti, il led power su modem lampeggia, al 40% dell’aggiornamento si spengono tutti i led tranne quello che mostra la porta di rete collegata ad un pc e il tasto power con continua a lampeggiare.
TP-Link Archer MR200 upgrade firmware

Al 70% l’upgrade è praticamente terminato.

Se tutto è andato per il verso giusto le impostazioni non sono state modificate e se controlli la versione del firmware sarà quella aggiornata, 0.9.1 0.0 v004a.0 Build 160118 Rel.50197n.

 

TP-LINK Archer MR200 interfaccia WEB

La gestione del TP-LINK Archer MR200 è affidata ad un server web con un’interfaccia molto semplice e pulita.

E’ possibile effettuare l’accesso inserendo nel proprio browser preferito l’indirizzo http://192.168.1.1 oppure http://tplinkmodem.net

Effettuato l’accesso viene mostrata automaticamente la modalità Basic.

Network Map fornisce indicazioni sullo stato della connessione, i client collegati via cavo e via wireless, il tipo di connessione se 3G o 4G i dati scaricati dall’ultimo reset, la potenza del segnale, l’indirizzo IP pubblico e il DNS Server.
TP-Link Archer MR200 interfaccia web basic network map

Internet, questa pagina offre la possibilità di attivare disattivare la connessione dati, impostare il tipo di connessione tra Auto, 3G Only e 4G Only, se siete in una zona dove c’è segnale 4G allora consiglio di impostare 4G Only, sempre in questa pagina è possibile modificare le impostazioni di connessione, tipo modificare il nome del punto di accesso APN.
TP-Link Archer MR200 interfaccia web basic internet

Wireless, pagina dedicata alla configurazione wi-fi dove è possibile attivare/disattivare la connessione wifi 2,4GHz e 5GHz.
TP-Link Archer MR200 interfaccia web basic wireless

Guest Network, da qui è possibile attivare una rete per eventuali ospiti, mettendo il segno di spunta su Enable, è poi possibile modificare SSID della rete e nascondere la rete, impostare anche una eventuale password.

Parental Controls, è possibile attivare il Parental Controls, quindi fornire l’accesso a internet ad ogni singolo device collegato alla rete solo a determinate ore del giorno, per esempio se hai dei figli che utilizzano il tablet, puoi permettergli di accedere a internet solo ad orari prestabiliti e in determinati giorni della settimana. E’ anche possibile fornire una restrizione in base al tipo di contenuto, questo si imposta in Content Restriction.
TP-Link Archer MR200 interfaccia web basic parental-controls

Questi sono le funzioni base del modem/router 4G TP-Link Archer MR200, ora vediamo le funzioni Avanzate.

Status, in questa pagina abbiamo una panoramica completa delle nostre connessioni 3G/4G, WiFi, LAN e dell’accesso a internet.
TP-Link Archer MR200 interfaccia web advanced status

Operation Mode, è possibile impostare il modem router 4G TP-Link Archer MR200 in modo che funzioni solo da router, in questo caso per poter navigare su internet bisogna collegare il router ad un modem adsl attraverso la porta n.4 LAN/WAN.

Network, qui troviamo diverse pagine:

  • internet, è possibile modificare i parametri della configurazione 3G/4G e salvare diversi profili;
  • PIN Management, per abilitare l’inserimento del PIN nella SIM Card;
  • Data Settings, è possibile impostare un limite massimo di MB o GB, sia totale sia mensile, cliccando su Correct è possibile impostare il consumo già effettuato fino alla data odierna, nel campo Usage Alert puoi impostare a quale percentuale di traffico consumato ricevere un avviso, in Stard Date devi inserire in quale giorno del mese si rinnova l’offerta;
    TP-Link Archer MR200 interfaccia web advanced Network Data Settings
  • LAN Settings, in questa sezione è possibile impostare tutti i parametri della propria rete LAN, quindi attivare disattivare il DHCP, riservare gli indirizzi IP a determinati client collegati alla rete oppure ad un pool di device;
  • Dynamic DNS, è possibile impostare un DDNS per l’accesso da remoto;
  • Advanced Routing, Default Gateway Settings;
  • IPSec VPN, IP Security per rendere la connessione più sicura;
  • SMS in questa pagina vengono mostrati gli SMS ricevuti è possibile inviare SMS e modificare il Message Center.

Wireless

  • Wireless Settings dove è possibile attivare/disattivare il wifi 2,4GHz e 5GHz,  modificare SSID, nascondere SSID, impostare il tipo di sicurezza, cambiare la password, impostare la potenza del segnale Wi-Fi tra bassa, media e alta.
    TP-Link Archer MR200 interfaccia web advanced Wireless Settings
  • WPS dove è possibile modificare le impostazioni de pulsante WPS;
  • MAC Filtering;
  • Wireless Schedule per attivare e disattivare il WiFi in determinati orari della giornata e in determinati giorni della settimana, per esempio è possibile disabilitare il WiFi durante le ore notturne;
    TP-Link Archer MR200 interfaccia web advanced Wireless Wireless Schedule
  • Statistics, le statistiche d’accesso alla rete Wi-Fi;
  • Advanced Settings dove modificare alcuni parametri come Beacon Interval, RST Threshold, DTIM Interval, Group Key Update Period ecc..
    WDS Bridging ( Wireless Distribution System) per usare una delle due frequenze (2,4GHz o 5GHz) come ponte (bridge) per espandere la copertura della rete WiFi.

Guest Network, per impostare una rete wifi Guest, in questa pagina è possibile anche assegnare un limite di banda da assegnare alla rete Guest, per fare questo bisogna attivare il Bandwidth Control.

NAT Forwarding

  • ALG;
  • Virtual Servers, si  tratta del port forwarding, molto utile per chi ha  delle telecamere IP e vuole accedevi da remoto;
  • Port Triggering per il gaming online;
  • DMZ;
  • UPnP.

Parental Control ne ho già parlato prima, le impostazioni possibili sono le stesse che troviamo nella versione basic dell’interfaccia utente.

Bandwidth Control, in questa sezione è possibile impostare un limite all’utilizzo della banda disponibile (valore espresso in kbps), sia in download che in upload, inoltre è possibile stabilire delle regole da assegnare a determinati indirizzi IP e/o porte di comunicazione e/o protocolli di comunicazione (TCP, UDP, entrambi), inoltre è possibile assegnare una priorità da 1 a 8 (dove 1 è la priorità maggiore) oppure impostare un range le velocità di trasferimento dei dati in upstream e downstream.
TP-Link Archer MR200 interfaccia web advanced Bandwidth Control

Security, da questa pagina è possibile bloccare e/o permettere l’accesso di determinati dispositivi connessi alla rete.

  • IP & MAC Binding con la Binding List e ARP List

System Tools, in questa pagina è possibile impostare la Time Zone, data, orario ecc..

  • Diagnostic per fare un test della connessione internet;
  • Firmware Upgrade per aggiornare il firmware;
  • Backup & Restore per fare un backup delle impostazioni o un ripristino di un backup precedente, è anche possible fare un ripristino delle condizioni di fabbrica;
  • Administration per modificare la password, cambiare la porta del modem/router, attivare il Remote Management;
  • System Log, troviamo il log di sistema;
  • CWMP Setting;
  • SNMP Setting;
  • Statistic.

Questi elencati sono tutte le possibili configurazioni ed i possibili settaggi che si possono fare sul TP-Link Archer MR200 e sono decisamente di più rispetto a Huawei B593s-22 del quale ho parlato anche nell’articolo Miglior modem router 4G LTE WiFi insieme all’ADSL di TIM in Dual WAN.

 

Recensione TP-Link Archer MR200 – Test effettuati

TP-Link Archer MR200 ricezione

Per verificare se il TP-Link Archer MR200 è dotato di un un buon impianto ricevete l’ho confrontato con uno dei migliori modem router 4G-LTE del 2015, Huawei B593s-22.

Il P-Link Archer MR200 è dotato di due antenne esterne per il 4G mobili e removibili, quindi è anche possibile collegargli un’antenna LTE direzionale da mettere esternamente alla propria abitazione in modo da migliorarne la ricezione.

Posizionato nello stesso punto del Huawei B593s-22 (dotato di antenne interne) la ricezione è praticamente la stessa per i due modem/router, TP-Link Archer MR200 mi segnala un 75% come potenza del segnale ( Signal Strength) con punte al 100%

Ho eseguito alcuni test di velocità della connessione a internet utilizzando il servizio speedtest.net By Ookla.

TP-Link Archer MR200 potenza segnale 75%TP-Link Archer MR200 speed-test potenza segnale 75%

TP-Link Archer MR200 potenza segnale 90/100%
TP-Link Archer MR200 speed-test potenza segnale 100%

Huawei B593s-22 potenza segnale 60%
Huawei B593s-22 speed test potenza segnale 60%

Huawei B593s-22 potenza segnale 80%
Huawei B593s-22 speed test potenza segnale 80%

Da questi test di velocità si evince subito una cosa, la potenza del segnale quando si tratta di navigare in 4G è fondamentale, più il segnale è forte più sarà la velocità di download e upload, questa è una regola generale sempre valida, quindi bisogna cercare di posizionare il modem/router 4G in una zona della propria abitazione dove il segnale del 4G è il più potente possibile, anche se ci troviamo distanti dal computer, oppure si tratta di mettere il modem/router 4G in un angolo della casa, questa cosa è da fare anche a discapito della copertura WiFi, è sempre meglio avere la massima ricezione 4G, poi per estendere in tutta la casa la copertura WiFi ci sono molte altre soluzioni, acquistare un wifi extender, powerline, ecc..

In tutti i casi per migliorare la ricezione del modem router 4G la soluzione migliore è sempre quella di utilizzare delle antenne esterne, da mettere sul tetto della propria abitazione, in questo caso è bene sapere che il modem/router 4G/3G dev’essere posizionato il più vicino possibile alle antenne esterne.

Ho provato anche le antenne del TP-Link Archer MR200 su Huawei B593s-22 dotato di antenne interne ma con la possibilità di collegarci anche antenne esterne, la qualità della ricezione non cambia significativamente, questo dimostra che le  antenne del TP-Link sono di buona qualità.

Huawei B593s-22 speed test potenza segnale 60 antenne interne
Huawei B593s-22 speed test potenza segnale 60% antenne interne
Huawei B593s-22 speed test potenza segnale 60% antenne esterne TP-Link
Huawei B593s-22 speed test potenza segnale 60% antenne esterne TP-Link

 

TP-Link Archer MR200 test copertura Wi-Fi e velocità attraverso la rete wireless Wireless

Il TP-Link Archer MR200 è un modem 4G e router wireless Dual Band AC750 (IEEE 802.11ac/n/a 5GHz, IEEE 802.11b/g/n 2.4GHz) dotato di 3 antenne interne per il WiFi, è in grado di creare due reti wi-fi una che sfrutta la frequenza a 2,4GHz (fino a 300 Mbps) e l’altra a 5GHz (450 Mbps), mentre Huawei B593s-22 supporta solo la frequenza a 2,4GHz, stesso discorso anche per il modello più recente Huawei B315s-22 (supporta solo WiFi  802.11b/g/n).

TP-Link Archer MR200 è dotato di 4 porte LAN 10/100Mbps, la numero 4 può fare anche da porta WAN, purtroppo non sono porte Gigabit.

Ho eseguito alcune prove per verificare come si comporta il TP-Link Archer MR200 come router Wi-Fi confrontandolo con Huawei B593s-22, la copertura wifi è buona per quanto riguarda la frequenza a 2,4Ghz, mentre con la frequenza a 5Ghz non c’è segnale nel punto più distante dal router da me testato.

Le prove di velocità attraverso la rete wireless le ho eseguite utilizzando iperf3, con il PC desktop collegato via cavo di rete al modem/router 4G e un Samsung Galaxy S7 collegato via wifi alla rete creata dal modem/router 4G.
Le prove le ho eseguite sia vicino al modem/router quindi con potenza del segnale wifi al massimo, sia distante dal modem/router con segnale wifi molto debole.
Contemporaneamente ho anche effettuato uno speed test.

Alcuni parametri da ricordare:

  • 1 Megabit (Mb) = 0,125 Megabyte (MB)
  • 1 Megabyte (MB) = 8 Megabit (Mb)
  • la velocità nello speedtest è espressa in Mbps (Megabits per seconds), quando scarichi un file alla velocità di 1438 kB/s (Kilobytes per seconds) significa che sei connesso circa a 11,504 Mbps (Megabits per seconds).

Questi sono i risultati.

Huawei B593s-22

Test velocità attraverso la rete wifi Terminator-4G – Potenza segnale WiFi al 100%

Huawei B593s-22 Samsung Galaxy S7 ricezione wifi rete terminator 4g vicino router
Huawei B593s-22 Samsung Galaxy S7 ricezione wifi rete terminator-4g vicino router
Huawei B593s-22 test velocita wi-fi segnale 100 iperf3 samsung galaxy s7 Network Tools
Huawei B593s-22 test velocita wi-fi segnale 100% iperf3 samsung galaxy s7 Network Tools

Speed Test – Potenza segnale WiFi al 100%

Huawei B593s-22 test velocita speed test segnale wifi forte
Huawei B593s-22 test velocita speed test segnale wifi forte

Test velocità attraverso la rete wifi Terminator-4G – Potenza segnale WiFi molto scarsa

Huawei B593s-22 Samsung Galaxy S7 ricezione wifi rete terminator 4g lontano router

Huawei B593s-22 test velocita wi-fi segnale debole iperf3 samsung galaxy s7 Network Tools

Speed Test – Potenza segnale WiFi molto scarsa

Huawei B593s-22 test velocita speed test segnale wifi debole

TP-Link Archer MR200

Test velocità attraverso la rete wifi TP-LINK_4G a 2.4 GHz  – Potenza segnale WiFi al 100%

TP-Link Archer MR200 Samsung Galaxy S7 ricezione wifi 2.4GHz rete terminator 4g vicino router

TP-Link Archer MR200 test velocita wi-fi 2.4GHz segnale 100 iperf3 samsung galaxy s7 Network Tools
TP-Link Archer MR200 test velocita wi-fi 2.4GHz segnale 100% iperf3 samsung galaxy s7 Network Tools

 

Test velocità attraverso la rete wifi TP-LINK_4G_5G a 5 GHz – Potenza segnale WiFi al 100%

TP-Link Archer MR200 Samsung Galaxy S7 ricezione wifi 5GHz rete terminator 4g vicino router

TP-Link Archer MR200 test velocita wi-fi 5GHz segnale 100% iperf3 samsung galaxy s7 Network Tools
TP-Link Archer MR200 test velocità wi-fi 5GHz segnale 100% iperf3 con samsung galaxy s7 Network Tools, la velocità si avvicina al limite fisico della porta LAN 100 Mbps

Speed Test – Potenza segnale WiFi al 100%

TP-Link Archer MR200 test velocita speed test segnale wifi forte

Test velocità attraverso la rete wifi TP-LINK_4G a 2.4 GHz – Potenza segnale WiFi molto scarsa

TP-Link Archer MR200 Samsung Galaxy S7 ricezione wifi 2.4GHz rete terminator 4g lontano router

TP-Link Archer MR200 test velocita wi-fi segnale scarso iperf3 samsung galaxy s7 Network Tools v2
TP-Link Archer MR200 test velocita wi-fi segnale scarso iperf3 samsung galaxy s7 Network Tools v2

Speed Test – Potenza segnale WiFi molto scarsa

TP-Link Archer MR200 test velocita speed test segnale wifi debole

 

Ultimo test effettuato con il Samsung Galaxy S7 collegato alla rete wifi TP-Link-4G con segnale veramente molto scarso.

TP-Link Archer MR200 test velocita wi-fi segnale quasi assente iperf3 risultati sul samsung galaxy s7 Network Tools
Larghezza di banda rete wi-fi in un punto con segnale quasi assente
TP-Link Archer MR200 test velocita speed test segnale wifi quasi assente
TP-Link Archer MR200 test velocita speed test segnale wifi quasi assente

Speed Test P-Link Archer MR200 ore 18:45 giorno lavorativo
TP-Link Archer MR200 speed-test potenza segnale 100% ore 18:45
Speed Test ADSL 7 Mega TIM ore 18:45 giorno lavorativo, notare il PING.
ADSL 7 Mega TIM speed test 18:45

Da test effettuati si può notare che:

  • quando la potenza del segnale 4G captato da TP-Link Archer MR200 e Huawei B593s-22 è più o meno la stessa le velocità di download e upload più o meno si equivalgono;
  • quando la connessione wifi è molto debole l’ampiezza di banda si riduce notevolmente, questo influisce anche sulla velocità di connessione a internet attraverso la rete wifi domestica, che ovviamente potrà essere solo uguale o inferiore alla Bandwidth della rete wireless, questo si nota nell’ultimo test effettuato, con una larghezza di banda sui 2Mbits/sec il risultato dello speed test si aggira su 1Mbps in download;
  • con il TP-Link Archer MR200 è possibile creare una rete wireless che raggiunge anche i punti più remoti della propria abitazione, in questo TP-Link Archer MR200 fa meglio di Huawei B593s-22, la connessione wireless risulta essere anche stabile, delude un po’ come copertura solo la connessione wireless alla frequenza di 5Ghz;
  • il Samsung Galaxy S7 collegato alla rete 5Ghz creata dal TP-Link Archer MR200 può raggiungere transfert rate maggiori rispetto  a quelli che può ottenere collegandosi alla rete creata da Huawei B593s-22, questo è normale dato che quest’ultimo supporta solo la frequenza a 2,4GHz, si tratta di un parametro da tenere in considerazione solo se si sfrutta la rete wi-fi al massimo, per esempio se ci sono più utenti collegati che guardano video Full HD in streaming contenuti in un NAS locale, anche se nel 2016 consiglio di acquistare un un router che sia Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac.

 

Se stai cercando il Miglior Router Wireless AC come qualità/prezzo ti consiglio l’Asus RT-AC68U.

 

In conclusione il TP-Link Archer MR200 si è dimostrato essere un buon modem/router 4G-3G WiFi, alla pari di uno dei migliori modem/router  4G degli scorsi anni, Huawei B593s-22, durante le mie prove non ho riscontrato problemi di connessione alla rete 4G, cadute di potenza del segnale, problemi con la rete wi-fi.
Uno dei punti di forza del P-Link Archer MR200 è la semplicità di configurazione, praticamente è sufficiente inserire la SIM, accendere il modem/router 4G e si è pronti per navigare su internet.

Dalle recensioni e opinioni che si possono leggere online si capisce che la maggior parte delle persone che hanno acquistato e provato questo prodotto ne sono rimasti soddisfatti, alcuni lamentano problemi di configurazione con il VoIP, copertura WiFi un po’ scarsa, settaggio errato nelle impostazioni di default per la SIM Vodafone ( è necessario cambiare APN da mobile.vodafone.it a web.omnitel.it), altro difetto la mancanza di una porta USB.

Considerando che si può acquistare in offerta a circa 140 euro su Amazon, il TP-Link Archer MR200 potrebbe essere il miglior modem 4G LTE del 2016 come qualità/prezzo insieme al suo fratello minore Tp-Link Archer TL-MR6400, sarebbe interessante fare un confronto anche con Huawei B315s-22.

TP-Link Archer MR200 in offerta su Amazon

Se stai cercando un modem / router ADSL ti consiglio di leggere l’articolo miglior modem router adsl wireless.

Tornando al discorso iniziale, digital divide ecc.. se hai letto tutto l’articolo e hai guardato le immagini con i risultati dei vari speed test, ti sarai reso conto che la tecnologia LTE potrebbe essere una soluzione adeguata al problema del digital divide, ma solo quando saranno disponibili connessioni 4G FLAT reali a prezzi accessibili, in linea con quelli della fibra ottica.

Attualmente le migliori offerte semi-flat per connessioni 4G le puoi trovare sul sito brokerperlatelefonia.it/sim-dati-internet-4g-illimitato/

La connessione 4G-LTE Advanced può offrire connessioni alla stessa velocità della fibra ottica, sia in download che in upload, anzi può andare anche oltre dato che già con LTE Cat.6 si possono raggiungere velocità teoriche in download fino a 300 Mbps e in upload fino a 50Mpbs, mentre con LTE Cat.11/12 si raggiungono velocità in download fino a 600 Mbps, ma prima di raggiungere velocità esorbitanti in centro a Milano, dove nessuno, o quasi, ne ha effettivamente bisogno vista la presenza della fibra ottica, perché non estendere la copertura del 4G e offrire connessioni 4G FLAT a prezzi onesti?

Qualcuno diceva che: “C’è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti” e così dovrebbe essere, offrire la possibilità ad ogni italiano di accedere alla banda ultra larga (100 Megabit), non importa se con la fibra o con il 4G, ma allo stesso prezzo, è il miglior investimento che l’Italia potrebbe fare per se stessa.

Aggiornamento 15/06/2016

Qualcuno potrebbe avere problemi con l’accesso da remoto al modem 3G/4G TP-Link, per esempio per accedere alle telecamere IP, anche configurando correttamente il servizio di DDNS e impostando nel modo corretto l’inoltro delle porte (port forwarding), questo è dovuto al fatto che spesso gli operatori di telefonia mobile, TIM, Vodafone, Wind non forniscono un indirizzo IP WAN pubblico.
Per verificare se il tuo IP è pubblico oppure privato non devi fare altro che verificare se l’indirizzo IP che visualizzi su questo sito www.ping.eu/ping è uguale a quello che trovi indicato nella HOME della pagina di configurazione del modem/router 4G, se i due indirizzi IP sono identici allora hai un indirizzo IP WAN pubblico in caso contrario è privato e non puoi accedere al tuo modem/router  4G da remoto.
Per risolvere il problema devi chiedere al tuo operatore se può fornirti un indirizzo ip pubblico, come avviene per le connessioni ADSL.

13 COMMENTI

  1. Ottimo articolo, e condivisibili le conclusioni finali.
    Io, per avere connessione a basso costo per una casa di vacanza senza linea telefonica, ho optato per una soluzione low-cost con un tp-link mr3420 + internet key, mentre come rete sfrutto la sim che Vodafone comprende nell’abbinamento per la fibra 30mb che ho a casa: sono solo 5gb/mese, ma considerando che passo poche settimane all’anno in quella casa, me li faccio bastare….
    Il risultato è decisamente meno performante di quello che hai ottenuto tu. L’installazione è decisamente poco intuitiva e la velocità parecchio più lenta di quella che sei riuscito a riscontrare tu in quanto “figlia” della qualità della chiavetta… E una buona chiavetta 4g costa poco meno del router che hai testato che, quindi, confermo essere una soluzione molto interessante.
    Ci farò un pensierino in previsione dell’estate.

    • Ciao grazie per il tuo commento, in effetti la soluzione da te adottata è forse la migliore in termini di qualità/prezzo da adottare in una casa di vacanza dove trascorri poche settimane all’anno, il router TP-LINK TL-MR3420 3G/4G Router Wireless N 300Mbps è tra i più venduti su Amazon http://goo.gl/oXqXOT e molti lo acquistano con la chiavetta 3G HSPA+ fino a 21,6 Mbps TP-LINK MA260 inoltre da quello che ho letto con gli ultimi aggiornamenti del firmware è aumentata sensibilmente la lista delle chiavette compatibili.

      Altra soluzione sarebbe l’acquisto di un prodotto tipo il TP-LINK M7350 4G/LTE http://goo.gl/VxrcDx ma il prezzo sale un po’.

      In generale quando si parla di connettività 3G/4G io preferisco sempre puntare verso prodotti Huawei, hanno una migliore ricezione e offrono una migliore stabilità nella connessione alla rete mobile.

      • Hai mai provato lo Zte R216-Z, che la Vodafone offre come “mobile Wi-Fi 4g”?
        Penso sia abbastanza comodo come configurazione e funzionalità, e si trova a poche decine di euro…
        Sono indeciso se provarlo, piuttosto che cercare una internet key più prestante della mia attuale

  2. Caro Enore Lasi, io non so proprio a chi chiedere, quindi ti invito a darmi un suggerimento/una soluzione al mio problema, se possibile!
    Brevemente….dopo lungo pensarci/ripensarci ho deciso anch’io di munirmi di questo splendido router Tp Link per abbandonare la vecchia e lenta ADSL, quindi 2 settimane fa l’Ho comprato per fare un periodo “parallelo” con l’adsl e verificare se tutto funziona.
    Premesso che non ho avuto problemi di settaggio/collegamento, entro in internet con una sim Vodafone dati 4g e sono pienamente soddisfatto, senonchè quando ho collegato ad una porta ethernet il mio Hub Oregon scientific, ho avuto problemi di connessione che ho tuttora e che non riesco a risolvere. Cosa fa questo Hub Oregon? Raccoglie i dati della mia stazione meteo e li trasmette ad un server Oregon che li ristrasmette sul suo sito e che io interrogo con una User/Password.
    L’hub lavora con un indirizzo Mac che correttamente compare nel mio router, ma dopo un pò di tempo si scollega e non ritrasmette più i dati: la connessione ethernet sull’hub si spegne e non va più.
    Soluzione? spengo e riaccendo….qualche mezzora va avanti poi si scollega!
    Parlato con l’assistenza TP Link ma mi hanno detto che non sanno come risolvere e di provare a chiedere a Oregon, cosa che ho fatto, ma per ora buio fitto…
    La cosa mi scoccia non poco, quindi ho ricollegato sto maledetto hub alla vecchia adsl e lì funziona subito senza problemi!
    Qualche idea/suggerimento?
    Grazie se puoi darmi una mano, buona serata!

    • Ciao scusa il ritardo ma il tuo non è un problema così semplice da risolvere, non se stiamo parlando della stazione meteo LW301 della Oregon Scientific http://amzn.to/2dzJYdl oppure di un’altra versione più evoluta, ma purtroppo non ho una soluzione al tuo problema dato che non conosco il prodotto ed il protocollo di trasmissione che utilizza la stazione meteo per comunicare con i server dell’Oregon Scientific.

      Potrebbe essere un problema di qualche filtro che applica vodafone sul 3G/4G, hai già provato con una SIM TIM oppure WIND? Se non l’hai fatto io proverei a sostituire la SIM per vedere se il problema è a livello dell’operatore di telefonia mobile.

      Se non dovesse funzionare anche con un altro operatore, allora si potrebbero fare altri tentativi ma purtroppo non conosco la stazione meteo dell’Oregon Scientific e non so quali parametri sia possibile impostare, per esempio è possibile impostare la connessione ad internet manualmente, quindi assegnare indirizzo IP, Subnet Mask, Gateway manualmente all’HUB in modo da disattivare il DHCP su modem router?

      Tienimi aggiornato, a presto.

  3. Salve, qualcuno mi può indicare come fare per cambiare APN nella configurazione ? quando vado con il puntatore sullo spazio da scrivere, mi appare un disco rosso di divieto.

    • Ciao hai provato andare in Advanced > Network > Internet quindi creare un nuovo profilo dove andrai ad inserire il corretto APN? Dopo ovviamente dovrai scegliere come connessione a internet quella appena creata.

  4. Salve, volevo chiedere se in città grande (Torino, Milano, etc) va meglio questo mr200 o m7350, sempre da Tp link. Ho pacchetto dati da Tim, con 4G e uso principalmente dentro la città per navigare su internet e giocare online.
    Grazie,
    DJ

    • Ciao si tratta di due prodotti completamente differenti, il Modem 4G Router WifFi TP-Link Archer MR200 http://amzn.to/2olGqAb è fatto da tenere in casa, ha tutte le funzioni principali che trovi all’interno di un router wireless, quindi Port forwarding, Dynamic DNS, Parental Control, QoS, Address Reservation ecc..

      Il TP-Link M7350 è un Pocket Hotspot 4G LTE (saponetta) http://amzn.to/2p0BdAm ideale per essere usato in mobilità.

      Come modem LTE sono entrambi di tipo Cat.4 quindi in zone dove la ricezione è massima non avrai grosse differenze di velocità, in zone dove il segnale è più debole andrai meglio con il modello TP-Link Archer MR200

      Se vuoi sfruttare il 4G Plus (LTE Advanced) devi acquistare un modem 4G cat.6 in grado di supportare le frequenze 800/1800/2600 MHz , TIM vende un Pocket Hotspot Alcatel a 100 euro inclusi 40GB di traffico da usare in 30 giorni https://goo.gl/OUnkNN si trova anche su Amazon http://amzn.to/2nYpnSG

      In conclusione se non hai bisogno di avere sempre con te un modem 4G il mio consiglio è quello di acquistare un Link Archer MR200

      • Grazie mille. Apprezzo molto la risposta ben chiara con spiegazione. Ora c’è questo MR 200 in offerta a 99 euro, penso che vado con questo. Spero che funziona bene. Per un opzione maggiore, c’è qualcosa tranne questo MR200, che funziona con sim, anche se possibile in 4g+? Io abito a Torino, dove prende bene il segnale. Saluti, DR.

        • Ciao raggiungere le velocità massime offerte da 4G+ è molto difficile, molto dipende da quanti utenti sono collegati alla stessa cella ecc..

          Comunque tra i migliori modem 4G+ Cat.6 Router WIFi AC dual band e porte LAN Gigabit c’è HUAWEI E5186s-22a http://amzn.to/2o0ubqG ma il prezzo sale anche di molto.

  5. Ciao, complimenti per l’articolo e per il test, molto utile, quello che hai scritto sugli operatori delle linee fisse lo sottoscrivo in pieno.

    Detto questo volevo chiedere: ho controllato tutte le offerte possibili per internet tramite sim, l’unica a tempo e non a consumo, risulta essere postemobile 100 ore, qualcuno ne conosce di altre? l’offerta di postemobile a 19 euro non è affatto male considerando che si appoggia anche su rete 4g wind.

    Altra domanda: ad oggi 5/11/2017 l’MR200 rimane ancora il migliore per qualità prezzo? online oggi si trova sui 95/100 euro…

    • Ciao grazie per i complimenti, l’offerta di Poste Mobile 100 ore al mese di Internet 4G sembra essere interessante, tuttavia bisogna considerare alcune cose:

      si appoggia alla rete 4G di WIND che non è certamente tra le più veloci;

      le ore offerte vengono conteggiate a scatti anticipati di 15 minuti, quindi se navighi per 10 minuti ti vengono comunque conteggiati 15 minuti;

      sappiamo che se lasci collegato un qualsiasi device alla rete, anche se non lo utilizzi, trasmette e riceve dati in background, quindi mi chiedo: se lasci il modem acceso e con la connessione internet attiva e hai un device collegato alla rete ma non lo stai usando i minuti ti vengono comunque scalati dalle 100 ore?

      Per quando riguarda il modem/router 4G oggi giorni io punterei su di un modem almeno cat.6 in grado di supportare il 4G+ per esempio trovo interessante questo: Huawei B525s-23a http://amzn.to/2AqN1Om lo vende un venditore del marketplace a 136 euro, ma anche Amazon a 167, quindi io lo acquisterei venduto direttamente da Amazon, lo provi per max 30 giorni, se ti trovi bene lo restituisci ad Amazon e poi lo riacquisti dal venditore che lo vende a meno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.