Il miglior condizionatore come qualità/prezzo diventa Smart Wi-Fi con il Broandlik A1 e RM PRO

Miglior Condizionatore Qualità/Prezzo

Qual è il miglior condizionatore Smart WiFi come rapporto qualità/prezzo 2017? Questa domanda me la sono posta per la prima volta a fine giugno, inizio luglio 2014, quando ho deciso che era arrivato il momento di avere l’aria condizionata in casa sfruttando la predisposizione già esistente per 5 unità interne (split) collegate a due unità esterne, una controlla tre split nella zona giorno, l’altra due split nella zona notte.

Negli anni successivi (2015, 2016 e 2017) ho cercato di tenere sempre aggiornato quest’articolo sui migliori condizionatori come qualità/prezzo descrivendo pregi e difetti del mio impianto di climatizzazione.

Acquistare 5 split con due unità esterne significa investire una cerca quantità di denaro, nell’ordine dei 5000 euro (questo è il mio budget), quindi, per un investimento così importate, devo cercare di trovare il miglior compromesso tra qualità e prezzo e sperare di trovare offerte di condizionatori interessanti.

Decisi di acquistare i condizionatori anche per poter usufruire del contributo statale, contributo (Ecobonus) che con la legge di bilancio 2017 è prorogato fino al 31 dicembre 2017.

L’agevolazione consiste in una detrazione fiscale del 65% dall’Irpef o dall’Ires ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti

Miglior Condizionatore come qualità/prezzo – Articolo Originale

Questo è l’articolo originale sui migliori climatizzatori come rapporto qualità/prezzo dove descrivo tutte le ricerche effettuate e il perché della mia scelta.
Gli aggiornamenti sul mio impianto di condizionamento, su come sta funzionando, su nuovi nuovi condizionatori li trovi alla fine dell’articolo.

Leggendo diversi commenti, recensioni, articoli sui migliori climatizzatori in commercio ho deciso di farmi fare preventivi per le principali marche di climatizzatori, ovvero Daikin, Panasonic, Mitsubishi Electric e Samsung, volevo inoltre dei condizionatori che potessero essere comandati, gestiti via Wi-Fi con una applicazione installata sul mio smartphone android.
Ho contattato alcuni installatori della mia zona, io vivo nella provincia di Ravenna, per farmi fare un preventivo, dopo un breve sopralluogo di alcuni installatori mi è arrivato il primo preventivo che era per l’installazione di un impianto di climatizzazione con una unità esterna dual-split che comanda due unità interne da 9000 BTU, una unità esterna trial-split che comanda tre unità interne, una da 12000BTU e due da 9000BTU, in sintesi:

n1 unità esterna dual con capacità nominale max in raffrescamento di circa 4,4 kw;
n1 unità esterna trial con capacità nominale max in raffrescamento di circa 8,5 kw;
n1 unità interna (split) da 12000 BTU;
n4 unità interne (split) da 9000 BTU;
cavo FROR, giunti antivibranti, manodopera con installatori registrati FGAS.
Totale preventivo circa 6300 euro.

Questo primo preventivo era per una sottomarca di Fujitsu, la Dynamic, marca a me sconosciuta, ho così deciso di informami meglio su questa marca e più in generale sui condizionatori Fujitsu.

Sono andato su Google e ho cercato articoli sui migliori condizionatori con pompa di calore, migliori condizionatori inverter, limitando al mia ricerca all’ultimo anno, non volevo certo leggere articoli vecchi di 3/4 anni.
Ho trovato diversi articoli dove mettono al primo posto i condizionatori della Mitsubishi Electric, i Daikin li definiscono più costosi ma sicuramente i migliori, per LG e Samsung scrivono che stanno prendendo piede in questi ultimi tempi ma nulla su Fujitsu, poi mi sono imbattuto in un articolo dove un installatore prende in esame tutte le principali marche di condizionatori, un articolo di agosto 2013 quindi abbastanza recete, l’indirizzo è questo newsystem-online.over-blog.it/article-condizionatori-le-marche-ai-raggi-x-101293367.html.
Questo installatore prende in esame i condizionatori della Daikin, Ecoflam, Lamborghini, (Fuji, Fujitsu e General stesso prodotto con marchi diversi), Hitachi, Hokkaido, Mitsubishi Electric, Olimpia Splendid, Riello, Sanyo, Panasonic Toshiba, Sharp, Lg, Samsung, Vaillant, De Longhi, Electra, Haier, Mcquay, scrive anche di non conoscerli bene tutti, per esempio per LG e Samsung scrive di non aver una idea completa sulla loro qualità dato che non ne ha installati, idem per altre marche meno conosciute.
La cosa che più mi ha colpito di questo articolo è che ha messo al primo posto, come miglior condizionatore, dandogli un voto 9, i Fujitsu General, per via di una affidabilità elevatissima e costi di ricambio contenuti, al secondo posto i Mitsubishi Electric e al terzo posto i Daikin.

Di sicuro un solo articolo nel web non mi può convincere a spendere oltre 6000 euro per acquistare dei condizionatori di cui, fino a poco tempo fa, non ne conoscevo l’esistenza e poi  che cosa significa acquistare il miglior condizionatore come rapporto qualità/prezzo? Ho cercato di dare una risposta a questa domanda, secondo me il miglior condizionatore deve avere queste caratteristiche:

  • essere affidabile nel tempo, dato che non è come uno smartphone che si cambia ogni anno, massimo due anni;
  • i pezzi di ricambio devono essere facilmente reperibili e poco costosi;
  • la manutenzione dell’impianto di climatizzazione deve essere economica, non voglio spendere ogni anno un sacco di soldi per cambiare non so quanti filtri;
  • i consumi devono essere ridotti al mimino sia per il raffreddamento che per il riscaldamento;
  • la garanzia, meglio se superiore ai classici 2 anni obbligatori per legge.

Alcuni di questi parametri posso controllarli prima di fare l’acquisto, mentre altri, come l’affidabilità, li puoi conoscere solo nel tempo.
Alcuni dei parametri che bisogna  prendere in considerazione per valutare l’efficienza energetica di un condizionatore con inverter e pompa di calore sono l’indice SEER (indice di efficienza energetica stagionale) per il rendimento in raffrescamento e l’indice SCOP (coefficiente di prestazione stagionale) per il rendimento in riscaldamento, più alti sono questi valori migliore è la classe di Efficienza Energetica (A+++ la migliore).

A questo punto del mio percorso nella ricerca del miglior condizionatore come rapporto qualità/prezzo mi trovo di fronte ad un incrocio con tre possibili strade da poter percorrere, avrei bisogno di poter confrontare le caratteristiche tecniche dei diversi modelli delle diverse marche di condizionatori e allo stesso tempo poter avere un preventivo per conoscere i costi.
Esiste un negozio online che vende condizionatori delle migliori marche Daikin, Mitsubishi Electric, Panasonic e magari anche Fujitsu? Se esiste l’unico modo per trovarlo è inserire nel campo di ricerca di Google le keywords condizionatori Daikin Mitsubishi Electric Panasonic Fujitsu, così facendo al primo posto del risultato trovo il sito cityclima.it, che non è il solito sito web aziendale, ma offre la possibilità di acquistare online i condizionatori, non solo, offre anche la possibilità di configurare il proprio impianto di condizionamento in base alle proprie esigenze scegliendo la marca preferita e,  al termine della configurazione, prima di acquistare e/o richiedere il preventivo, puoi confrontare la configurazione scelta con un analoga configurazione di altre marche di condizionatori, per valutare la più conveniente.

Dalla home page ho cliccato su CITY CLIMA STORE quindi ho selezionato multisplit per la casa /da due a 9 unità, così facendo mi si apre una pagina dove vengono messe a confronto le principali caratteristiche tecniche dei condizionatori General by Fujitsu, Daikin e Mitsubishi Electric, qui devi scegliere con quale marca partire, io scelgo Daikin, la più famosa.
Inizia la procedura per la configurazione del proprio impianto, per prima cosa mi viene chiesto di aggiungere al carrello le unità interne, quindi le unità esterne, al termine di questa procedura posso procedere all’acquisto, richiedere un preventivo con inclusi i costi di installazione e confrontare la configurazione Daikin con le analoghe soluzioni General by Fujitsu e Mitsubishi Electric.

All’inizio volevo utilizzare il sito cityclima.it unicamente per fare un confronto con i preventivi rilasciati dalle ditte installatrici della mia zona, ma visto che, acquistando le unità interne ed esterne sul sito cityclima.it mi, avrei risparmiato una discreta somma (anche se nel totale del carrello non era incluso il costo di installazione),  ho deciso di chiamare il numero indicato sul sito per conoscere i costi di installazione e dopo questa telefonata ho deciso di modificare, in parte, l’impianto di condizionamento.
Al telefono mi passano l’ufficio tecnico, dove il responsabile mi spiega come in un impianto di climatizzazione come quello che vorrei realizzare io sia molto importante la potenza delle unità esterne per risparmiare sui consumi, tanta potenza significa che i condizionatori impiegheranno meno tempo per raggiungere la temperatura desiderata, sia in raffrescamento che in riscaldamento (ancora più importante), inoltre mi dicono che i migliori condizionatori come (qualità + affidabilità + potenza)/prezzo sono i General by Fujitsu, mi spiega anche molte altre cose, ma il succo del discorso è quello che ho scritto.
Durante la telefonata abbiamo realizzato insieme la migliore configurazione per l’installazione di un impianto di climatizzazione nella mia abitazione in base ai mq delle diverse stanze da climatizzare. Alla fine della telefonata nel preventivo ho inserito alcune unità interne più potenti e l’unità dual-split esterna più potente di quella del primo preventivo.
Il costo totale di questa configurazione con condizionatori General by Fujitsu era inferiore di oltre 1000 euro rispetto al primo preventivo.

Grazie a questo servizio offerto da cityclima.it e dopo aver scaricato il catalogo generale residenziale dei climatizzatori General by Fujitsu, Mitsubishi Electric e Daikin, posso confrontare le caratteristiche delle singole unità interne ed esterne, cosa che ho fatto con le unità esterne dual-split e trial-split prendendo in considerazione i valori di capacità nominale, minima e massima in kW, gli indici SEER e SCOP delle unità esterne, tutti questi valori li ho raccolti per i modelli General by Fujitsu, Mitsubishi Electric, Daikin e li ho inseriti in due tabelle per il confronto.

Tabella confronto per l’unità esterna dual-split

Valori General by Fujitsu
AOHG18LAC2
Mitsubishi Electric
MXZ-2D53VA
Daikin
2MXS50H
RAFFREDDAMENTO
Capacità nominale (min/max) 5,0(1,7-5,6) 5,3(1,1-5,6) 5,0(1,95-5,40)
SEER 6,60 7,1 6,52
Classe di efficienza energetica A++ A++ A++
RISCALDAMENTO
Capacità nominale (min/max) 5,60(1,8-6,1) 6,4(1,7-7,0) 5,7(1,24-6)
SCOP 4,10 4,2 4,1
Classe di efficienza energetica A+ A+ A+

Tabella confronto per l’unità esterna trial-split

Valori General by Fujitsu
AOHG24LAT3
Mitsubishi Electric
MXZ-3D68VA
Daikin
3MXS68G
RAFFREDDAMENTO
Capacità nominale (min/max) 6,80(1,8-8,5) 6,8(2,9 – 8,4) 6,8(2,51-8,57)
SEER 6,40 5,6 5,39
Classe di efficienza energetica A++ A+ A
RISCALDAMENTO
Capacità nominale (min/max) 8,00(2,0-8,8) 8,6(2,6-10,6) 8,6(3,13-10,65)
SCOP 4,20 3,9 4,09
Classe di efficienza energetica A+ A A+

Che conclusioni posso trarre guardando i valori indicati in queste due tabelle? Se per l’unità esterna dual-split non ci sono molte differenze, per quanto riguarda la trial-split risulta essere la General by Fujitsu la più efficiente dal punto vista energetico con indici SEER e SCOP più alti rispetto gli altri due modelli.

Confronto potenza + classi energetiche delle unità esterne tra General, Daikin e Mitsubishi Electric.

tabella confronto potenza classe energetica unita esterne fujitsu-general daikin mitsubishi electric

A questo punto, sempre utilizzando il servizio di cityclima.it ho fatto un confronto per vedere quando andrei a spendere se realizzassi lo stesso impianto di condizionamento con condizionatori Daikin e Mitsubishi Electric, lo screenshot del confronto lo puoi vedere nella figura sotto aggiornata ad aprile 2017.

miglior condizionatore inverter confronto daikin mitsubishi electric general fujitsu 2017
Confronto preventivo per impianto di condizionamento Daikin, General By Fujitsu e Mitsubishi Electric che ho aggiornato ad aprile 2017. Consiglio di raggiungere il sito cityclima.it per un preventivo online più aggiornato.

Come puoi vedere dalla figura il preventivo con unità Fujitsu General è il più economico, inoltre se fai un contratto di manutenzione programmata hai la garanzia ufficiale di 5 anni, 2 anni di garanzia totale + 3 anni di garanzia sui materiali.

Il preventivo di cityclima.it con condizionatori Fujitsu General per ora era il migliore, ma ho deciso di farmi fare altri preventivi da ditte della mia zona, per la stessa configurazione con Mitsubishi Electric superavo i 6400 euro (inclusi i costi di installazione), con Daikin sarei andato ancora oltre il mio budget, che era di circa 5000 euro.
Con Samsung avrai risparmiato un po’ ma da quello che ho letto in rete non ha ancora raggiunto i livelli di affidabilità di Fujitsu General, Daikin e Mitsubishi, con Panasonic, per avere la stessa potenza, avrei comunque speso comunque di più rispetto a Fujitsu General.


General Fujitsu miglior condizionatore qualità/prezzoGeneral Fujitsu miglior condizionatore qualità/prezzo unità interna ASHG14LU

Riassumendo secondo alcune informazioni trovate in rete, secondo alcuni installatori e negozi online specializzati nella vendita di condizionatori, secondo le mie ricerche sull’efficienza energetica, i migliori condizionatori come rapporto qualità/prezzo sembrano essere i Fujitsu/General, quindi la scelta dovrebbe ricadere su questi condizionatori, solo che sorge un problema, per me non da poco, come ho scritto all’inizio di questo articolo e come è scritto nel titolo di questo articolo sono alla ricerca del miglior condizionatore smart wifi come rapporto qualità/prezzo, i condizionatori Fujitsu General si possono rendere smart, ovvero si possono controllare con una applicazione dal proprio smartphone e/o tablet android o iOS (iphone/ipad) attraverso la rete WiFi di casa, ma per fare questo occorre acquistare un modulo wifi (wireless LAN interface FJ-RC-WIFI-1) per ogni split che si vuole controllare e questo modulo costa parecchio, circa 400 euro, avendo 5 split da controllare la cosa diventa improponibile, giusto per curiosità scrivo che l’applicazione per il controllo da remoto dei condizionatori Fujitsu – General è IntesisHome.
Molto più economico è il MAC interfaccia WiFi per i condizionatori Mitsubishi Electric, circa 80 euro cadauno.

Nel 2017 le cose sono cambiate, anche Fujitsu/General sta commercializzando split con modulo Wi-Fi Integrato gestibili attraverso l’applicazione FGLair, per il momento però solo sul Flagship Range nocriaX

Come posso “raggirare questo problema”? La soluzione c’è ed  è molto semplice, mi basta acquistare online un Broadlink RM2/PRO, ho già parlato di questo dispositivo nell’articolo Miglior telecomando universale WiFi per iphone e android – Wi-Fi ir remote control, questo fantastico dispositivo della Broadlink, che puoi acquistare online con meno di 50 dollari, ti permette controllare qualsiasi prodotto dotato di un telecomando a raggi infrarossi attraverso l’applicazione gratuita e-control che puoi installare sul tuo smartphone o tablet android, sull’iPhone e iPad, come ben saprai, ogni split lo controlli unicamente attraverso un telecomando a raggi infrarossi fornito in dotazione all’unità interna.

Broadlink RM Pro Telecomando Smart Wireless
Broadlink RM Pro telecomando SMART per controllare da remoto il condizionatore di casa, in vendita su Amazon

Con il Broadlink RM2, RM PRO (RM PRO è l’evoluzione dell’RM2), RM Mini 3 (non ha il modulo a radiofrequenza) correttamente configurati posso controllare ogni split attraverso il mio smartphone in qualunque parte del mondo io mi trovi, ovviamente bisogna acquistare un Broadlink RM Pro per ogni split che si vuole controllare, su Amazon si possono acquistare i prodotti Broadlink RM Pro e Broadlink RM Mini 3 a prezzi abbastanza convenienti, con il vantaggio di poterli provare per 30 giorni ed eventualmente chiedere il rimborso.

Per utilizzare il Broadlink RM Pro come telecomando wifi e quindi controllare il tuo split devi semplicemente scaricare e installare l’applicazione Broadlink e-Control sul tuo smartphone android oppure iOS, l’applicazione si può scaricare dal Google Play Store oppure dall’Apple Store.

Per iOS, iphone e ipad l’indirizzo è https://itunes.apple.com/au/app/e-control/id793152994?mt=8 e questo è il QR Code
url download applicazione e control per gestire split aria condizionata di casa smartphone ios iphone ipad

L’installazione dell’RM Pro è molto semplice, appena acquistato lo colleghi con il cavo USB in dotazione all’alimentatore i quale, ovviamente, lo colleghi alla presa elettrica, con uno spillo tieni premuto il tasto reset per circa 10 secondi fino a quando il led blu non inizia a lampeggiare velocemente, quindi vai sul tuo smartphone apri l’applicazione e-control, fai tap (clicchi) sul tasto + in altro a destra e selezioni add device, ti si apre una schermata dove devi selezionare il nome della tua rete wifi e inserire la password per accedere alla tua rete, ora fai tap su config, terminata la configurazione, se tutto è andato a buon fine, il led blu dell’RM Pro smette di lampeggiare e si spegne, inoltre, sempre nell’applicazione e-control, facendo tap su + e andando in device list dovresti trovare il tuo Broadlink RM Pro, tenendo premuto sul nome del dispositivo puoi modificarne il nome oppure cancellarlo.

Broadlink RM Pro prima installazione accesso alla rete di casa

Per controllare l’unità interna (split) del tuo impianto di climatizzazione di casa devi posizionare l’RM Pro nella stanza dove è situato lo split che vuoi gestire, l’esatto punto dove andrai a posizionare l’RM Pro nella stanza è importante solo se in zona hai altri split che potrebbero essere raggiungi dal fascio ir inviato dall’RM Pro, questo perché il Broadlink RM Pro ha diversi sensori ir posti a 360 gradi, la presenza di tanti sensori ir è molto utile quando si vuole controllare con un unico dispositivo tv, sky, sintoamplificatore, lettore dvd blu-ray ecc.
Comunque il problema si presenta solo se hai più split posizionati in un ambiente open space.

Il passo successivo è quello di aprire l’applicazione Broadlink e-Control, fare tap sul simbolo + in altro a destra, selezionare add remote, selezionare l’RM Pro che dovrà replicare le funzione del telecomando che stiamo per configurare, quindi selezionare uno dei template, nel nostro caso possiamo selezionare cloud aircon oppure Userdefined aircon, io seleziono cloud aircon.
Una volta selezionato cloud aircon si accende un led rosso sull’RM Pro, significa che è in fase di apprendimento, quindi non devi fare altro che premere uno dei pulsanti on/off o temp+/temp- sul telecomando dello split rivolto con il sensore ir verso l’RM pro, se la procedura è andata a buon fine l’RM Pro avrà appreso il codice del telecomando, nel mio caso il codice è 1008 e il template di presenta come in questa figura:
Broadlink RM2 PRO template telecomando split aria condizionata

Per accendere l’aria condizionata devo semplicemente attivare il template facendo tap sul tasto accensione/spegnimento, attivato il template devo fare tap sul tasto virtuale con le tre ondine e selezionare cooling, con questo template posso anche aumentare e diminuire la temperatura impostare la velocità della ventola, selezionare la modalità automatica, cooling (raffreddamento), arefacting (deumidificatore), ventilating (ventilatore) o heating (riscaldamento).

Broadlink RM2 PRO template telecomando split condizionatore funzioni raffreddamento riscaldamento deumidificatore ventilatore

Con l’applicazione e-control posso anche creare degli scenari, per esempio posso fare in modo che lo split si accenda automaticamente ad un certo orario, oppure quando rientro a casa dal lavoro oppure al raggiungimento di determinate condizioni ambientali, per questo però bisogna acquistare un altro prodotto molto interessante, il Broadlink A1 e-Air.
Broadlink A1 tieni sotto controllo temperatura, umidità, luminosità, inquinamento acustico e qualità dell aria nella tua casa
Il Broadlink A1, costo circa 40 dollari, è in grado di rilevare la temperatura, l’umidità relativa, l’inquinamento sonoro, la qualità dell’aria, l’intensità della luce nell’ambiente in cui si trova, inoltre il Broadlink A1 è in grado di comunicare con l’RM Pro e quindi possiamo visualizzare tutti questi valori sempre attraverso l’applicazione e-control, come mostrato in figura.
Broadlink A1 schermata principale, vengono mostrati i valori di tempereatura, umidità, luminosità, inquinamento sonoro e qualità dell'aria

L’installazione del Broadlink A1 è simile a quella per il Broadlink RM PRo.
Una volta collegato all’alimentazione l’A1 vinizia a lampeggiare, tieni premuto il tasto reset dietro l’A1 e-Air per 10 secondi fino a quando non inizia a lampeggiare velocemente, ora apri l’applicazione broadlink e-Control sul tuo smartphone, vai in add device, inserisci la password per la tua rete wifi e attendi il termine dell’installazione, se tutto è andato a buon fine, l’e-air (A1) smette di lampeggiare e ti compare una nuova icona all’interno della applicazione e-control.

Se fai tap sull’icona dell’A1 e-Air ti compare la schermata con le condizioni ambientali della stanza dove hai riposto l’eair, nel mio caso ho una temperatura di 24 gradi, un 57,8% di umidità, il sensore di luminosità mi dice che è giorno e che il “rumore” all’interno della stanza è normale, l’indicatore della qualità dell’aria segnala Good (buono).

Come ho già scritto questo dispositivo fornisce alcuni valori come la temperatura, l’umidità, la qualità dell’aria, e l’inquinamento sonoro, fino a qui nulla di straordinario, in commercio esistono molti dispositivi di questo tipo, anche se costano di più e non puoi accedere ai dati attraverso il tuo smartphone, comunque,  il Broadlink A1 ha molte altre doti nascoste, infatti è in grado di comunicare con il Broadlink RM2 o RM PRO, è possibile configurare il Broadlink A1 e-Air in modo che al raggiungimento di un determinato valore ambientale, invii all’RM Pro il comando di eseguire una determinata azione, per esempio possiamo creare un Task (procedura) che comunica all’RM Pro di accendere lo split quando l’A1 rileva una determinata temperatura, oppure attiva il condizionatore se la percentuale di umidità supera un determinato valore, oppure spegne la tv se c’è troppo rumore in una stanza, chiude il cancello automatico quando si fa sera (dato che supporta anche le radiofrequenze a 433 e 315 MHz).

Dalla applicazione e-control, facendo tap sull’icona che simboleggia l’A1, sia arriva in una schermata dove vengono mostrati i valori dei vari sensori posti all’interno del dispositivo, da questa schermata è possibile fare tap in alto a destra e si apre un menù con due voci , linkage e setting, se faccio tap su linkage mi si apre una pagina task list, in questa pagina facendo tap su + ho la possibilità di configurare l’e-air in modo che invii dei comandi all’RM2 quando sono presenti determinate condizioni ambientali, per esempio

  • in enviroment parameter posso scegliere se (if);
  • la temperatura (temp) è di tot gradi;
  • l’umidità (humidity) raggiunge la % del;
  • la luce (Light) se è completamente buio (dark), luce bassa (dim), normale o luce molto alta bright);
  • la qualità dell’aria (air quality) è perfette, buona, normale o pessima;
  • il rumore ambientale (voice) è molto basso (quiet), normale, abbastanza rumoroso e quindi fastidioso (noisy), molto alto se c’è molta confusione (hubbub).

in questo esempio scelgo se (if) la temperatura supera (up to) i 25°C eseguo una certa azione, se vado in setting time posso scegliere anche la fascia oraria durante la quale questo comando deve essere attivo, se per esempio voglio controllare il condizionatore della camera da letto in modo che si accenda durante la notte se la temperatura supera i 25 gradi, posso inserire come fascia oraria 22-07, in repeat posso scegliere anche i giorni della settimana oppure tutti i giorni.
Broadlink A1 come creare un nuovo task comando precedura if then Broadlink A1 come creare un nuovo task scelta if se Broadlink A1 come creare un nuovo task impostazione orario e giorni in cui eseguire il comando task

In questo modo ho creato un comando, quello di accendere il condizionatore nell’ufficio se la temperatura supera i 25 gradi, ovviamente posso creare anche il comando di spegnere il condizionatore se la temperatura scende sotto un certo valore, per esempio 24 gradi, oppure dopo un certo periodo di tempo.

Selezionata l’opzione if devo scegliere il comando da eseguire (then) quindi faccio tap su execute command, così facendo vengono visualizzati tutti i dispositivi (telecomandi) configurati all’interno del Broadlink RM2/PRO, in questo esempio andrò a scegliere split ufficio, che rappresenta un template configurato in precedenza partendo dal template Userdefined Aircon, da qui selezione il tasto cooling Start 25°C come mostrato in figura e nel video e nomino questo comando, in questo caso scrivo Split Ufficio T>25°

Broadlink A1 come creare un nuovo task seleziono come comando da eseguire attivazione aria condizionata coolingBroadlink A1 come creare un nuovo task rinomino il comando Broadlink A1 come creare un nuovo task il nuovo comando viene salvato

Nel template Split Ufficio ho inserito solo due pulsanti, uno per l’accensione e uno per lo spegnimento dello split, potevo aggiungerne altri, ma questo template l’ho creato e configurato unicamente per usarlo con l’A1 e-Air, per controllare lo split del mio ufficio da remoto utilizzo il template preimpostato cloud aircon, molto semplice da configurare perché è sufficiente premere il tasto accensione del telecomando dello split al momento della configurazione, e tutti i pulsanti (tasti sul telecomando) vengono configurati automaticamente, come mostrato nelle figure precedenti e in questo video caricato su youtube.

Conclusioni
Sono partito con l’idea di installare un impianto di climatizzazione nella mia casa facendomi fare dei preventivi da ditte installatrici di impianti di aria condizionata della mia zona, durante questa prima fase sono andato alla ricerca su internet dei migliori condizionatori come rapporto qualità/prezzo, ho letto diversi commenti, opinioni e recensione sia di chi ha acquistato effettivamente certe marche di condizionatori, sia di installatori con una certa esperienza.
Individuate le migliori marche di condizionatori, Daikin, Mitsubishi Electric, Panasonic, Samsung, Fujitsu General ho cercato di fare un confronto in termini di (qualità+prestazioni+affidabilità)/prezzo e alla fine ho deciso di installare dei Fujitsu General, i migliori in base al percorso che ho seguito nelle mie ricerche.
Sempre grazie alle mie ricerche mi sono imbattuto nel negozio online cityclima.it dove ho trovato offerte interessanti sui condizionatori delle migliori marche, in particolare ho risparmiato una discreta somma (rispetto i preventivi delle ditte installatrici della mia zona) acquistando online sul sito cityclima.it i condizionatori della Fujitsu General.
Le unità interne e le unità esterne multi-split che ho acquistato sono queste:

  • n2 Fujitsu General ASHG09LMCA;
  • n2 Fujitsu General ASHG12LMCA;
  • n1 Fujitsu General ASHG14LU;
  • n1 Fujitsu General AOHG18LAC2;
  • n1 Fujitsu General AOHG24LAT3.

Fujitsu General unita esterna trial split AOHG24LAT3
Fujitsu General unita esterna dual split AOHG18LAC2
Mai avrei pensato di acquistare online un impianto di climatizzazione di questa portata, mi sono fidato delle persone di cityclima.it e sono rimasto soddisfatto, almeno per ora. Per mia sfortuna e per fortuna tua che stai leggendo questo articolo, sono stato costretto a richiedere un intervento in garanzia, per un piccolo rumore che sentivo all’interno di uno split, i tecnici sono arrivati in tempi brevi e hanno trovato un problema in una ventola, nulla di grave, ma dovrà essere sostituita in garanzia, in ogni caso non è compromesso il corretto funzionamento dello split. Il passo successivo creso sarà quello fare un contratto di manutenzione programmata per usufruire dei 5 anni di garanzia ufficiale offerti da Fujitsu General.

Nello scegliere Fujitsu General come miglior impianto di climatizzazione per la mia abitazione ho dovuto rinunciare alla possibilità della gestione da remoto dell’impianto attraverso il mio smartphone/tablet android e utilizzando il wireless LAN interface FJ-RC-WIFI-1 con l’applicazione IntesisHome, questo per via del costo eccessivo.
Per mia fortuna già da diverso tempo conoscevo i prodotti della Broadlink, avevo già acquistato un Broadlink RM2 come telecomando universale wifi per gestire MySky HD, lettore blu-ray, sintoamplificatore, cancello automatico con il mio smartphone e tablet attraverso l’applicazione Broadlink e-Control, anche da remoto.
Grazie al Broadlink RM2 e al nuovo Broadlink RM PRO posso gestire, da remoto con il mio cellulare anroid, anche il mio nuovo impianto di climatizzazione.
Da qualunque parte del mondo, se ho una connessione a internet, posso accedere/spegnere gli split, usare gli split in raffreddamento o riscaldamento, aumentare diminuire la temperatura, programmarne l’accensione o lo spegnimento e altro ancora.
Ma non finisce qui, grazie al nuovo prodotto Broadlink A1, con al suo interno diversi sensori in grado di rilevare la temperatura, umidità, intensità luminosa, qualità dell’aria e rumore ambientale, ho la possibilità di sfruttare l’RM Pro per fargli eseguire determinati comandi (in automatico) al raggiungimento di determinate condizioni, per esempio posso far partire uno split in una stanza se la temperatura o l’umidità raggiungono determinati valori, oppure se la qualità dell’aria non è al top. Gli scenari possibili sono molteplici e dipende molto dalle esigenze che ciascuno di noi ha, ma la combinazione del Broadlink RM PRO con il Broadlink A1 e-Air ti permette di avere una casa “domotica”, che puoi controllare da remoto, ad un costo veramente basso.
Spero che questo articolo ti possa aiutare nella scelta del miglior condizionatore wifi per la tua casa, se hai domande e/o suggerimenti lascia un commento.
Per maggiori informazioni sui prodotti Broadlink puoi raggiungere il sito ufficiale all’indirizzo http://www.ibroadlink.com/.

Broadlink A1 e Broadlink RM PRO per controllare la tua casa da remoto

Aggiornamenti all’articolo sui Migliori Condizionatori come rapporto qualità/prezzo

In questa sezione dell’articolo racconto la mia personale esperienza con i climatizzatori Fujitsu-General acquistati nel 2014, inoltre fornirò nuovi consigli utili a chi è in procinto di acquistare un nuovo per l’estate 2017.

Aggiornamento 09/07/2015
Dopo circa un anno di distanza dall’installazione dell’impianto di climatizzazione Fujitsu-General posso dire che sono pienamente soddisfatto del mio acquisto, in particolare sono rimasto stupito dai tempi brevi necessari per il raggiungimento della temperatura impostata, questo dovrebbe consentire un discreto risparmio sulla bolletta della luce.

Purtroppo sono stato sfortunato perché l’unità esterna AOHG18LAC2 dual split ha un difetto nella scheda elettronica, che permette il funzionato solo di uno split dei due collegati, da uno split arriva l’aria fredda, dall’altro no, si tratta di un difetto riscontrato anche in altre unità esterne AOHG18LAC2 appartenenti ad un determinato lotto, la mia ha come numero di serie E008370.
L’assistenza Fujitsu-General comunque fino ad ora si è dimostrata ottima, in particolare il tecnico che è venuto a controllare l’impianto di climatizzazione prima di smontare mezzo mondo ha ben pensato di informarsi se questo problema si era già presentato.
Si tratta quindi di sostituire la scheda elettronica in garanzia, vi aggiornerò sui tempi di questa riparazione.

Aggiornamento 17/07/2015
L’Italia è nella morsa di Acheronte, il grande caldo diventa sempre più insopportabile, le temperature sfiorano i 41 gradi, ma per fortuna l’anno scorso ho installato l’aria condizionata in casa, l’estate 2014 non è stata molto calda, mentre l’estate 2015 sembra sia veramente infuocata, forse come quella del 2013.
Io ho l’aria condizionata in casa, dovrei sentirmi fortunato, e invece sono inc…to, perché? Because il la scheda elettronica di ricambio dell’unità esterna non è ancora arrivata e quindi lo split nella camera da letto non fa freddo, e il caldo aumenta sempre di più. Fujitsu-General l’ho scelta per l’ottimo rapporto qualità/prezzo, ma il difetto iniziare alla ventola di uno split sommato al difetto sulla scheda elettronica mi portano a pensare che il controllo qualità, negli ultimi anni, non sia più al TOP.
L’azienda che fornisce assistenza ufficiale Fujitsu-General nella mia zona ha ordinato la scheda in data 9/7/2015 ma mentre scrivo non è ancora arrivata, non è che mi riparano il clima quando l’estate è finita? Pensavo servisse meno tempo per fare arrivare una scheda, anche perché la Fujitsu-Generar era a conoscenza di questo difetto “di fabbrica” e quindi doveva essere preparata.

Non è che mi conveniva comprare un condizionatore Hisense e spendere 1/3 di quello che ho speso? Ovviamente sto scherzando ma il caldo mi sta dando alla testa.

Aggiornamento 29/07/2015
Dopo 20 giorni la scheda elettronica deve ancora arrivare, ho saputo attraverso altri canali che la Fujitsu-General sta un  po’ faticando a soddisfare tutte le richieste causa l’elevato numero di ordini pervenuti nell’ultimo periodo, complice questa ondata di caldo eccezionale.
Non mi resta che aspettare.

Aggiornamento 11/08/2015
Finalmente dopo circa un mese i tecnici del centro assistenza Fujitsu-General sono venuti per sostituirmi la scheda madre dell’unità esterna AOHG18LAC2, la lunga attesa è stata causata dal fatto in Fujitsu-General hanno deciso di spostare un magazzino proprio in questo periodo, quindi ci sono stati ritardi nella consegna dei pezzi di ricambio.
Ora funziona tutto bene.

Aggiornamento 03/04/2016

Siamo nella primavera 2016, dopo due inverni passati con il mio impianto di climatizzazione Fujitsu-General posso confermare l’ottima qualità del prodotto, il titolo di questo articolo, il miglior condizionatore come rapporto qualità/prezzo, non è fuorviante.
Sicuramente l’inverno 2015/2016 non è stato tra i più rigidi, ma ho comunque utilizzato diverse volte il climatizzatore per riscaldare la camera da letto dove dormono i bimbi e la stanza adibita a ufficio dove scrivo gli articoli che puoi leggere su topdigamma.it, la temperatura impostata viene raggiunta in tempi veramente brevi.

Aggiornamento estate 2016

Anche se sono passati due anni da quando ho installato l’impianto di aria condizionata in casa, quello che trovate scritto in questo articolo è ancora attuale, in particolare il percorso che ho seguito per scegliere il tipo di condizionatore tra i migliori condizionatori come qualità/prezzo presenti sul mercato.
Anche per l’estate 2016 il mio consiglio è quello di confrontare i preventivi tra i migliori marchi di condizionatori e scegliere quello con il miglior rapporto qualità-prezzo.

Un esempio, un utente mi ha inviato questa mail:
“Buongiorno, vorrei un preventivo per un sistema di riscaldamento invernale e refrigeramento estivo per un appartamento di 140 mq con 4 stanze di cui 2 di mq 20, 2 di circa 15 mq , una cucina di 12 mq ed un bagno.
Vorrei che venissero messe a confronto le migliori condizioni qualitaà-prezzo, affidabilità e potenza. Ringrazio e porgo cordiali saluti.”

La risposta che ho dato e che darei oggi è la seguente:
“Ciao,
noi di topdigamma.it non facciamo preventivi, l’articolo sui migliori condizionatori come rapporto qualità-prezzo è stato scritto per aiutare il lettore nella scelta del condizione ideale per le proprie esigenze.
Il mio consiglio è di fare come illustrato nell’articolo, ovvero raggiungere il sito http://www.cityclima.it/condizionatori-a-confronto/multisplit/residenziale/da-2-a-9-unita.html fare un preventivo online che mette a confronto le tre migliori marche Mitsubishi, Daikin e General.
Vorrei specificare che noi di topdigamma.it non abbiamo alcun tipo d’interesse nel consigliarti cityclima.it, lo consigliamo solo perché ci siamo trovati bene e perché hanno prezzi molto concorrenziali, specialmente per la marca Fujitsu – General.”

Per curiosità inserisco lo screenshot di un preventivo online per questo appartamento che ho realizzato io collegandomi al sito sopra indicato.

preventivo migliori condizionatori qualita prezzo Daikin Mitsubishi Fujitsu General

Aggiornamento del 10 agosto 2016

In questo video mostro come utilizzare il Broadlink RM2 o il più recente Broadlink RM PRO insieme al Broadlink A1 per accendere e/o spegnere il miglior condizionatore come qualità/prezzo General by Fujitsu con il variare dell’intensità luminosa all’interno di una stanza.

I prodotti della Broadlink si trovano anche su Amazon.

Per chi è interessato esclusivamente al controllo di condizionatori, tv, lettori dvd, blu-ray ecc.. consiglio l’acquisto del più economico Broadlink RM Mini 3, leggi anche l’articolo: Broadlink RM Mini 3: Telecomando universale WiFi Smart per Sky, TV, Condizionatore.

Migliori Condizionatori – Aggiornamento Aprile 2017

Siamo ad aprile e chi vuole acquistare un nuovo condizionatore per l’estate 2017 è ora che inizi a muoversi, fare i primi preventivi contattare i migliori installatori della zona.

Sicuramente è ancora presto per fare una previsione sull’andamento dell’estate 2017, ma ci sono alcuni indicatori meteo che fanno pensare ad un’estate 2017 all’insegna del NINO, quindi con ondate di calore molto elevate, per maggiori informazioni puoi fare una ricerca su Google con “estate 2017”.

Qual’è il momento migliore per installare un nuovo impianto di climatizzazione all’interno della propria abitazione?

In questi anni ho notato che se si prevede un’estate mite è meglio aspettare luglio o agosto per fare acquisti, le aziende avranno venduto pochi condizionatore e quindi sono più propense a fare sconti elevati.

Se invece si prevede un estate molto calda, aprile e maggio sono i mesi migliori per avanzare qualche richiesta di preventivo con prezzo bloccato.

Il mio consiglio è quello di rivolgervi a più installatori, anche se ne avete uno di fiducia dovete  farvi fare preventivi anche da altri installatori, inoltre è bene sfruttare internet per farsi qualche preventivo online.

In quest’ultimo anno sempre più persone si sono rivolte verso condizionatori Samsung, mentre nel 2014 sconsigliavo l’acquisto di climatizzatori Samsung, nel 2017 le cose leggermente cambiate. In questi anni si sono visti diversi problemi sui climatizzatori Samsung, specialmente per quanto riguarda l’elettronica, ma anche per Samsung vale il detto “sbagliando s’impara”, il risultato è che gli ultimi danno meno problemi, ma resta l’incognita dell’affidabilità nel tempo.

Comunque leggendo vari post all’interno di forum specializzati si evince che il 90% degli installatori non vede di buon occhio i climatizzatori/condizionatori Samsung e come migliori condizionatori rapporto qualità/prezzo, anche nel 2017, continuano a consigliare i General by Fujitsu, ma si sa che “l’uomo è poco propenso al cambiamento” per questo motivo chi da sempre installa condizionatori Daikin, Mitsubishi, Fujitsu difficilmente consiglierà altri prodotti.

Per quanto mi riguarda sono circa 3 anni che uso i condizionatori General by Fujitsu e sono molto soddisfatto, per me è stato un ottimo acquisto.

  • guerrierodipace

    Complimenti davvero per la qualità della ricerca ed esposizione/condivisione

  • Debussy2001

    Complimenti per la consueta approfondita ricerca e chiara esposizione.

    Vorrei porti alcune domande:

    1) dove hai acquistato l’apparecchio Broadlink A1? Immagino sul sito cinese Aliexpress. Quale venditore associato ad Aliexpress offre la spedizione tramite DHL intorno ai 10 USD? Non vorrei spendere cifre “assurde” per spese di spedizione, anche oltre il prezzo del prodotto stesso.

    2) Sono interessato anche al telecomando WIFI Broadlink RM PRO. Per questo articolo ho trovato la tua stessa opzione di acquisto su Aliexpress, venditore CYZJ Technology Co., Ltd: USD 38,99 + USD 10 x spedizione DHL. Sono rimasto sorpreso dall’enorme differenza di costi riguardo le spese x il corriere DHL: molti venditori offrono la spedizione DHL con costi proibitivi, intorno ai 70/80 USD Come è possibile tale differenza enorme di costi? Hai avuto problemi con la spedizione del tuo RM 2 da questo venditore?

    3) Sarei interessato anche alle prese elettriche WIFI SPI Broadlink SP 2. Hai esperienza diretta di tali prese e me le consiglieresti oppure mi consiglieresti un prodotto europeo, tipo Belkin, intorno ai 40 Euro l’una?

    4) hai sostenuto costi e o ritardi doganali comprando dalla Cina?

    5) domanda più generale riguardo questi articoli: ti risulta che solo la Broadlink produca i prodotti sopra elencati (no. 1 e 2) o anche alcune marche occidentali? Possibile che i marchi più conosciuti al di quà della Muraglia non producano tale tecnologia, o forse è una questione di qualità/funzionalità prezzo?

    Scusa per le molte domande, ma questi articoli sono al tempo molto interessanti ma il loro acquisto mi pone non pochi interrogativi che gradirei potessi dissolvere con la tua esperienza.

    Tante grazie in anticipo per le tue risposte che ritengo saranno utili a non pochi utenti.

    Carlo

    • Ciao il Broadlink A1 io l’ho comprato direttamente dalla broadlink perché volevo averlo in anteprima, in effetti costa un po’ di più dell’RM Pro lo puoi acquistare su aliexpress oppure puoi trovare sia l’A1 che l’RM Pro su tinydeal.

      Il Broadlink RM PRO li puoi acquistare su aliexpress scegliendo un venditore che ne ha venduti già diversi, per esempio il venditore CYZJ Technology Co., Ltd che avevi già individuato, secondo me la differenza di prezzo nei costi di spedizione con corriere espresso è dovuta al fatto che alcuni venditori inseriscono la spedizione con DHL tra le opzioni ma non hanno piacere di usarla, non hanno accordi con DHL quindi per loro sarebbe una seccatura inviare tramite corriere espresso, però offrire questa possibilità da più visibilità sul sito, per esempio io potrei fare una ricerca e selezionare solo venditore che spediscono con DHL

      Ho comprato il Broadlink SP2 funziona bene solo che devi prendere anche un adattatore e forse il tutto diventa un po’ ingombrante, ovviamente dipende che cosa ci devi fare, il vantaggio comprando l’SP2 è quello di poterlo gestire insieme agli altri prodotti Broadlink attraverso l’applicazione e-control, cosa che non potresti fare con la presa BELKIN WeMo

      Acquistando dalla Cina non ho sostenuto dazi doganali per prodotti di valore basso, diciamo inferiore i 50 dollari, basta suggerire al rivenditore di dichiarare un valore inferiore a 27 dollari ma superiore 15 dollari, con questi prodotti non dovresti aver problemi, specialmente se utilizzi il corriere espresso DHL.
      Però tutto è possibile, e con spedizione tramite posta tradizionale potrebbero anche bloccarti il pacco alla dogana e contestarti il valore dichiarato, in questo caso mi sembra difficile dato che costano effettivamente poco, non è come se acquisti un tablet da 200 dollari e dichiari un valore di 30 dollari.

      Mi risulta ci siano altri prodotti cinesi simili al Broadlink ma sembrano copiati dagli originali Broadlink, altri non ne conosco, c’è ir blaster che puoi trovare integrato in alcuni smartphone come il samsung galaxy s4, s5 che permettono di comandare i dispositivi dotati di telecomando a raggi infrarossi, ma è una cosa diversa.

      • Debussy2001

        Ti ringrazio per la pronta e dettagliata risposta. Prendero’ spunto dai tuoi suggerimenti nel fare i miei acquisti. Penso ti ricontattero’ in futuro.
        Grazie ancora.

      • Alex

        Ti riporto la mia recente esperienza nell’acquisto dell’RM 2 Pro in accoppiata con l’A1….Acquistati il 10 novembre 2015 su Aliexpress con corriere espresso TNT. Mi chiamano ora dalla dogana di Bologna per lo sdoganamento e vogliono via e-mail copia della ricevuta di pagamento (che Aliexress non mi ha mandato) al totale (comprese spese di spedizione) dovrò aggiungere il 22% di iva + €26,40 di sdoganamento. Insomma nel totale una bella cifretta.
        Fortunatamente ho preso solo 1 prodotto per tipo per prova, se ne prendevo 5 sarebbe stato peggio.
        Avrei bisogno di chiederti una cosa in privato, come faccio a contattarti? grazie.

  • Ciao con l’RM2/PRO sei in grado di clonare qualsiasi telecomando a raggi infrarossi, gli unici telecomandi difficili da “clonare” sono quelli dotati di display, perché non puoi vedere quello che vedresti sul display, per esempio se per eseguire alcune funzioni devi entrare all’interno di menù ecc..
    Altri tasti di un telecomando difficili da clonare sono quelli che puoi premere e tenere premuto per diverso tempo, per esempio ho una macchinina per il mio bimbo con un telecomando a raggi infrarossi se tengo premuto il pulsante sul telecomando la macchinina va avanti, se la stessa cosa la faccio usando l’RM Pro con il template del telecomando creato sull’applicazione e-control della broadlink va avanti un po’ e poi si ferma devo ripetutamente fare tap per farla andare avanti.
    Per quanto riguarda il telecomando delle tue finestre velux non so come sia fatto, ma sicuramente puoi crearti un template con i tasti per i quali, se premuti, ti permettono di eseguire un’azione, apri, chiudi…
    Non so quanti tasti ha il telecomando.
    Se compri anche il Broadlink A1 puoi fare in modo di chiudere automaticamente le finestre quando si fa buio, oppure quando la temperatura scende sotto un certo livello, se c’è troppo rumore ecc…

    Se lo compri fammi sapere se funziona bene, ovviamente se ti va, a presto.

  • Pede82

    Ciao ottima recenzione ho già ordinato tutto l’occorrente (arriva a
    breve) per poter gestire i condizionatori e anche per poter vedere sky
    in un altra camera.
    Ho solo un dubbio, per gestire dall’esterno
    (esempio quando sono in ufficio e voglio comandare condizionatori a
    casa) fa tutto l’app broadlink o si deve configurare in qualche modo il
    tutto? funziona anche se sotto copertura 3g o 4g all’esterno o solo se
    in wifi.
    Grazie

    • Ciao con gli ultimi aggiornamenti del firmware alla versione v26 il broadlink RM Pro funziona bene anche da remoto con connessione 3G/4G, per poter controllare il condizionatore da remoto userai sempre l’applicazione e-control, purtroppo, da remoto, non c’è modo di verificare se il condizione si è accesso ed è impostato nel modo corretto, per questo sarebbe utile aggiungere anche un Broadlink A1 nella stanza dove è presente il condizionatore da controllare tramite il Broadlink RM Pro in questo modo puoi verificare la temperatura nella stanza, ed eventualmente impostare in automatico l’accensione del condizionatore nel caso la temperatura superi un determinato valore.

      Quando hai configurato il tutto e fatto qualche prova fammi sapere come ti trovi, a presto.

  • massimo

    tu sei il miglior social mai trovato su internet – se il mondo fosse un pò più provvisto di persone di tale competenza e disponibilità come te, i rapporti tra le persone sarebbero certamente migliori –

  • Forse non e’ un caso che nei test di affidabilita’ ed efficienza i migliori condizionatori di questo tipo sono Mitsubishi… 🙁 Sto installando un sistema più o meno come il tuo con controllo wi-fi e app dedicata e ti sapro’ dire…

  • lupo

    ehehe pensavi di aver fatto la figata con la tua valida ricerca ma ti è andata male.
    1 le informazioni statistiche su prodotti difettosi di marche poco conosciute o su nuovi modelli sono carenti.
    2 il consolidamento della reputazione in particolare per quanto riguarda l’affidabilità e l’assistenza di daikin e mits. avrebbe dovuto già farti escludere altre marche: obbiettivamente è così.
    3 in realtà il prezzo basso che hai pagato (ottimo) lo hai compensato con il rischio di essere diciamo un pioniere 🙂 della marca.
    4 le parti relative al wi-fi non le commento anche se mi sono fatto un’idea.
    comunque davvero molto valida la tua relazione e molto utile la tua esperienza.

    • Teoricamente non avrei dovuto aver problemi di questo tipo, da quanto mi hanno detto i tecnici dell’assistenza, raramente hanno avuto problemi con i prodotti Fujitsu-General, un difetto di fabbrica di una scheda elettronica solo su determinati lotti ci può anche stare, quello che mi fa “inc..” sono i tempi, la scheda è stata ordinata il 9 luglio ma non è ancora arrivata.

      Devo dire però che l’altra macchina, il trial AOHG24LAT3, funziona veramente alla grande, ho una sala che è aperta su due piani, con tre finestre grandi rivolte verso sud, quindi ci batte sempre il sole, non pensavo di poterla rinfrescare in così poco tempo.

      Per la gestione via wifi si tratta di una alternativa molto economica, ovviamente la soluzione migliore sarebbe acquistare prodotti che integrano già questa funzione però, bisogna anche considerare che il Broalink RM Pro con l’applicazione e-control lo uso per controllare diversi dispositivi.

      Ciao.

  • Claudio

    Utilizzo un Fujitsu da ben 10 anni e mai un problema. Con questo caldo (è una macchina da 18000 Btu) pensa che lo uso in una stanza di 70 mq e lavora solo in deumidificazione. Si sta benissimo a 28 gradi.

    • Ciao anche io ero a conoscenza della affidabilità di Fujitsu, ma i tempi cambiano, oppure sono stato solo sfortunato, in ogni caso sono passati quasi 20 giorni e ancora non mi hanno sostituito la scheda.

  • Fabrizio

    Buongiorno, anche io ho dei condizionatori Fujitsu ( LMCA quadri Split), ed al momento sono soddisfattissimo. Ho trovato per caso questo articolo e devo fare i complimenti all’autore; talmente scritto bene che ho ordinato l’accoppiata RM Pro /A1.
    Una volta ordinati ed installati ho provato ad utilizzarli per accendere i condizionatori e….. funziona davvero!!! Devo però ancobra capire bene come utilizzarli al meglio. Anche a me risulta il codice 1008 relativo al telecomando ma avrei alcune domande. Per esempio, la temperatura indoor che appare in alto a dx dell’app, da dove prende questo dato? Inizialmente pensavo provenisse dal sensore A1, ma ho visto che in media la differenza di temperatura riportata varia da 0,5 ad addirittura 2 gradi. Poi ho notato che sia in locale che in 3g/LTE a volte non prende i comandi per diminuire o incrementare temperatura o velocità della ventola e quindi da fuori casa non ho conferme delle corrette impostazioni . Ho visto poi un video su YouTube che riguardava l’ SP2 Broadlink, e faceva vedere come era possibile attivare via App l’accensione e lo spegnimento di una lampadina utilizzando il comando vocale tramite Siri (anche io utilizzo IPhone), e volevo sapere se era possibile ed eventualmente come utilizzarlo per i condizionatori ( e non solo). Vorrei comprare l’accoppiata RM PRO /A1 anche per le altre stanze ma prima volevo cercare di capirci qualcosina in più.
    Ancora complimenti e grazie. Un saluto a tutti

    • Ciao per il problema con il 3G hai fatto l’aggiornamento del firmware alla versione v26? inoltre nella applicazioni e-control in settings in set region devi impostare Italia, maggior informazioni le puoi trovare in questo file http://www.topdigamma.it/documents/configurazione-broadlink-rm-pro-android-iphone.zip

      Per quanto riguarda la temperatura che viene visualizzata nell’applicazione nel template del condizionatore non ho idea da dove provenga quel dato, se vuoi però mi posso informare.

      Per la questione della gestione vocale non conoscevo questa possibilità, con android non esiste, evidentemente hanno incluso questa funziona solo con iphone grazie alla presenza di SIRI mi informo e poi ti faccio sapere, a presto.

    • MI ha risposto il mio contatto alla broadlink dicendomi che l’RM Pro ha un sensore di temperatura integrato, con precisione +/- 1 grado, per i comandi vocali è possibile solo con iOS, ma si tratta di un Homekit project.

  • Fabrizio

    Ok, molto più preciso il sensore dell’RM PRO che quello dell’A1 allora. Per quanto riguarda i comandi vocali anche io ho poi trovato alcune notizie che fanno riferimento al progetto homekit di Apple, un progetto molto ambizioso che potrebbe così portare Broadlink in una posizione di grande vantaggio nel campo della domotica. Spero solo che restino abbordabili i prezzi dei loro prodotti qualora andasse in porto questa “certificazione”.
    Grazie ancora delle info e teniamoci aggiornati 🙂

    • Si tratta “solo” di un aggiornamento software, a livello hardware non è necessaria alcuna implementazione, quindi dovrebbe a breve dovrebbe essere perfettamente compatibile con HomeKit di Apple, sulla pagina facebook della broadlink scrivono che stanno provando a usare Siri per controllare i loro device.
      Purtroppo una cosa simile per android non è disponibile.

    • Fred

      salve. complimenti x.le descrizioni. peccato che non aspettavi 1 anno per l acquisto perché adesso con daikin emura (preciso che per la.mia ricerca ho messo ai primi posti afidabilita, wifi.. ).. a me serviva un trial (1 unità est con 3 int) per la zona notte (quindi stanze inferiori alle25m2)… ho anch io valutato samsung.. general.fujitsu.. mistubishi el. lg… etc.. etc.. anche letto l.articolo 1 anno fa di quel installatore.. peccato veramente che i moduli wifi x general fujitsu siano cosi cari… ho quindi scelto senza.esitare daikij emura (3 x 7000 btu ampiamente sufficenti x le mie esigenze) costo drl.materiale 2700euro + 500 lavoro… il software x smarfone e ottimo controllo tutto in modo semplice ed agevole senza nessun bisogno di configurazione particolare. se ti interessa scambiare curiosità o pareri la mia mail ericfora@gmail.com

  • Bruno Di Tora

    Complimenti per il contributo dato, davvero d’aiuto! !!!!

  • Alex

    Veramente complimenti per l’ottima analisi e recensione! Ho 6 split Mitsubishi (un mono, un trial e un dual) da diversi anni (circa 9 anni) e cercavo una soluzione per controllarli in remoto! grazie ancora!

    • Grazie per i complimenti,
      il Broadlink RM Pro può essere una soluzione MOLTO economica per controllare i tuoi split,
      a presto.

  • emanuela

    Grazie grazie grazie

  • Paolo

    Complimenti per la recensione. Una domanda: essendo il pulsante di accensione/spegnimento unico, se lo azioni in remoto (da fuori) come fai a sapere se lo stai accendendo o spegnendo? Grazie

    • Ciao il funzionamento non è lo stesso per tutti i tipi di condizionatore, ti scrivo quello che succede con il mio General by Fujitsu.
      Se qualcuno a casa ha già acceso il condizionatore attraverso il telecomando in dotazione e io da remoto lo accendo utilizzando l’applicazione e-control, il Broadlink RM Pro invia il segnale di accensione, sento un doppio beep ma il condizionatore rimane acceso, prende solo le impostazioni selezionate sulla applicazione, a questo punto secondo l’applicazione il condizionatore risulta essere acceso, quindi se premo un altra volta il tasto di accessione/spegnimento sul mio smartphone significa che voglio spegnerlo, e giustamente il condizionatore si spegne, in pratica se è già acceso e tu vai per accenderlo con l’app, questo rimane acceso, se poi lo spegni questo si spegne.

      Non so se mi sono spiegato, comunque questo è quello che succede con i General by Fujitsu con altri climatizzatori le cose possono cambiare.

      • Paolo

        Grazie mille, appena mi arriva lo provo. Ho un Fujitsu anche io.

    • In questo video mostro come accendo e spengo il condizionatore con il mio smartphone android utilizzando comandi vocali, nel video si vede anche che se provo con il comando vocale “accendi condizionatore ufficio” quando il climatizzatore è già acceso, questo rimane acceso e non si spegne.

      https://youtu.be/2PLSnn6tmug

  • Francesco

    Ciao, acquistati i prodotti da te segnalati…ottimi. Configurato miei nuovi inverter Mitsubishi, codice riconosciuto in una frazione di secondo. Non so quanto sfrutterò la possibilità di accendere lo split automaticamente al raggiungimento di una determinata temperatura in quanto questa possibilità è già in pratica offerta dallo split stesso (basta farlo accendere in una determinata fascia oraria con una temperatura preimpostata e la macchina si accenderà/spegnerà da sola).Ordinato oggi il nuovo telecomando Broadlink Black Bean vediamo come si comporta..

    • Ciao grazie per il tuo commento, potresti anche indicarmi il modello esatto dei tuoi inverter Mitsubishi che stai provando con il Broadlink RM Pro?
      Questo per aiutare chi avesse intenzione di acquistare un condizionatore per l’estate 2016 e volesse controllarlo da remoto con il Broadlink RM Pro.

      Poi mi fai sapere come ti trovi anche con il Broadlink Black Bean, grazie.
      A presto.

      • Francesco

        Eccoli MITSUBISHI ELECTRIC
        MSZ-SF35 – MSZ-SF20

        • Grazie per il tuo contributo.

          • Francesco

            Prodotto arrivato, installato e configurato rapidamente. Direi che al momento il funzionamento è perfetto come RM pro. Attenzione viene fornito senza alimentatore 5v 500ma

  • Giuseppe

    Ciao. Ti ringrazio per l’articolo. Volevo una soluzione semplice ed economica per accendere da remoto il condizionatore ed ho risolto alla grande con un Broadlink RM mini 3 (o Black Bean) pagato circa 14€ spese di spedizione incluse.

    Ora mi farebbe piacere avere anche un sensore di temperatura ed umidità da controllare da remoto e che possibilmente mantenga anche uno storico delle misure. Cerco qualcosa di economico e per il momento non utilizzerei regole automatiche di accensione o spegnimento. Mi consigli il Broadlink A1 o c’è qualcosa di più economico ed altrettanto immediato in giro?

    Grazie! Ciao.

    • Ciao il Broadlink A1 è sicuramente un prodotto economico, tuttavia il sensore di temperatura e umidità non è molto preciso, almeno sui primi modelli usciti, sul mio modello devo dire che è piuttosto preciso l’ho confrontato con un Netatmo Stazione Meteo http://goo.gl/RMYPJg che ho in casa e i valori corrispondono.

      Essendo già passato un po’ di tempo dalla sua commercializzazione, visto il prezzo piuttosto contenuto e visto che hai anche il Broadlink RM 3 Mini credo l’acquisto di un Broadlink A1 come sensore di umidità e temperatura sia una buona scelta, inoltre misura anche la luce ambientale e il rumore.

      Durante il 2016 Broadlink dovrebbe commercializzare anche il sensore SR3, compatibile con Broadlink RM 3 e SP2 dotato di sensore di luminosità, temperatura, umidità e movimento, ma non l’ho ancora visto in commercio.

  • Edoardo

    Ciao, complimenti ottimo articolo. Vorrei farti una domanda prima di acquistare il Broadlink RM Pro per non buttare via dei soldi 🙂 Premessa: ho un condizionatore Daikin Siesta 9000 btu nella stanza da letto. Gestisce fasce orarie di programmazione per il condizionatore? Es. dalle 8:00 alle 8:30 acceso, dalle 8:31 alle 9:00 spento, dalle 9:01 alle 10:00 acceso e così via? E aggiungo: lo spegnimento avviene come se tolgo la corrente (le bocchette rimango aperte) o come il normale spegnimento da telecomando?

    • Ciao grazie per i complimenti,
      il Broadlink RM Pro dovrebbe essere compatibile con il tuo modello di condizionatore Daikin, detto questo è possibile fare quello che hai scritto attivando la funzione Healthy sleep nell’applicazione Broadlink e-control che gestisce il Broadlink RM Pro e altri prodotti della Broadlink.
      Che cos’è Healthy sleep?
      Si tratta di una funziona studiata per avere un confort e benessere migliore durante la notte, ma può essere utilizzata per qualsiasi orario della giornata, praticamente puoi programmare il tuo condizionare per un determinato arco di tempo che decidi tu.

      Puoi impostare orario di accensione e spegnimento, temperatura desiderata, modalità (tra auto, cooling, dry, fan, heat), velocità della ventola (tra automatic, low, medium, high)

      Per esempio nello screenshot che trovi sotto ho fatto una prova dove:
      alle 14:20 si accende il condizionatore e la temperatura viene impostata a 28 gradi;
      alle 14:21 la temperatura passa a 27 gradi;
      alle 14:22 il condizionatore si spegne;
      alle 14:24 il condizionatore si accende e la temperatura viene impostata a 25 gradi;
      alle 14:25 il condizionatore si spegne OFF.

      Ovviamente per ogni punto della curva puoi impostare modalità diverse e potenza della ventola differenti.
      Questo è come funziona sul mio condizionatore General by Fujitsu sul tuo Daikin le cose potrebbero cambiare, bisogna provare.

      http://www.topdigamma.it/wp-content/uploads/2016/07/Brodlink-RM-PRO-e-control-Healthy-sleep.png

  • Luca P.

    Ciao, volevo raccontare la mia pessima esperienza con Daikin. Ho acquistato un Emura da 12000btu, spendendo una somma più alta rispetto alla categoria di prodotto.(Non sempre spendere di più è spendere meglio sigh!) Il condizionatore è arrivato difettato. Dissaldatura di una valvola sulla batteria a detta del tecnico. Dopo quasi 30 giorni dalla segnalazione, e varie lettere per sollecitare la risoluzione del problema, non abbiamo ancora ne il condizionatore(ritirato per riparazione) ne ahimè i nostri soldi indietro.

    • Ciao grazie per aver condiviso la tua esperienza, come hai scritto tu non sempre più costoso significa migliore, tuttavia quella dell’assistenza è un problema un po’ di tutti, chi più chi meno e molto dipende dal periodo, chiaramente in piena estate, quando l’assistenza dovrebbe essere fulminea è il periodo che occorre più tempo per riparare un eventuale guasto.

      Detto questo 30 giorni mi sembrano veramente tanti considerando anche si tratta di un difetto di fabbrica.

      Tienici aggiornati, a presto.

  • Barack

    Complimenti davvero, non conoscevo il tuo sito, l’analisi è veramente accurata ed ogni conclusione è motivata. D’ora in poi ti leggerò spesso 😉

    • Ciao grazie per i complimenti, cerchiamo sempre di dare i migliori consigli, a presto.

  • Elia G.

    Ciao, anch’io ti ringrazio per il lavoro che hai svolto e le conseguenti preziose soluzioni che hai condiviso. Sono molto interessato ai due prodotti (Broadlink A1, Broadlink RM2 o RM PRO) ma vorrei utilizzarli per aumentare la percentuale di autoconsumo del mio impianto fotovoltaico. Per tale scopo ho bisogno di sapere da te se ad una data condizione sul sensore luminosità è possibile collegare un azione riferita al condizionatore di accensione/spegnimento ecc. Il mio dubbio nasce dal fatto che potrebbe non essere stato previsto questo tipo di associazione.
    Grazie mille.

  • Ciao, praticamente quello che vuoi fare è attivare i condizionatori quando il tuo impianto fotovoltaico inizia a produrre una certa quantità di energia elettrica, direi che la cosa è fattibile, il Broadlink A1 lo metteresti in una stanza generalmente buia, vicino ci metteresti questa lampada collegata alla presa comandata dal relè, il Broadlink RM Pro va posizionato nella stanza dove hai il condizionatore da attivare.

    Al raggiungimento di una certo valore il sistema attiva la presa comandata, la lampada si accende, il Broadlink A1 rileva un aumento d’intensità luminosa, esegue il task da te creato che, grazie al Broadlink RM Pro, accende lo split del tuo impianto di condizionamento.

    Ovviamente Broadlink RM Pro e A1 devono essere connessi alla stessa rete wifi

    Questo sistema potrebbe essere interessante anche per attivare alcuni elettrodomestici senza dove utilizzare i Smart Plug RC che mi hai linkato, infatti broadlink produce anche delle prese elettriche smart Wi-Fi , le Broadlink Contros che possono interagire con il Broadlink A1 su aliexpress le trovi a 19 dollari con plug EU.

    Se decidi di provare poi mi fai sapere se il tutto funziona bene? così magari integro l’articolo.

    • G. Elia

      Ciao, sono pronto per aggiornarti rispetto al mio progetto utilizzando i prodotti che hai recensito. Purtroppo ho provato a caricare delle immagini ma non si riesce.
      Ho acquistato e configurato la presa comandata Smart Plug RC come segue: ON se immissione in rete superiore a 600w per 5 min.; OFF se prelievo superiore a 0 per 10 min.
      Risultato: quando la presa comandata riceve il consenso alla chiusura, accende una luce che aumenta la luminosità rilevata dal Broadlink A1 sul quale è presente la condizione che se la luminosità aumenta deve indicare al Broadlink RM Pro di accendere il condizionatore in pompa di calore; vice versa nel caso in cui la luminosità va verso dark.
      Lo sto testando da una settimana (con l’unica eccezione che invece del condizionatore attiva un’altro dispositivo) e gli automatismi stanno funzionando puntualmente garantendomi di utilizzare l’energia prodotta istantaneamente.
      Per quanto riguarda cityclima, che ho contattato per un preventivo, non è stato facile avere una comunicazione “rilassata ed equilibrata”, se poi si insiste verso un prodotto diverso da FUJITSU allora bisogna accettare, più o meno velatamente, di farsi dare dello sprovveduto incompetente: non è stata una bella esperienza!!!
      Alla fine ho optato per un Mitsubishi della serie FH in quanto era l’unico in classe A+++ anche in riscaldamento garantendomi un assorbimento W/h abbastanza basso: naturalmente mi sono rivolto altrove avendo avuto, tra l’altro, un preventivo installazione esclusa più basso 1155€ contro 1400€!!!

      • Ciao grazie per il tuo contributo , sicuramente la tua idea di come sfruttare il Broadlink A1 + Broadlink RM Pro con condizionatore e impianto fotovoltaico sarà interessante anche per altri utenti del sito.
        Hai già provato il Broadlink RM Pro con il tuo condizionatore Mitsubishi? Funziona bene?

        • G. Elia

          Con il mitsubishi kirigamine funziona benissimo, al momento ho solo utilizzato le funzioni base: on/off, umento/diminuzione temperatura, modalità. Il codice che ha rilevato è il 1028.

          • Ottimo e se riscontri qualche problema non esitare a segnalarcelo, nel frattempo io aspetto l’uscita del nuovo Broadlink RM 3, a presto.

      • Ciao ci sono novità sul tuo progetto di utilizzare il Broadlink A1 insieme al Broadlink RM Pro per accendere i condizionatori solo quando hai una buona produzione di energia elettrica?

  • Nirel

    Articolo utilissimo, però io con cityclima ho avuto una pessima esperienza

  • lorenzo

    salve, ho letto con molto interesse l’articolo così dettagliato, io ho un climatizzatore fujitsu senza telecomando (ma con il filocomando) quindi sensa porta infrarossi, avete qualche alternativa al costosissimo intesis home?

    • Ciao ma tu hai un impianto di climatizzazione gestito da un un Comando Centralizzato General Fujitsu tipo il modello UTY-DMMGM in grado di gestire fino ad 8 unità interne? Eventualmente le tue unità interne non sono predisposte per l’utilizzo con il telecomando?
      Che modello hai?

      IntesisHome IS-IR-WIFI-1 è in effetti molto costoso e poi bisogna verificare se il tuo condizionatore FUJITSU è compatibile, qui trovi la lista dei modelli compatibili https://www.intesishome.com/docs/IntesisHome_IS-IR-WIFI-1_Compatibility_List.pdf

  • Cristiano Santi

    Ciao….se io no due condizionatori da comandare con l rm pro ,riesco? Le camere con i due condizionatori sono adiacenti ….quindi vicinissimi…..e se si come faccio con l applicazione?visto che mi una solo icona x il condizionatore?Grazie
    P.s.. l ho comprato e gia provato…ho acceso tv ,condizionatore e cancello e luci…e una figata…grazie

    • Ciao se vuoi controllare due condizionatori in modo distinto devi acquistare due Broadlink RM Pro, anzi ti conviene acquistare il Broadlink RM nini 3 http://amzn.to/2cH8APY più economico perché non hai il modulo RF.
      L’importante è fare in modo che il Broadlink RM mini 3 sia posizionato in modo da controllare solo uno split, quando invii un comando il sensore ir deve trasmetterlo solo ad uno dei due condizionatori, potrebbe essere necessario coprire con del nastro adesivo nero una parte dei sensori ir, vedi foto per capire com’è fatto al suo interno. Stesso discorso per il Broadlink RM Pro, se vede entrambi i ricevitori ir posti all’interno dei condizionatori, quando invii un comando questo arriverà a tutte e due gli split.

      http://www.topdigamma.it/wp-content/uploads/2016/08/Broadlink_RM_Mini_3_Tecomando_Universale_Smart_Wi-Fi_ir_blaster_interno.jpg

      • Cristiano Santi

        Molto meglio se riesco ad accenderli tutti e due con un solo comando….cmq ho capito cosa intendi…grazie della risposta. ..
        Ho provato anche a duplicare un telecomando luci e ci sono riuscito dopo infinite prove,ma quando do il comando con lo Smart phone l RM pro lo manda a sua volta alla lampadina ,ma questa non si accende… https://uploads.disquscdn.com/images/0e2d70024764a01462ddbdb347732f89b3197cb1d44b4af906f951d9f02a44d3.jpg

        • Se vuoi accendere e spegnere i due condizionatori con lo stesso comando, quindi utilizzando un solo Broadlink RM Pro questo dev’essere posizionato in un punto in modo che “veda” entrambi gli split, do per scontato che i telecomandi degli split siano intercambiabili.

          In merito al Telecomando RF in foto, credo che operi alla frequenza di 2,4GHz, quindi non è compatibile con il Broadlink RM Pro che supporta telecomandi RF che utilizzano le frequenze a 315/433 MHz

          • Cristiano Santi

            Ciao. …ho ordinato il broadlink TC2 x accendere le luci ma non mi è ancira arrivato….volevo sapere se si monta nelle scatole elettriche normali oppure ha la sua scatola da murare nel m
            uro …grazie

  • ARMIDO GATTI

    Sto per acquistare dei condizionatori con pompa di calore :
    due motori e quattro split .
    I preventivi ricevuti sono di 4 Daikin e di un Fujitsu General .
    Il preventivo più costoso è il Fujitsu . Da quanto dite non dovrebbe essere così . Mi potete aiutare a capire cosa potrebbe essere successo ? Ritenete che il Fujitsu sia costruito in Giappone o assemblato in Grecia , con parti originali o di quale fattura e provenienza ?

    • Ciao è un po’ difficile rispondere alla tua domanda, ci sono molto fattori che possono influire sul preventivo, molto dipende dalla ditta che ti ha fatto il preventivo, comunque in questo articolo di parla di condizionatori general by fujitsu più economici di quelli marcati fujitsu. Il tuo preventivo era per dei General oppure dei fujitsu?

  • Francesco

    Ciao, qualcuno ha idea a cosa possano servire le due porte presenti nella parte posteriore del A1 (una è l’alimentazione, le altre 2 ….). Grazie

    • Ciao dovrebbero essere porte che permettono di espandere il Broadlink A1 con altri sensori , nel progetto iniziale era previsto che questo prodotto potesse rilevare anche la presenza di PM2,5, formaldeide ma credo che non verrà mai effettuato questo upgrade.

  • ciao, scusa ma il mini 3 gestisce a1 in modo identico al rm pro?

    • Non è il Broadlink RM Mini 3 che gestisce il Broadlink A1, semplicemente entrambi i prodotti utilizzano la stessa applicazione, e-Control, e possono interagire tra di loro, per esempio puoi accendere il condizionatore con il Broadlink RM Mini 3 se il Broadlink A1 rileva una temperatura superiore o uguale ad un determinato valore, ecc.. L’unica differenza con il Broadlink RM Pro è che non ha il modulo RF (radiofrequenza) quindi non puoi utilizzarlo per aprire cancelli automatici portoni garage ecc..

  • Alessandro D’Aprile

    Avevo letto un articolo che parlava delle ottime opinioni dei condizionatori Samsung e del loro modulo smart wif, mi sembra sul forum sulla climatizzazione e casa di demshop (non ricordo di preciso), ora che ho letto questo articolo però guarderò con occhi diversi i modelli Fujitsu. Avete qualche negozio on line specializzato della vendita di questi marchi da consgigliare?

    • Ciao le opinioni ed i commenti sui climatizzatori Samsung smart wifi probabilmente li hai letti su demshop tuttavia si tratta di commenti positivi postati dallo staff del sito, ovviamente non credo che posterebbero eventuali commenti negativi.

      In ogni caso conosco persone che hanno acquisto condizionatori Samsung e si trovano bene quindi NON posso NON consigliarli, specialmente se una persona è attratta dalle funzionalità SMART.

      Quando ho scritto quest’articolo era l’estate del 2014 ora stiamo andando verso l’estate 2017 e per chi è alla ricerca del miglior condizionatore come rapporto qualità/prezzo le cose sono un po’ cambiate, specialmente se interessato alle funzioni smart.

      Daikin e Samsung realizzano condizionatori più orientati verso le funzioni SMART, Fujitsu General realizza climatizzatori che guardano più alla sostanza. Per quando mi riguarda, dopo 3 anni di utilizzo, posso scrivere tranquillamente che sono molto soddisfatto del mio impianto impianto climatizzazione casa Fujitsu General, però se oggi dovessi farmi un nuovo impianto di climatizzazione sceglierei il migliore come qualità/prezzo tra quelli con funzioni SMART avanzate.

      C’è da dire che Fujitsu General si sta muovendo in questa direzione con l’applicazione FGLair.

      Dove acquistare online i migliori condizionatori? Posso consigliarti cityclima per i condizionatori Fujitsu General, mentre se vuoi climatizzatori Samsung puoi rivolgerti a climamarket che mi sembra affidabile.

  • Nicola

    Ciao Enore, l’anno scorso seguendo la tua analisi sui migliori climatizzatori in commercio e confrontandomi con vari rivenditori ed installatori della mia zona (Bari) ho acquistato i General Fujitsu. Li ho usati e li uso anche come pompe di calore e il risultato è eccezionale sia in termini di resa che di consumi elettrici (sono inoltre estremamente silenziosi). Il costo per 4 split e due motori dual è stato di circa 4.000 € compresa l’installazione, dunque confermo la bontà della tua recensione sotto tutti i punti di vista.

    • Ciao Nicola grazie per la tua opinione, per me è sempre molto importante ricevere feedback da utenti del sito http://www.topdigamma.it/ che hanno acquistato prodotti seguendo i miei consigli. Cerco sempre di dare i migliori consigli, ma si può sempre sbagliare, quindi anche i commenti negativi sono ben accetti.

      Aggiornando l’articolo al 2017 ho notato come ancora oggi in molti consigliano i General Fujitsu come migliori condizionatori rapporto qualità/prezzo, purtroppo però sono ancora un po’ carenti sul lato SMART.

      Se in futuro dovessi riscontrare qualche problema non esitare a scriverlo, a presto.

  • Margherita

    Ho visto che Samsung quest’anno ha lanciato i condizionatori della serie Wind Free, che danno la possibilità di fare uscire l’aria fredda da 21000 micro fori, dopo aver portato l’ambiente in temperatura, oltre ad offrire una tecnologia del motore inverter che permette (dicono) un bel risparmio energetico. Volevo sapere se avevi un’opinione a riguardo… essendo prodotti da poco, non ho trovato delle recensioni in rete. Grazie.

    • Ciao che cosa scrivere sul nuovo condizionatore SAMSUNG Wind-Free AR9500M, l’idea si Samsung sicuramente è interessante, anche se i principali disturbi causati dal condizionatore, mal di gola, mal di schiena e torcicollo, mal di pancia, mal di testa sono dovuti più che altro ad un errato utilizzo del climatizzatore, mi riferisco in modo particolare alla tendenza di impostare temperature troppo basse.

      Quando si predispone un impianto di climatizzazione solitamente si presta attenzione a dove posizionare la predisposizione per il condizionatore, inoltre quando si utilizza il condizionatore è bene dirigere il getto d’aria freddo verso l’alto, o comunque non verso la persone, agendo sulle alette.

      In termini di consumi non so dare un giudizio, bisognerebbe fare delle prove, tuttavia i consumi maggiori sono dovuti al raggiungimento della temperatura impostata, non tanto al mantenimento, molto dipende dalla potenza del motore esterno e quindi in quanto tempo si riesce a raggiungere la temperatura desiderata.

      Uno dei punti a favore dei climatizzatori Samsung dovrebbe essere la parte SMART, quindi connessione con la rete wifi di casa, gestione da remoto ecc.. ma non nascondo che diverse persone stanno avendo problemi con la gestione da remoto del condizionatore attraverso l’applicazione dedicata, puoi leggere questo post: https://goo.gl/zWYAgj

      Ad oggi non ci sono recensioni sui nuovi condizionatori Samsung Wind-Free il mio consiglio è chiedere maggiori info scrivendo un post su Samsung Community sezione Elettrodomestici.

  • Rocco Giliani

    Per il mio appartamento ho scelto dei multisplit Toshiba che presentano rendimenti elevati classe A++ sia in riscaldamento sia in condizionamento. I consumi sono veramente contenuti nonostante li faccia funzionare tutto il giorno per riscaldare la casa durante l’inverno. Per quanto riguarda il controllo Wifi, non conoscendo l’esistenza dei prodotti Broadlink, ho acquistato i moduli wifi Toshiba della IntesisHome che mi consentono di temporizzare l’accensione e lo spegnimento del mio impianto anche quando non sono in casa attraverso la app del cellulare.

    • Ciao sicuramente il tuo è stato un ottimo acquisto, i Toshiba sono tra i migliori condizioni e la soluzione da te scelta per il controllo da remoto è una soluzione di tipo “professionale” che, se non erro, richiede l’intervento di un tecnico. Il Broadlink RM Pro è un prodotto molto più economico.

  • Ciao, ho installato A1 e MINI 3 grazie alle tue utili guide. Ho un dubbio/problema: Quando imposto “se la temperatura scende sotto a 20° accendi il climatizzatore” ho notato che se la temperatura è gia sotto a 20° il clima non parte, a differenza del cronotermostato dei termosifoni che se è gia sotto la temperatura impstata partono a prescindere mentre A1 necessita che la temperatura sia prima salita sopra i 20° per poi riscendere al di sotto altrimenti non parte. E’ corretto? se fosse davvero cosi lo trovo praticamente inutile. Attendo una cortese risposta. grazie

    • Ciao scusa il ritardo, dopo il tuo commento ho contattato la Broadlink e mi hanno risposto così:

      “A1 interaction is base on gradual changing , so if the temp is down than 20 degree, the interaction not working, there is no solution.
      Our developing new sensor system may solve it in future!

      Per il momento quindi non sembra esserci soluzione alla tua richiesta, eventualmente potresti provare a impostare più regole, per esempio puoi impostare che si accenda quando scende sotto i 20 gradi, sotto i 19, sotto i 18 sotto i 17, poi impostare che si accenda quando supera i 17 gradi, i 18 gradi, i 19 gradi, così il climatizzatore si accenderà se la temperatura varia di almeno 1 grado nel range di temperature dai 20 ai 17 gradi.

      Questo va bene se il comando di accensione è differente da quello di spegnimento, se per esempio passa da 17 a 18 il clima si accende, se poi passa da 18 a 19 verrà inviato un altro segnale di accensione, ma se è già acceso rimane acceso.

      Fammi sapere che cosa ne pensi, a presto.

      • Grazie per l’interesse mostrato e per la risposta celere.

        A saperlo prima non l’avrei comprato, lo vedo proprio inutile a questo punto, tu come lo usi per rendere il riscaldamento/raffreddamento efficiente ed economico?

        Con i termosifoni e termostato è piu efficiente perche non devo avere sbalzi di 1 grado per l’accensione. Se imposto 20 gradi e sta sotto semplicemente parte e arriva a 20. Con A1 diventa impossibile. Esempio la mattina dalle 5:30 alle 8:30 imposto 20 gradi. Se in quell’arco di tempo la temperatura sta a 18 e non si muove il clima non partira’ mai. Correggimi se sbaglio.

        Grazie.

        Ps. se qualcuno è interessato vendo il mio A1 nuovo appena arrivato e provato solo pochi giorni. Contattatemi, magari qualcuno lo usera’ meglio di me.

        • Ciao purtroppo quanto scrivi è giusto, io lo uso principalmente in estate, quando la temperatura supera un determinato valore si attiva il condizionatore, in questo caso funziona bene perché lo sbalzo termico è maggiore.

          Bisogna dire che il problema dovrebbe essere facilmente risolvibile lato software con un aggiornamento dell’applicazione e-Control, il multisensore A1 rileva la temperatura ambientale, l’algoritmo nella applicazione confronta il valore da noi impostato con quello rilevato dall’A1, se inferiore il Broadlink RM Pro invia il segnale per accendere lo split.

          • Ciao, alla fine anche io ho pensato che sia solo un “banale” problema si software, tu che gia’ hai avuto contatti diretti con loro non potresti chiedergli di aggiornare l’app? credo che non ci voglia poi molto 🙂
            Grazie

          • Non vorrei sbagliarmi ma il problema potrebbe risiedere nel fatto che per attivare la funzione da te richiesta, l’applicazione e-Control dovrebbe periodicamente interrogare il multisensore Broadlink A1 per sapere la temperatura e questo potrebbe forse causare un battery drain sul telefono.
            Mentre con l’impostazione di inviare il comando quando si va sotto o sopra una determinata temperatura potrebbe essere un’impostazione che invii al Boradlink A1 e rimane all’interno della sua memoria, al verificarsi della condizione l’A1 lo “comunica” all’applicazione che poi fa eseguire il comando.
            In questo modo non si interroga in continuazione il sensore per conoscere la temperatura e non c’è un eccessivo consumo della batteria sul proprio smartphone.

            Se lo scenario fosse questo bisognerebbe aggiornare il firmware del Broadlink A1 e non solo l’applicazione.
            Comunque il mio contatto alla Broadlink è a conoscenza del problema, vedremo se qualcosa cambia con il prossimo aggiornamento dell’applicazione.

          • Ottimo ragionamento. Grazie, tienici aggiornati 😉

      • pasqualerusso74

        E’ possibile impostare temperature tipo 20,5 gradi? (cioè col mezzo grado?)

  • Spartaco Giubbolini

    Il suo eccellente articolo non indica un punto debole della soluzione Broadlink da lei adottata per risolvere la necessità di comandare i climatizzatori da remoto, perché se è vero che può pilotare i dispositivi a piacimento, e quindi risponde in effetti al suo bisogno, è anche vero però che una soluzione wifi integrata nello splitter offre anche la possibilità di leggere lo stato del suo clima, per sapere ad esempio se è acceso o spento a prescindere dai comandi inviati.

    Questo è molto importante supponendo la presenza di piu attori in casa che possono pilotare lo splitter a piacimento, con la soluzione Broadlink non potrà sapere ad esempio se il sistema è acceso o meno, ne la temperatura impostata, limitando in definitiva le possibilità di automazione.

    • Ciao grazie per il tuo commento, in effetti quello che scrivi tu è verissimo, ma quando ho scritto quest’articolo stavo cercando una soluzione economica per poter gestire lo splitter del mio ufficio da remoto e programmare accensione e spegnimento al verificarsi di alcune condizioni. Con il mio modello Fujitsu-General era possibile solo acquistando dei moduli wifi molto costosi. Nel 2017 la situazione è molto cambiata molti condizionatori offrono la possibilità della gestione da remoto con l’app da installare sul proprio smartphone. Tuttavia il Broadlink RM Pro può gestire tutti i tipi di dispositivi dotati di un telecomando a raggi infrarossi + alcuni di quelli gestibili con un telecomando RF, quindi può risultare comunque utile se per esempio lo posizioniamo in sala dove abbiamo splitter, tv, lettore blu-ray, decoder di sky ecc…

      In ogni caso non può sostituire il modulo WiFi integrato nello spitter e relativa applicazione.

  • pasqualerusso74

    Ciao, vorrei prendere un Broadlink rm Pro e un multisensore Broadlink A1. Ho un Toshiba della serie MIRAI (RAS-13BKVG-E): sai se è compatibile con il Broadlink rm Pro?

    Inoltre ho una stazione meteo Oregon Scientific (BAR 808HG) che ha anche un sensore esterno THGN132N. C’è modo di far comunicare il sensore esterno con il Broadlink RM PRO? Ho letto che il THGN132N comunica con radio frequenza standard 433MHz

    • Ciao non so se il Broadlink RM Pro funziona correttamente con il tuo condizionatore Toshiba serie MIRAI (RAS-13BKVG-E), teoricamente si, dato che più o meno dovrebbe svolgere le stesse funzioni del modulo IS-IR-WIFI-1 per il controllo a infrarosso via wifi.

      Il mio consiglio è quello di acquistare il Broadlink RM Pro su Amazon http://amzn.to/2tapE8q venduto da Vigica e spedito da Amazon, così in caso di problemi puoi chiedere il rimborso totale entro 30 giorni dall’acquisto.

      Se vedi che funziona bene e sei soddisfatto del tuo acquisto puoi procedere con l’acquisto del Broadlink A1 http://amzn.to/2rQ6Ihr, puoi acquistarlo anche su Aliexpress se vuoi risparmiare qualcosa, ma i tempi di spedizioni sono un po’ lunghi.

      Per quanto riguarda il sensore esterno THGN132N questo non può comunicare con il Broadlink RM Pro, sarebbe stato differente se fosse stato un multisensore Z-Wave allora si poteva far “interagire” con il Broadlink RM Pro attraverso Raspberry Pi e Home Assistant, come descritto in questi articoli: http://www.topdigamma.it/informatica/progetti-raspberry/raspberry-pi-3-home-assistant-per-la-casa-domotica/ http://www.topdigamma.it/informatica/progetti-raspberry/home-assistant-broadlink-rm-pro-netatmo-yeelight/ http://www.topdigamma.it/casa/domotica/aeotech-multisensor-6-home-assistant-raspberry-pi-3-open-z-wave/

      • pasqualerusso74

        grazie! sei stato molto preciso!

      • pasqualerusso74

        E’ possibile impostare temperature tipo 20,5 gradi? (cioè col mezzo grado?) sul broadlink A1?

        • Ciao se ti riferisci alla creazione di task è possibile selezionare solo valori interi, da -10 a +50 gradi, non si possono impostare valori decimali.

      • pasqualerusso74

        p.s. Non conosco home assistant perché ancora non mi è capitato di utilizzarlo, ma ho trovato questo link (vanno tolti gli spazi):

        github . com/shortbloke/home_assistant_config

        su sensore oregon THGN132N e Home Assistant
        “Other 433Mhz devices are also monitored and controlled including [….] Temperature + Humidity sensors (External: Oregon THGN132N)
        Sembra che possa essere utilizzato o sbaglio?

        • Ciao in effetti sembra che si possa utilizzare con raspberry pi e home assistant con RFXtrx433E USB 433.92MHz Transceiver per leggere i dati provenienti dal sensore Oregon THGN132N

          In questo modo è possibile attivare delle automazioni attraverso il broadlink rm pro quando il sensore Oregon THGN132N raggiunge determinati valori. Sarebbe interessante provare

  • Riccardo Mazza

    letto l’articolo già tempo fa, ora che ne avevo bisogno ho comprato il broadlink a1 e il mini per telecomandare i condizionatori ovviamente general fujitsu come da articolo… E però col boradlink a1 mi trovo subito con dei problemi: l’igrometro sembra poco tarato… ma forse gli devo solo dare tempo (sto scrivendo 15 minuti dopo averlo acceso per la prima volta). La cosa grave perà è che dall’app android e-control non riesco a registrarmi come account… Ossia: dopo aver inserito email, password e nome utente e cliccato su “sign up” mi dice sempre: The internet Connection is poor” oppure System Error… E senza potermi registrare non posso avere tutte le funzioni aggiuntive…

    • Ciao è possibile che ci sia qualche problema i connessione con i loro server, l’unica cosa che posso consigliarti è quella di riprovare, magari prova con una connessione 4G disattivando il wifi, poi fammi sapere, a presto.

      • Riccardo Mazza

        Grazie mille per l’immediata risposta. Per ora ho potuto provare solo tramite wifi (la cui connessione internet funziona benissimo) visto che avendo Tre come operatore in questi giorni il traffico dati su rete cellulare non funziona (per la fusione delle reti Tre e Wind). Mi hanno detto che dopo il 18 giugno tornerà tutto a posto. Ma da neofita mi chiedo: perché mai dovrebbe funzionare su rete 4g e non tramite wifi?

        • Ciao, hai perfettamente ragione, il mio era solo un consiglio di provare anche in modalità 3G/4G, a volte mi è capitato di non riuscire ad accedere utilizzando la connessione wifi mentre con il 4G riuscivo a fare il login, il motivo? Questo proprio non lo so, misteri della rete, comunque a me l’accesso da remoto e il login funzionano correttamente, provato proprio ora mentre ti scrivo a fare un backup delle impostazioni sul cloud Broadlink.