Broadlink e Google Home: Come Configurarli al Meglio

Broadlink RM Mini 3 e RM Pro+ sembrano non andare molto d’accordo con Google Home Mini e l’assistente personale Google Assistant. Molti utenti di TopDiGamma.it segnalano continui problemi e non riescono a farli “comunicare”.

In questo articolo vediamo quale è la migliore configurazione per controllare TV, decoder di Sky e altri prodotti elettronici che abbiamo in casa con comandi vocali grazie a Google Home e Broadlink Pro+ o RM Mini 3.

Broadlink e Google Home: Come Configurarli

Il mio primo articolo sui prodotti della Broadlink risale a gennaio 2014 e dopo di quello ne sono seguiti molti altri, quindi, che legge topdigamma.it,  dovrebbe sapere bene di che cosa sto scrivendo.

Chi è arrivato per la prima volta su TopDiGamma.it deve sapere che Broadlink RM Pro+ e RM Mini 3 sono due prodotti in grado di replicare qualsiasi telecomando a raggi infrarossi, il Broadlink RM Pro+ può clonare anche telecomandi a radio frequenza.

La particolarità di questi prodotti è quelli di poter essere completamente gestiti, anche da remoto, all’interno di una applicazione per Android e iOS, inoltre, con l’arrivo degli Smart Speaker Google Home e Amazon Echo con Alexa, si possono controllare anche con comandi vocali.

Broadlink e Google Home: Meglio usare Intelligent Home Center o Intelligent Home Center for EU?

Broadlink ha sviluppato almeno tre applicazioni per gestire i propri dispositivi.

eControl, l’applicazione storica il cui ultimo aggiornamento risale ad agosto 2018, quindi non è più molto seguita.

Intelligent Home Center (IHC), che di fatto va a sostituire eControl, mentre scrivo il suo ultimo aggiornamento risale a dicembre 2018.

Intelligent Home Center for EU (IHC for EU), come quella sopra ma destinata agli utenti europei, per questa l’ultimo aggiornamento risale al 15 novembre 2018.

Quale di queste è meglio usare? La scelta è tra IHC e IHC for EU, io consiglio di usare IHC se solitamente NON si usa l’app da remoto, in caso contrario, quindi se si ha necessità di accedere spesso sotto copertura solo 3G/4G, è meglio usare IHC for EU.

Eventualmente è possibile installare anche entrambe le applicazioni, nessuno lo vieta.

In quest’articolo utilizzeremo l’applicazione IHC for EU.

Broadlink e Google Home: Come configurare Intelligent Home Center for EU e Google Home

Per illustrare quella che, secondo me, è la migliore configurazione possibile per far funzionare al meglio i prodotti Broadlink con i comandi vocali e Google Home Assistant faremo un esempio pratico.

Configuriamo IHC for EU e Google Home per andare sul canale di Focus.
In questa sede non descrivo come configurare il Broadlink RM Mini 3 e Broadlink RM Pro+ e come clonare i vari telecomandi, queste cose le do per scontate, quindi siamo nella condizione di avere il telecomando della nostra TV già configurato all’interno dell’applicazione IHC for EU.

Alcuni consigli su come configurare al meglio il telecomando della vostra TV oppure del decoder di Sky li trovate nell’articolo Controlla con la voce i tuoi device grazie a Broadlink e Alexa.

Solo pochi comandi vocali vengono riconosciuti dall’app Broadlink Intelligent Home Center for EU, come si vede nel video riesco solo alzare e diminuire il volume della TV. Per questo motivo vado a creare delle scene per poter accendere, spegnere la TV, cambiare canale ecc.

Creare delle scene è molto semplice e intuitivo, ma potrebbe non esserlo per tutti, quindi vediamo come fare.

Aprire l’applicazione IHC for EU e fare tap su “Scenes”.

Broadlink Intelligent Home Center come creare una nuova scena

Fare tap sul simbolo +, dare un nome alla scena, io l’ho chiamata “focus”, ed eventualmente scegliere anche un’icona per la scena.

Quale nome dare alla scena? In questa sede non ha molta importanza, tanto per attivare le scene useremo le routine di Google Home, inoltre le scene importate all’interno dei Google Home si possono rinominare.

Fare tap su “Add appliance”, selezionare il telecomando virtuale della vostra tv, quindi selezionare il tasto 6 (su Tivùsat  il canale Focus è sul 60).

Fare nuovamente tap su “Add appliance”, selezionare il telecomando virtuale della vostra tv, quindi selezionare il tasto 0.

Viene creato anche un tempo di ritardo, che di default è pari a zero, fare tap sul tempo di ritardo e impostarlo su 0,5 secondi. Un piccolo ritardo serve per assicurarsi che i due comandi premuti uno dietro l’altro vengano captati in modo corretto dal ricevitore ir sulla TV.

Fare tap su “Save” per salvare la scena.

Broadlink Intelligent Home Center aggiungi pulsanti del telecomando alla scena

Seguire la stessa procedura per creare tutte le altre scene che volete attivare con Google Assistant.

Aprire l’applicazione Google Home, quindi dalla pagina principale passare alla pagina Account, tap sul simbolo dell’omino in basso a destra, quindi selezionare Impostazioni e poi fare tap su Assistente.

In questa schermata trovate le voci Controllo domestico e Routine, fare tap su Controllo domestico.

Tap sul simbolo + (più) e selezionare Broadlink Smart home for EU.

Inserire username e password dell’account Broadlink, al termine della procedura gli scenari configurati all’interno di IHC for EU saranno visibili tra i dispositivi dell’applicazione Home e si potranno attivare con un comando vocale del tipo: “Ok Google, attiva Nome Scenario”, in questo sarebbe: “Ok Google, attiva Focus”.

Potremmo già fermarci qui, ma capite che non è bello dove dire attiva + nome scena, sarebbe meglio dire “Ok Google, vai su Focus”, è un linguaggio più naturale.

Configurare le Routine su Google Home

Ho già scritto l’articolo su Come configurare le Routine in Google Home e usarle con Broadlink, ma rivediamo la procedura ancora un volta.

Aprire l’applicazione Google Home andare in Account -> Impostazioni -> Assistente e fare tap su Routine.

Fare tap sul simbolo + per creare una nuova routine.

In “Quando dico” inserire i comandi vocali che si vogliono dare per attivare la scena, in questo esempio inserisco “Vai su Focus”, “Vai sul canale Focus”, “Vai su 60” e “Vai sul canale 60”. Per aggiungere nuovi comandi fare tap sul simbolo +.

Applicazione Google Home aggiungi routine comando vocale

In “Imposta data e ora” si può schedulare l’attivazione della scena, ma a noi non interessa.

In “Il mio assistente dovrebbe” bisogna aggiungere la scena la attivare, tap su aggiungi azione e scrivere “attiva nome_scena”, in questo esempio scriveremo “attiva focus”, tap su aggiungi e poi tap sul simbolo di spunta per salvare la routine.

Creare tante routine quante sono le scene da attivare.

Adesso, mentre stiamo guardando la TV, per andare su canale di Focus basterà dire a Google Home Mini: “Ehi Google, vai su Focus”, oppure: “Ok Google, vai su 60” ecc.

Broadlink e Google Home la Migliore Configurazione – Conclusioni

Mi rendo conto che al momento i comandi vocali riconosciuti da Broadlink Intelligent Home Center sono molto limitati, per fortuna però è possibile aggirare queste limitazioni creando nuovi scenari da inserire all’interno delle routine.

Purtroppo si tratta di una soluzione che richiede molto tempo e pazienza, con Alexa le cose vanno un po’ meglio, almeno per quanto riguarda il controllo della televisione.

Quindi se volete acquistare un nuovo Smart Speaker per controllare i vostri dispositivi attraverso comandi vocali sfruttando le potenzialità del Broadlink RM Pro+ o RM Mini 3 vi consiglio di acquistare un prodotto Amazon Echo con Alexa.

Q assistenti personali dovrebbero semplificare la vita all’interno della nostra casa domotica, invece tante volte la complicano, ma siamo solo all’inizio.

Questo è un esempio di come il software sia fondamentale per far funzionare bene i prodotti intelligenti per la casa domotica, ancora più dell’hardware.

Ovviamente vi invito a lasciare un commento se avete bisogno d’aiuto oppure se volete dare dei consigli su come far funzionare al meglio i prodotti Broadlink con Google Home.