Il miglior condizionatore come qualità/prezzo diventa Smart Wi-Fi con il Broandlik A1 e RM PRO

Miglior Condizionatore Qualità/Prezzo

Qual è il miglior condizionatore Smart WiFi come rapporto qualità/prezzo 2017? Questa domanda me la sono posta per la prima volta a fine giugno, inizio luglio 2014, quando ho deciso che era arrivato il momento di avere l’aria condizionata in casa sfruttando la predisposizione già esistente per 5 unità interne (split) collegate a due unità esterne, una controlla tre split nella zona giorno, l’altra due split nella zona notte.

Negli anni successivi (2015, 2016 e 2017) ho cercato di tenere sempre aggiornato quest’articolo sui migliori condizionatori come qualità/prezzo descrivendo pregi e difetti del mio impianto di climatizzazione.

Acquistare 5 split con due unità esterne significa investire una cerca quantità di denaro, nell’ordine dei 5000 euro (questo è il mio budget), quindi, per un investimento così importate, devo cercare di trovare il miglior compromesso tra qualità e prezzo e sperare di trovare offerte di condizionatori interessanti.

Decisi di acquistare i condizionatori anche per poter usufruire del contributo statale, contributo (Ecobonus) che con la legge di bilancio 2017 è prorogato fino al 31 dicembre 2017.

L’agevolazione consiste in una detrazione fiscale del 65% dall’Irpef o dall’Ires ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti

Miglior Condizionatore come qualità/prezzo – Articolo Originale

Questo è l’articolo originale sui migliori climatizzatori come rapporto qualità/prezzo dove descrivo tutte le ricerche effettuate e il perché della mia scelta.
Gli aggiornamenti sul mio impianto di condizionamento, su come sta funzionando, su nuovi nuovi condizionatori li trovi alla fine dell’articolo.

Leggendo diversi commenti, recensioni, articoli sui migliori climatizzatori in commercio ho deciso di farmi fare preventivi per le principali marche di climatizzatori, ovvero Daikin, Panasonic, Mitsubishi Electric e Samsung, volevo inoltre dei condizionatori che potessero essere comandati, gestiti via Wi-Fi con una applicazione installata sul mio smartphone android.
Ho contattato alcuni installatori della mia zona, io vivo nella provincia di Ravenna, per farmi fare un preventivo, dopo un breve sopralluogo di alcuni installatori mi è arrivato il primo preventivo che era per l’installazione di un impianto di climatizzazione con una unità esterna dual-split che comanda due unità interne da 9000 BTU, una unità esterna trial-split che comanda tre unità interne, una da 12000BTU e due da 9000BTU, in sintesi:

n1 unità esterna dual con capacità nominale max in raffrescamento di circa 4,4 kw;
n1 unità esterna trial con capacità nominale max in raffrescamento di circa 8,5 kw;
n1 unità interna (split) da 12000 BTU;
n4 unità interne (split) da 9000 BTU;
cavo FROR, giunti antivibranti, manodopera con installatori registrati FGAS.
Totale preventivo circa 6300 euro.

Questo primo preventivo era per una sottomarca di Fujitsu, la Dynamic, marca a me sconosciuta, ho così deciso di informami meglio su questa marca e più in generale sui condizionatori Fujitsu.

Sono andato su Google e ho cercato articoli sui migliori condizionatori con pompa di calore, migliori condizionatori inverter, limitando al mia ricerca all’ultimo anno, non volevo certo leggere articoli vecchi di 3/4 anni.
Ho trovato diversi articoli dove mettono al primo posto i condizionatori della Mitsubishi Electric, i Daikin li definiscono più costosi ma sicuramente i migliori, per LG e Samsung scrivono che stanno prendendo piede in questi ultimi tempi ma nulla su Fujitsu, poi mi sono imbattuto in un articolo dove un installatore prende in esame tutte le principali marche di condizionatori, un articolo di agosto 2013 quindi abbastanza recete, l’indirizzo è questo newsystem-online.over-blog.it/article-condizionatori-le-marche-ai-raggi-x-101293367.html.
Questo installatore prende in esame i condizionatori della Daikin, Ecoflam, Lamborghini, (Fuji, Fujitsu e General stesso prodotto con marchi diversi), Hitachi, Hokkaido, Mitsubishi Electric, Olimpia Splendid, Riello, Sanyo, Panasonic Toshiba, Sharp, Lg, Samsung, Vaillant, De Longhi, Electra, Haier, Mcquay, scrive anche di non conoscerli bene tutti, per esempio per LG e Samsung scrive di non aver una idea completa sulla loro qualità dato che non ne ha installati, idem per altre marche meno conosciute.
La cosa che più mi ha colpito di questo articolo è che ha messo al primo posto, come miglior condizionatore, dandogli un voto 9, i Fujitsu General, per via di una affidabilità elevatissima e costi di ricambio contenuti, al secondo posto i Mitsubishi Electric e al terzo posto i Daikin.

Di sicuro un solo articolo nel web non mi può convincere a spendere oltre 6000 euro per acquistare dei condizionatori di cui, fino a poco tempo fa, non ne conoscevo l’esistenza e poi  che cosa significa acquistare il miglior condizionatore come rapporto qualità/prezzo? Ho cercato di dare una risposta a questa domanda, secondo me il miglior condizionatore deve avere queste caratteristiche:

  • essere affidabile nel tempo, dato che non è come uno smartphone che si cambia ogni anno, massimo due anni;
  • i pezzi di ricambio devono essere facilmente reperibili e poco costosi;
  • la manutenzione dell’impianto di climatizzazione deve essere economica, non voglio spendere ogni anno un sacco di soldi per cambiare non so quanti filtri;
  • i consumi devono essere ridotti al mimino sia per il raffreddamento che per il riscaldamento;
  • la garanzia, meglio se superiore ai classici 2 anni obbligatori per legge.

Alcuni di questi parametri posso controllarli prima di fare l’acquisto, mentre altri, come l’affidabilità, li puoi conoscere solo nel tempo.
Alcuni dei parametri che bisogna  prendere in considerazione per valutare l’efficienza energetica di un condizionatore con inverter e pompa di calore sono l’indice SEER (indice di efficienza energetica stagionale) per il rendimento in raffrescamento e l’indice SCOP (coefficiente di prestazione stagionale) per il rendimento in riscaldamento, più alti sono questi valori migliore è la classe di Efficienza Energetica (A+++ la migliore).

A questo punto del mio percorso nella ricerca del miglior condizionatore come rapporto qualità/prezzo mi trovo di fronte ad un incrocio con tre possibili strade da poter percorrere, avrei bisogno di poter confrontare le caratteristiche tecniche dei diversi modelli delle diverse marche di condizionatori e allo stesso tempo poter avere un preventivo per conoscere i costi.
Esiste un negozio online che vende condizionatori delle migliori marche Daikin, Mitsubishi Electric, Panasonic e magari anche Fujitsu? Se esiste l’unico modo per trovarlo è inserire nel campo di ricerca di Google le keywords condizionatori Daikin Mitsubishi Electric Panasonic Fujitsu, così facendo al primo posto del risultato trovo il sito cityclima.it, che non è il solito sito web aziendale, ma offre la possibilità di acquistare online i condizionatori, non solo, offre anche la possibilità di configurare il proprio impianto di condizionamento in base alle proprie esigenze scegliendo la marca preferita e,  al termine della configurazione, prima di acquistare e/o richiedere il preventivo, puoi confrontare la configurazione scelta con un analoga configurazione di altre marche di condizionatori, per valutare la più conveniente.

Dalla home page ho cliccato su CITY CLIMA STORE quindi ho selezionato multisplit per la casa /da due a 9 unità, così facendo mi si apre una pagina dove vengono messe a confronto le principali caratteristiche tecniche dei condizionatori General by Fujitsu, Daikin e Mitsubishi Electric, qui devi scegliere con quale marca partire, io scelgo Daikin, la più famosa.
Inizia la procedura per la configurazione del proprio impianto, per prima cosa mi viene chiesto di aggiungere al carrello le unità interne, quindi le unità esterne, al termine di questa procedura posso procedere all’acquisto, richiedere un preventivo con inclusi i costi di installazione e confrontare la configurazione Daikin con le analoghe soluzioni General by Fujitsu e Mitsubishi Electric.

All’inizio volevo utilizzare il sito cityclima.it unicamente per fare un confronto con i preventivi rilasciati dalle ditte installatrici della mia zona, ma visto che, acquistando le unità interne ed esterne sul sito cityclima.it mi, avrei risparmiato una discreta somma (anche se nel totale del carrello non era incluso il costo di installazione),  ho deciso di chiamare il numero indicato sul sito per conoscere i costi di installazione e dopo questa telefonata ho deciso di modificare, in parte, l’impianto di condizionamento.
Al telefono mi passano l’ufficio tecnico, dove il responsabile mi spiega come in un impianto di climatizzazione come quello che vorrei realizzare io sia molto importante la potenza delle unità esterne per risparmiare sui consumi, tanta potenza significa che i condizionatori impiegheranno meno tempo per raggiungere la temperatura desiderata, sia in raffrescamento che in riscaldamento (ancora più importante), inoltre mi dicono che i migliori condizionatori come (qualità + affidabilità + potenza)/prezzo sono i General by Fujitsu, mi spiega anche molte altre cose, ma il succo del discorso è quello che ho scritto.
Durante la telefonata abbiamo realizzato insieme la migliore configurazione per l’installazione di un impianto di climatizzazione nella mia abitazione in base ai mq delle diverse stanze da climatizzare. Alla fine della telefonata nel preventivo ho inserito alcune unità interne più potenti e l’unità dual-split esterna più potente di quella del primo preventivo.
Il costo totale di questa configurazione con condizionatori General by Fujitsu era inferiore di oltre 1000 euro rispetto al primo preventivo.

Grazie a questo servizio offerto da cityclima.it e dopo aver scaricato il catalogo generale residenziale dei climatizzatori General by Fujitsu, Mitsubishi Electric e Daikin, posso confrontare le caratteristiche delle singole unità interne ed esterne, cosa che ho fatto con le unità esterne dual-split e trial-split prendendo in considerazione i valori di capacità nominale, minima e massima in kW, gli indici SEER e SCOP delle unità esterne, tutti questi valori li ho raccolti per i modelli General by Fujitsu, Mitsubishi Electric, Daikin e li ho inseriti in due tabelle per il confronto.

Tabella confronto per l’unità esterna dual-split

ValoriGeneral by Fujitsu
AOHG18LAC2
Mitsubishi Electric
MXZ-2D53VA
Daikin
2MXS50H
RAFFREDDAMENTO
Capacità nominale (min/max)5,0(1,7-5,6)5,3(1,1-5,6)5,0(1,95-5,40)
SEER6,607,16,52
Classe di efficienza energeticaA++A++A++
RISCALDAMENTO
Capacità nominale (min/max)5,60(1,8-6,1)6,4(1,7-7,0)5,7(1,24-6)
SCOP4,104,24,1
Classe di efficienza energeticaA+A+A+

Tabella confronto per l’unità esterna trial-split

ValoriGeneral by Fujitsu
AOHG24LAT3
Mitsubishi Electric
MXZ-3D68VA
Daikin
3MXS68G
RAFFREDDAMENTO
Capacità nominale (min/max)6,80(1,8-8,5)6,8(2,9 – 8,4)6,8(2,51-8,57)
SEER6,405,65,39
Classe di efficienza energeticaA++A+A
RISCALDAMENTO
Capacità nominale (min/max)8,00(2,0-8,8)8,6(2,6-10,6)8,6(3,13-10,65)
SCOP4,203,94,09
Classe di efficienza energeticaA+AA+

Che conclusioni posso trarre guardando i valori indicati in queste due tabelle? Se per l’unità esterna dual-split non ci sono molte differenze, per quanto riguarda la trial-split risulta essere la General by Fujitsu la più efficiente dal punto vista energetico con indici SEER e SCOP più alti rispetto gli altri due modelli.

Confronto potenza + classi energetiche delle unità esterne tra General, Daikin e Mitsubishi Electric.

tabella confronto potenza classe energetica unita esterne fujitsu-general daikin mitsubishi electric

A questo punto, sempre utilizzando il servizio di cityclima.it ho fatto un confronto per vedere quando andrei a spendere se realizzassi lo stesso impianto di condizionamento con condizionatori Daikin e Mitsubishi Electric, lo screenshot del confronto lo puoi vedere nella figura sotto aggiornata ad aprile 2017.

miglior condizionatore inverter confronto daikin mitsubishi electric general fujitsu 2017
Confronto preventivo per impianto di condizionamento Daikin, General By Fujitsu e Mitsubishi Electric che ho aggiornato ad aprile 2017. Consiglio di raggiungere il sito cityclima.it per un preventivo online più aggiornato.

Come puoi vedere dalla figura il preventivo con unità Fujitsu General è il più economico, inoltre se fai un contratto di manutenzione programmata hai la garanzia ufficiale di 5 anni, 2 anni di garanzia totale + 3 anni di garanzia sui materiali.

Il preventivo di cityclima.it con condizionatori Fujitsu General per ora era il migliore, ma ho deciso di farmi fare altri preventivi da ditte della mia zona, per la stessa configurazione con Mitsubishi Electric superavo i 6400 euro (inclusi i costi di installazione), con Daikin sarei andato ancora oltre il mio budget, che era di circa 5000 euro.
Con Samsung avrai risparmiato un po’ ma da quello che ho letto in rete non ha ancora raggiunto i livelli di affidabilità di Fujitsu General, Daikin e Mitsubishi, con Panasonic, per avere la stessa potenza, avrei comunque speso comunque di più rispetto a Fujitsu General.


General Fujitsu miglior condizionatore qualità/prezzoGeneral Fujitsu miglior condizionatore qualità/prezzo unità interna ASHG14LU

Riassumendo secondo alcune informazioni trovate in rete, secondo alcuni installatori e negozi online specializzati nella vendita di condizionatori, secondo le mie ricerche sull’efficienza energetica, i migliori condizionatori come rapporto qualità/prezzo sembrano essere i Fujitsu/General, quindi la scelta dovrebbe ricadere su questi condizionatori, solo che sorge un problema, per me non da poco, come ho scritto all’inizio di questo articolo e come è scritto nel titolo di questo articolo sono alla ricerca del miglior condizionatore smart wifi come rapporto qualità/prezzo, i condizionatori Fujitsu General si possono rendere smart, ovvero si possono controllare con una applicazione dal proprio smartphone e/o tablet android o iOS (iphone/ipad) attraverso la rete WiFi di casa, ma per fare questo occorre acquistare un modulo wifi (wireless LAN interface FJ-RC-WIFI-1) per ogni split che si vuole controllare e questo modulo costa parecchio, circa 400 euro, avendo 5 split da controllare la cosa diventa improponibile, giusto per curiosità scrivo che l’applicazione per il controllo da remoto dei condizionatori Fujitsu – General è IntesisHome.
Molto più economico è il MAC interfaccia WiFi per i condizionatori Mitsubishi Electric, circa 80 euro cadauno.

Nel 2017 le cose sono cambiate, anche Fujitsu/General sta commercializzando split con modulo Wi-Fi Integrato gestibili attraverso l’applicazione FGLair, per il momento però solo sul Flagship Range nocriaX

Come posso “raggirare questo problema”? La soluzione c’è ed  è molto semplice, mi basta acquistare online un Broadlink RM2/PRO, ho già parlato di questo dispositivo nell’articolo Miglior telecomando universale WiFi per iphone e android – Wi-Fi ir remote control, questo fantastico dispositivo della Broadlink, che puoi acquistare online con meno di 50 dollari, ti permette controllare qualsiasi prodotto dotato di un telecomando a raggi infrarossi attraverso l’applicazione gratuita e-control che puoi installare sul tuo smartphone o tablet android, sull’iPhone e iPad, come ben saprai, ogni split lo controlli unicamente attraverso un telecomando a raggi infrarossi fornito in dotazione all’unità interna.

Broadlink RM Pro Telecomando Smart Wireless
Broadlink RM Pro telecomando SMART per controllare da remoto il condizionatore di casa, in vendita su Amazon

Con il Broadlink RM2, RM PRO (RM PRO è l’evoluzione dell’RM2), RM Mini 3 (non ha il modulo a radiofrequenza) correttamente configurati posso controllare ogni split attraverso il mio smartphone in qualunque parte del mondo io mi trovi, ovviamente bisogna acquistare un Broadlink RM Pro per ogni split che si vuole controllare, su Amazon si possono acquistare i prodotti Broadlink RM Pro e Broadlink RM Mini 3 a prezzi abbastanza convenienti, con il vantaggio di poterli provare per 30 giorni ed eventualmente chiedere il rimborso.

Per utilizzare il Broadlink RM Pro come telecomando wifi e quindi controllare il tuo split devi semplicemente scaricare e installare l’applicazione Broadlink e-Control sul tuo smartphone android oppure iOS, l’applicazione si può scaricare dal Google Play Store oppure dall’Apple Store.

Per iOS, iphone e ipad l’indirizzo è https://itunes.apple.com/au/app/e-control/id793152994?mt=8 e questo è il QR Code
url download applicazione e control per gestire split aria condizionata di casa smartphone ios iphone ipad

L’installazione dell’RM Pro è molto semplice, appena acquistato lo colleghi con il cavo USB in dotazione all’alimentatore i quale, ovviamente, lo colleghi alla presa elettrica, con uno spillo tieni premuto il tasto reset per circa 10 secondi fino a quando il led blu non inizia a lampeggiare velocemente, quindi vai sul tuo smartphone apri l’applicazione e-control, fai tap (clicchi) sul tasto + in altro a destra e selezioni add device, ti si apre una schermata dove devi selezionare il nome della tua rete wifi e inserire la password per accedere alla tua rete, ora fai tap su config, terminata la configurazione, se tutto è andato a buon fine, il led blu dell’RM Pro smette di lampeggiare e si spegne, inoltre, sempre nell’applicazione e-control, facendo tap su + e andando in device list dovresti trovare il tuo Broadlink RM Pro, tenendo premuto sul nome del dispositivo puoi modificarne il nome oppure cancellarlo.

Broadlink RM Pro prima installazione accesso alla rete di casa

Per controllare l’unità interna (split) del tuo impianto di climatizzazione di casa devi posizionare l’RM Pro nella stanza dove è situato lo split che vuoi gestire, l’esatto punto dove andrai a posizionare l’RM Pro nella stanza è importante solo se in zona hai altri split che potrebbero essere raggiungi dal fascio ir inviato dall’RM Pro, questo perché il Broadlink RM Pro ha diversi sensori ir posti a 360 gradi, la presenza di tanti sensori ir è molto utile quando si vuole controllare con un unico dispositivo tv, sky, sintoamplificatore, lettore dvd blu-ray ecc.
Comunque il problema si presenta solo se hai più split posizionati in un ambiente open space.

Il passo successivo è quello di aprire l’applicazione Broadlink e-Control, fare tap sul simbolo + in altro a destra, selezionare add remote, selezionare l’RM Pro che dovrà replicare le funzione del telecomando che stiamo per configurare, quindi selezionare uno dei template, nel nostro caso possiamo selezionare cloud aircon oppure Userdefined aircon, io seleziono cloud aircon.
Una volta selezionato cloud aircon si accende un led rosso sull’RM Pro, significa che è in fase di apprendimento, quindi non devi fare altro che premere uno dei pulsanti on/off o temp+/temp- sul telecomando dello split rivolto con il sensore ir verso l’RM pro, se la procedura è andata a buon fine l’RM Pro avrà appreso il codice del telecomando, nel mio caso il codice è 1008 e il template di presenta come in questa figura:
Broadlink RM2 PRO template telecomando split aria condizionata

Per accendere l’aria condizionata devo semplicemente attivare il template facendo tap sul tasto accensione/spegnimento, attivato il template devo fare tap sul tasto virtuale con le tre ondine e selezionare cooling, con questo template posso anche aumentare e diminuire la temperatura impostare la velocità della ventola, selezionare la modalità automatica, cooling (raffreddamento), arefacting (deumidificatore), ventilating (ventilatore) o heating (riscaldamento).

Broadlink RM2 PRO template telecomando split condizionatore funzioni raffreddamento riscaldamento deumidificatore ventilatore

Con l’applicazione e-control posso anche creare degli scenari, per esempio posso fare in modo che lo split si accenda automaticamente ad un certo orario, oppure quando rientro a casa dal lavoro oppure al raggiungimento di determinate condizioni ambientali, per questo però bisogna acquistare un altro prodotto molto interessante, il Broadlink A1 e-Air.
Broadlink A1 tieni sotto controllo temperatura, umidità, luminosità, inquinamento acustico e qualità dell aria nella tua casa
Il Broadlink A1, costo circa 40 dollari, è in grado di rilevare la temperatura, l’umidità relativa, l’inquinamento sonoro, la qualità dell’aria, l’intensità della luce nell’ambiente in cui si trova, inoltre il Broadlink A1 è in grado di comunicare con l’RM Pro e quindi possiamo visualizzare tutti questi valori sempre attraverso l’applicazione e-control, come mostrato in figura.
Broadlink A1 schermata principale, vengono mostrati i valori di tempereatura, umidità, luminosità, inquinamento sonoro e qualità dell'aria

L’installazione del Broadlink A1 è simile a quella per il Broadlink RM PRo.
Una volta collegato all’alimentazione l’A1 vinizia a lampeggiare, tieni premuto il tasto reset dietro l’A1 e-Air per 10 secondi fino a quando non inizia a lampeggiare velocemente, ora apri l’applicazione broadlink e-Control sul tuo smartphone, vai in add device, inserisci la password per la tua rete wifi e attendi il termine dell’installazione, se tutto è andato a buon fine, l’e-air (A1) smette di lampeggiare e ti compare una nuova icona all’interno della applicazione e-control.

Se fai tap sull’icona dell’A1 e-Air ti compare la schermata con le condizioni ambientali della stanza dove hai riposto l’eair, nel mio caso ho una temperatura di 24 gradi, un 57,8% di umidità, il sensore di luminosità mi dice che è giorno e che il “rumore” all’interno della stanza è normale, l’indicatore della qualità dell’aria segnala Good (buono).

Come ho già scritto questo dispositivo fornisce alcuni valori come la temperatura, l’umidità, la qualità dell’aria, e l’inquinamento sonoro, fino a qui nulla di straordinario, in commercio esistono molti dispositivi di questo tipo, anche se costano di più e non puoi accedere ai dati attraverso il tuo smartphone, comunque,  il Broadlink A1 ha molte altre doti nascoste, infatti è in grado di comunicare con il Broadlink RM2 o RM PRO, è possibile configurare il Broadlink A1 e-Air in modo che al raggiungimento di un determinato valore ambientale, invii all’RM Pro il comando di eseguire una determinata azione, per esempio possiamo creare un Task (procedura) che comunica all’RM Pro di accendere lo split quando l’A1 rileva una determinata temperatura, oppure attiva il condizionatore se la percentuale di umidità supera un determinato valore, oppure spegne la tv se c’è troppo rumore in una stanza, chiude il cancello automatico quando si fa sera (dato che supporta anche le radiofrequenze a 433 e 315 MHz).

Dalla applicazione e-control, facendo tap sull’icona che simboleggia l’A1, sia arriva in una schermata dove vengono mostrati i valori dei vari sensori posti all’interno del dispositivo, da questa schermata è possibile fare tap in alto a destra e si apre un menù con due voci , linkage e setting, se faccio tap su linkage mi si apre una pagina task list, in questa pagina facendo tap su + ho la possibilità di configurare l’e-air in modo che invii dei comandi all’RM2 quando sono presenti determinate condizioni ambientali, per esempio

  • in enviroment parameter posso scegliere se (if);
  • la temperatura (temp) è di tot gradi;
  • l’umidità (humidity) raggiunge la % del;
  • la luce (Light) se è completamente buio (dark), luce bassa (dim), normale o luce molto alta bright);
  • la qualità dell’aria (air quality) è perfette, buona, normale o pessima;
  • il rumore ambientale (voice) è molto basso (quiet), normale, abbastanza rumoroso e quindi fastidioso (noisy), molto alto se c’è molta confusione (hubbub).

in questo esempio scelgo se (if) la temperatura supera (up to) i 25°C eseguo una certa azione, se vado in setting time posso scegliere anche la fascia oraria durante la quale questo comando deve essere attivo, se per esempio voglio controllare il condizionatore della camera da letto in modo che si accenda durante la notte se la temperatura supera i 25 gradi, posso inserire come fascia oraria 22-07, in repeat posso scegliere anche i giorni della settimana oppure tutti i giorni.
Broadlink A1 come creare un nuovo task comando precedura if then Broadlink A1 come creare un nuovo task scelta if se Broadlink A1 come creare un nuovo task impostazione orario e giorni in cui eseguire il comando task

In questo modo ho creato un comando, quello di accendere il condizionatore nell’ufficio se la temperatura supera i 25 gradi, ovviamente posso creare anche il comando di spegnere il condizionatore se la temperatura scende sotto un certo valore, per esempio 24 gradi, oppure dopo un certo periodo di tempo.

Selezionata l’opzione if devo scegliere il comando da eseguire (then) quindi faccio tap su execute command, così facendo vengono visualizzati tutti i dispositivi (telecomandi) configurati all’interno del Broadlink RM2/PRO, in questo esempio andrò a scegliere split ufficio, che rappresenta un template configurato in precedenza partendo dal template Userdefined Aircon, da qui selezione il tasto cooling Start 25°C come mostrato in figura e nel video e nomino questo comando, in questo caso scrivo Split Ufficio T>25°

Broadlink A1 come creare un nuovo task seleziono come comando da eseguire attivazione aria condizionata coolingBroadlink A1 come creare un nuovo task rinomino il comando Broadlink A1 come creare un nuovo task il nuovo comando viene salvato

Nel template Split Ufficio ho inserito solo due pulsanti, uno per l’accensione e uno per lo spegnimento dello split, potevo aggiungerne altri, ma questo template l’ho creato e configurato unicamente per usarlo con l’A1 e-Air, per controllare lo split del mio ufficio da remoto utilizzo il template preimpostato cloud aircon, molto semplice da configurare perché è sufficiente premere il tasto accensione del telecomando dello split al momento della configurazione, e tutti i pulsanti (tasti sul telecomando) vengono configurati automaticamente, come mostrato nelle figure precedenti e in questo video caricato su youtube.

Conclusioni
Sono partito con l’idea di installare un impianto di climatizzazione nella mia casa facendomi fare dei preventivi da ditte installatrici di impianti di aria condizionata della mia zona, durante questa prima fase sono andato alla ricerca su internet dei migliori condizionatori come rapporto qualità/prezzo, ho letto diversi commenti, opinioni e recensione sia di chi ha acquistato effettivamente certe marche di condizionatori, sia di installatori con una certa esperienza.
Individuate le migliori marche di condizionatori, Daikin, Mitsubishi Electric, Panasonic, Samsung, Fujitsu General ho cercato di fare un confronto in termini di (qualità+prestazioni+affidabilità)/prezzo e alla fine ho deciso di installare dei Fujitsu General, i migliori in base al percorso che ho seguito nelle mie ricerche.
Sempre grazie alle mie ricerche mi sono imbattuto nel negozio online cityclima.it dove ho trovato offerte interessanti sui condizionatori delle migliori marche, in particolare ho risparmiato una discreta somma (rispetto i preventivi delle ditte installatrici della mia zona) acquistando online sul sito cityclima.it i condizionatori della Fujitsu General.
Le unità interne e le unità esterne multi-split che ho acquistato sono queste:

  • n2 Fujitsu General ASHG09LMCA;
  • n2 Fujitsu General ASHG12LMCA;
  • n1 Fujitsu General ASHG14LU;
  • n1 Fujitsu General AOHG18LAC2;
  • n1 Fujitsu General AOHG24LAT3.

Fujitsu General unita esterna trial split AOHG24LAT3
Fujitsu General unita esterna dual split AOHG18LAC2
Mai avrei pensato di acquistare online un impianto di climatizzazione di questa portata, mi sono fidato delle persone di cityclima.it e sono rimasto soddisfatto, almeno per ora. Per mia sfortuna e per fortuna tua che stai leggendo questo articolo, sono stato costretto a richiedere un intervento in garanzia, per un piccolo rumore che sentivo all’interno di uno split, i tecnici sono arrivati in tempi brevi e hanno trovato un problema in una ventola, nulla di grave, ma dovrà essere sostituita in garanzia, in ogni caso non è compromesso il corretto funzionamento dello split. Il passo successivo creso sarà quello fare un contratto di manutenzione programmata per usufruire dei 5 anni di garanzia ufficiale offerti da Fujitsu General.

Nello scegliere Fujitsu General come miglior impianto di climatizzazione per la mia abitazione ho dovuto rinunciare alla possibilità della gestione da remoto dell’impianto attraverso il mio smartphone/tablet android e utilizzando il wireless LAN interface FJ-RC-WIFI-1 con l’applicazione IntesisHome, questo per via del costo eccessivo.
Per mia fortuna già da diverso tempo conoscevo i prodotti della Broadlink, avevo già acquistato un Broadlink RM2 come telecomando universale wifi per gestire MySky HD, lettore blu-ray, sintoamplificatore, cancello automatico con il mio smartphone e tablet attraverso l’applicazione Broadlink e-Control, anche da remoto.
Grazie al Broadlink RM2 e al nuovo Broadlink RM PRO posso gestire, da remoto con il mio cellulare android, anche il mio nuovo impianto di climatizzazione.
Da qualunque parte del mondo, se ho una connessione a internet, posso accedere/spegnere gli split, usare gli split in raffreddamento o riscaldamento, aumentare diminuire la temperatura, programmarne l’accensione o lo spegnimento e altro ancora.
Ma non finisce qui, grazie al nuovo prodotto Broadlink A1, con al suo interno diversi sensori in grado di rilevare la temperatura, umidità, intensità luminosa, qualità dell’aria e rumore ambientale, ho la possibilità di sfruttare l’RM Pro per fargli eseguire determinati comandi (in automatico) al raggiungimento di determinate condizioni, per esempio posso far partire uno split in una stanza se la temperatura o l’umidità raggiungono determinati valori, oppure se la qualità dell’aria non è al top. Gli scenari possibili sono molteplici e dipende molto dalle esigenze che ciascuno di noi ha, ma la combinazione del Broadlink RM PRO con il Broadlink A1 e-Air ti permette di avere una casa “domotica”, che puoi controllare da remoto, ad un costo veramente basso.
Spero che questo articolo ti possa aiutare nella scelta del miglior condizionatore wifi per la tua casa, se hai domande e/o suggerimenti lascia un commento.
Per maggiori informazioni sui prodotti Broadlink puoi raggiungere il sito ufficiale all’indirizzo http://www.ibroadlink.com/.

Broadlink A1 e Broadlink RM PRO per controllare la tua casa da remoto

Aggiornamenti all’articolo sui Migliori Condizionatori come rapporto qualità/prezzo

In questa sezione dell’articolo racconto la mia personale esperienza con i climatizzatori Fujitsu-General acquistati nel 2014, inoltre fornirò nuovi consigli utili a chi è in procinto di acquistare un nuovo per l’estate 2017.

Aggiornamento 09/07/2015
Dopo circa un anno di distanza dall’installazione dell’impianto di climatizzazione Fujitsu-General posso dire che sono pienamente soddisfatto del mio acquisto, in particolare sono rimasto stupito dai tempi brevi necessari per il raggiungimento della temperatura impostata, questo dovrebbe consentire un discreto risparmio sulla bolletta della luce.

Purtroppo sono stato sfortunato perché l’unità esterna AOHG18LAC2 dual split ha un difetto nella scheda elettronica, che permette il funzionato solo di uno split dei due collegati, da uno split arriva l’aria fredda, dall’altro no, si tratta di un difetto riscontrato anche in altre unità esterne AOHG18LAC2 appartenenti ad un determinato lotto, la mia ha come numero di serie E008370.
L’assistenza Fujitsu-General comunque fino ad ora si è dimostrata ottima, in particolare il tecnico che è venuto a controllare l’impianto di climatizzazione prima di smontare mezzo mondo ha ben pensato di informarsi se questo problema si era già presentato.
Si tratta quindi di sostituire la scheda elettronica in garanzia, vi aggiornerò sui tempi di questa riparazione.

Aggiornamento 17/07/2015
L’Italia è nella morsa di Acheronte, il grande caldo diventa sempre più insopportabile, le temperature sfiorano i 41 gradi, ma per fortuna l’anno scorso ho installato l’aria condizionata in casa, l’estate 2014 non è stata molto calda, mentre l’estate 2015 sembra sia veramente infuocata, forse come quella del 2013.
Io ho l’aria condizionata in casa, dovrei sentirmi fortunato, e invece sono inc…to, perché? Because il la scheda elettronica di ricambio dell’unità esterna non è ancora arrivata e quindi lo split nella camera da letto non fa freddo, e il caldo aumenta sempre di più. Fujitsu-General l’ho scelta per l’ottimo rapporto qualità/prezzo, ma il difetto iniziare alla ventola di uno split sommato al difetto sulla scheda elettronica mi portano a pensare che il controllo qualità, negli ultimi anni, non sia più al TOP.
L’azienda che fornisce assistenza ufficiale Fujitsu-General nella mia zona ha ordinato la scheda in data 9/7/2015 ma mentre scrivo non è ancora arrivata, non è che mi riparano il clima quando l’estate è finita? Pensavo servisse meno tempo per fare arrivare una scheda, anche perché la Fujitsu-Generar era a conoscenza di questo difetto “di fabbrica” e quindi doveva essere preparata.

Non è che mi conveniva comprare un condizionatore Hisense e spendere 1/3 di quello che ho speso? Ovviamente sto scherzando ma il caldo mi sta dando alla testa.

Aggiornamento 29/07/2015
Dopo 20 giorni la scheda elettronica deve ancora arrivare, ho saputo attraverso altri canali che la Fujitsu-General sta un  po’ faticando a soddisfare tutte le richieste causa l’elevato numero di ordini pervenuti nell’ultimo periodo, complice questa ondata di caldo eccezionale.
Non mi resta che aspettare.

Aggiornamento 11/08/2015
Finalmente dopo circa un mese i tecnici del centro assistenza Fujitsu-General sono venuti per sostituirmi la scheda madre dell’unità esterna AOHG18LAC2, la lunga attesa è stata causata dal fatto in Fujitsu-General hanno deciso di spostare un magazzino proprio in questo periodo, quindi ci sono stati ritardi nella consegna dei pezzi di ricambio.
Ora funziona tutto bene.

Aggiornamento 03/04/2016

Siamo nella primavera 2016, dopo due inverni passati con il mio impianto di climatizzazione Fujitsu-General posso confermare l’ottima qualità del prodotto, il titolo di questo articolo, il miglior condizionatore come rapporto qualità/prezzo, non è fuorviante.
Sicuramente l’inverno 2015/2016 non è stato tra i più rigidi, ma ho comunque utilizzato diverse volte il climatizzatore per riscaldare la camera da letto dove dormono i bimbi e la stanza adibita a ufficio dove scrivo gli articoli che puoi leggere su topdigamma.it, la temperatura impostata viene raggiunta in tempi veramente brevi.

Aggiornamento estate 2016

Anche se sono passati due anni da quando ho installato l’impianto di aria condizionata in casa, quello che trovate scritto in questo articolo è ancora attuale, in particolare il percorso che ho seguito per scegliere il tipo di condizionatore tra i migliori condizionatori come qualità/prezzo presenti sul mercato.
Anche per l’estate 2016 il mio consiglio è quello di confrontare i preventivi tra i migliori marchi di condizionatori e scegliere quello con il miglior rapporto qualità-prezzo.

Un esempio, un utente mi ha inviato questa mail:
“Buongiorno, vorrei un preventivo per un sistema di riscaldamento invernale e refrigeramento estivo per un appartamento di 140 mq con 4 stanze di cui 2 di mq 20, 2 di circa 15 mq , una cucina di 12 mq ed un bagno.
Vorrei che venissero messe a confronto le migliori condizioni qualitaà-prezzo, affidabilità e potenza. Ringrazio e porgo cordiali saluti.”

La risposta che ho dato e che darei oggi è la seguente:
“Ciao,
noi di topdigamma.it non facciamo preventivi, l’articolo sui migliori condizionatori come rapporto qualità-prezzo è stato scritto per aiutare il lettore nella scelta del condizione ideale per le proprie esigenze.
Il mio consiglio è di fare come illustrato nell’articolo, ovvero raggiungere il sito http://www.cityclima.it/condizionatori-a-confronto/multisplit/residenziale/da-2-a-9-unita.html fare un preventivo online che mette a confronto le tre migliori marche Mitsubishi, Daikin e General.
Vorrei specificare che noi di topdigamma.it non abbiamo alcun tipo d’interesse nel consigliarti cityclima.it, lo consigliamo solo perché ci siamo trovati bene e perché hanno prezzi molto concorrenziali, specialmente per la marca Fujitsu – General.”

Per curiosità inserisco lo screenshot di un preventivo online per questo appartamento che ho realizzato io collegandomi al sito sopra indicato.

preventivo migliori condizionatori qualita prezzo Daikin Mitsubishi Fujitsu General

Aggiornamento del 10 agosto 2016

In questo video mostro come utilizzare il Broadlink RM2 o il più recente Broadlink RM PRO insieme al Broadlink A1 per accendere e/o spegnere il miglior condizionatore come qualità/prezzo General by Fujitsu con il variare dell’intensità luminosa all’interno di una stanza.

I prodotti della Broadlink si trovano anche su Amazon.

Per chi è interessato esclusivamente al controllo di condizionatori, tv, lettori dvd, blu-ray ecc.. consiglio l’acquisto del più economico Broadlink RM Mini 3, leggi anche l’articolo: Broadlink RM Mini 3: Telecomando universale WiFi Smart per Sky, TV, Condizionatore.

Migliori Condizionatori – Aggiornamento Aprile 2017

Siamo ad aprile e chi vuole acquistare un nuovo condizionatore per l’estate 2017 è ora che inizi a muoversi, fare i primi preventivi contattare i migliori installatori della zona.

Sicuramente è ancora presto per fare una previsione sull’andamento dell’estate 2017, ma ci sono alcuni indicatori meteo che fanno pensare ad un’estate 2017 all’insegna del NINO, quindi con ondate di calore molto elevate, per maggiori informazioni puoi fare una ricerca su Google con “estate 2017”.

qual è il momento migliore per installare un nuovo impianto di climatizzazione all’interno della propria abitazione?

In questi anni ho notato che se si prevede un’estate mite è meglio aspettare luglio o agosto per fare acquisti, le aziende avranno venduto pochi condizionatore e quindi sono più propense a fare sconti elevati.

Se invece si prevede un estate molto calda, aprile e maggio sono i mesi migliori per avanzare qualche richiesta di preventivo con prezzo bloccato.

Il mio consiglio è quello di rivolgervi a più installatori, anche se ne avete uno di fiducia dovete  farvi fare preventivi anche da altri installatori, inoltre è bene sfruttare internet per farsi qualche preventivo online.

In quest’ultimo anno sempre più persone si sono rivolte verso condizionatori Samsung, mentre nel 2014 sconsigliavo l’acquisto di climatizzatori Samsung, nel 2017 le cose leggermente cambiate. In questi anni si sono visti diversi problemi sui climatizzatori Samsung, specialmente per quanto riguarda l’elettronica, ma anche per Samsung vale il detto “sbagliando s’impara”, il risultato è che gli ultimi danno meno problemi, ma resta l’incognita dell’affidabilità nel tempo.

Comunque leggendo vari post all’interno di forum specializzati si evince che il 90% degli installatori non vede di buon occhio i climatizzatori/condizionatori Samsung e come migliori condizionatori rapporto qualità/prezzo, anche nel 2017, continuano a consigliare i General by Fujitsu, ma si sa che “l’uomo è poco propenso al cambiamento” per questo motivo chi da sempre installa condizionatori Daikin, Mitsubishi, Fujitsu difficilmente consiglierà altri prodotti.

Per quanto mi riguarda sono circa 3 anni che uso i condizionatori General by Fujitsu e sono molto soddisfatto, per me è stato un ottimo acquisto.